Silverlight, il Flash-killer di Microsoft

Microsoft ha presentato ufficialmente la tecnologia con cui intende dare battaglia al Flash di Adobe nel settore della creazione e distribuzione di applicazioni e contenuti per il Web

Las Vegas (USA) - La piattaforma con cui Microsoft tenterà di insidiare il dominio della tecnologia Flash ha ora un nome ufficiale: Silverlight. Prima nota come Windows Presentation Foundation Everywhere (WPF/E), Silverlight è una tecnologia che consente agli sviluppatori web di creare e pubblicare online applicazioni e contenuti interattivi di vario tipo, quali animazioni vettoriali, grafica 2D, audio, video e giochi.

Proprio come Flash, gli utenti possono visualizzare i contenuti creati con Silverlight per mezzo di un plug-in gratuito disponibile per i browser Internet Explorer, Firefox e Safari sulle piattaforme Windows Vista, Windows XP SP2 e Mac OS X. BigM non ha escuso la possibilità, in futuro, di portare il motore run-time della propria piattaforma anche su Linux. Di sicuro il suo codice verrà presto portato anche su Windows Mobile, consentendo così ai creatori di contenuti di raggiungere in un sol colpo utenti desktop e utenti di telefonia mobile.

Microsoft afferma che, rispetto a Flash, Silverlight permette di creare contenuti più facilmente indicizzabili e cercabili, inoltre supporta nativamente il video in alta definizione e il DRM: tali caratteristiche gli derivano dall'integrazione dei formati Windows Media, che è in grado di riprodurre senza l'ausilio del controllo ActiveX di Windows Media Player.
Basato sul linguaggio XAML, Silverlight è un sottoinsieme di Windows Presentation Foundation che permette agli sviluppatori di utilizzare gli stessi tool e le stesse tecnologie di base per creare interfacce adatte sia all'ambiente desktop che al Web. Il codice XAML può essere scriptato con JavaScript e creato con MS Expression Blend, un'applicazione di imminente rilascio dedicata alla progettazione di interfacce.

A partire dalla versione 2.0, Silverlight conterrà anche una versione "lite" del Common Language Runtime, un componente che consentirà di eseguire codice Visual Basic.NET e C# e di far girare il codice anche là dove non sia presente il MS.NET Framework. Per mitigare i rischi relativi alla sicurezza, il codice che gira nella sandbox non può accedere ai file locali.

Microsoft non ha ancora rivelato i termini della licenza che accompagnerà la release finale di Silverlight, ma nel recente passato ha detto che fornirà agli sviluppatori tutto il necessario per creare proprie implementazioni del client. Il big di Redmond metterà poi a disposizione dei futuri clienti della suite Expression Media, di cui fa parte il succitato Blend, l'estensione gratuita Media Encoder: si tratta di un tool con cui i creatori di contenuti potranno convertire vari formati video in WMV e pubblicarli sul Web.

Microsoft fornirà maggiori dettagli su Silverlight, nonché una beta del software, in occasione della conferenza Mix07 di Las Vagas in programma il 30 aprile.
TAG: sw, attualità
190 Commenti alla Notizia Silverlight, il Flash-killer di Microsoft
Ordina
  • Ciao,
    sono un Flash Developer Senior.
    Sebbene io ami Flash, sono rimasto deluso dall'aspetto tecnico dell'ultima suite Adobe che rende ingestibile l'installazione e disinstallazione della stessa.
    Questo per dire che non sono per Flash a tutti i costi.
    Incuriosito da Silverlight, appena uscito l'ho provato e l'ho subito disinstallato. Ora, a distanza di qualche mese, immemore del perché di tale disinstallazione, l'ho reistallato, ho aperto il primo sito dei loro esempi, silverlight ha crashato, l'ho disinstallato.
    A voi l'ardua sentenza...

    guarda: http://img84.imageshack.us/my.php?image=silverligh...
    non+autenticato
  • "il codice che gira nella sandbox non può accedere ai file locali."

    Quante volte ho gia' sentito questa cosa per poi vederla sbuggiardata ?

    1 ?

    3 ?

    + di 5 ?


    non+autenticato
  • Non so perché ma ho come l'impressione che farà la fine di ActiveX, tecnologia buggatissima e fallimentare (quanti siti usano ancora activex che non siano m$?)

  • - Scritto da: drizzt84
    > Non so perché ma ho come l'impressione che farà
    > la fine di ActiveX, tecnologia buggatissima e
    > fallimentare (quanti siti usano ancora activex
    > che non siano
    > m$?)

    kaspersky antivirus ha un activex quando lo installi
    norton pure
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > kaspersky antivirus ha un activex quando lo
    > installi
    > norton pure

    anche mcafee
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > > kaspersky antivirus ha un activex quando lo
    > > installi
    > > norton pure
    >
    > anche mcafee

    Ma siti WEB che usano activex , oltre a update.microsoft.com ... ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > kaspersky antivirus ha un activex quando lo
    > > installi
    > > norton pure
    >
    > anche mcafee

    Chissa perchè (TUTTI) sono tutti ottimamente "piazzati" su secunia e sui vari "advisors" di sicurezza come vettori di virus trojans e vulnerabilità !!!

    Tu si che hai capito tutto!
    Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Tu si che hai capito tutto!
    > Ficoso


    Che minchia dici ?
    non+autenticato
  • Un successo commerciale senza precedenti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un successo commerciale senza precedenti.

    Unito a delle epidemie di virus senza precedenti...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Un successo commerciale senza precedenti.
    >
    > Unito a delle epidemie di virus senza
    > precedenti...

    irrilevante.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Un successo commerciale senza precedenti.
    > >
    > > Unito a delle epidemie di virus senza
    > > precedenti...
    >
    > irrilevante.

    ahhh cosooo!
    Irrelevante sarai te!
    M$ e i suoi schiavetti ci hanno rotto e continuano a romperci le scatole su tutta la rete con le botnets gli zombies e lo spam!

    È solo ieri l'altro che è saltato fuori l'ennesimo "0 day" a carico del DNS di M$!

    Ma che te lo dico a fa?
    Continuate pure a mettere i vostri neuroni all'ammasso!
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > ahhh cosooo!

    "cosoooo" ci sarai tu.

    > Irrelevante sarai te!

    E' irrilevante con l'argomento di cui stiamo parlando.
    Ovvero del presunto successo commerciale

    Ovviamente non avendo nulla su cui ribattere hai cercato di cambiare argomento.
    non+autenticato
  • > È solo ieri l'altro che è saltato fuori
    > l'ennesimo "0 day" a carico del DNS di
    > M$!
    >
    > Ma che te lo dico a fa?
    > Continuate pure a mettere i vostri neuroni
    > all'ammasso!

    neuroni? sicuro l'abbiano anche loro?

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un successo commerciale senza precedenti.

    Le premesse sono totalmente differenti.

    Potrebbe finire come con Netscape, ecco !
    non+autenticato
  • siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta snobbato
    dalle grandi case software.
    silverlight esiste per Windows e OS X soltanto.
    Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta
    > snobbato
    > dalle grandi case software.

    grandi case software Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    dei vendiOSperelettrodomestici tu li chiami "grandi case di software" ? A bocca aperta
    beata ingenuità...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta
    > snobbato
    > dalle grandi case software.

    Solo da Microsoft, dato che ha una fifa blu di Linux e sta cercando in tutti i modi di frenarlo.
    Ma lascia semplicemente spazio ai suoi competitoriSorride

    > silverlight esiste per Windows e OS X soltanto.
    > Ficoso

    Leggi l'articolo:
    BigM non ha escuso la possibilità, in futuro, di portare il motore run-time della propria piattaforma anche su Linux.
    Sarebbe una "prima modiale", Microsoft che rilascia un software per Linux Deluso !!
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Sarebbe una "prima modiale", Microsoft che
    > rilascia un software per Linux Deluso
    > !!


    forse hai 12 anni e non ricordi internet explorer per Solaris
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > > Sarebbe una "prima modiale", Microsoft che
    > > rilascia un software per Linux Deluso
    > > !!
    >
    > forse hai 12 anni e non ricordi internet explorer
    > per
    > Solaris

    Solaris != Linux, testinaOcchiolino !!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta
    > snobbato
    > dalle grandi case software.

    siamo nel 2007 è la fetta di utenti linux è inferiore al 5%
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > siamo nel 2007 è la fetta di utenti linux è
    > inferiore al
    > 5%

    Siamo nel 2007 e l'analfabetismo avanza Deluso
    non+autenticato
  • Cmq per essere il 5% è divertente vedere sempre piu persone usarlo in ambito user(in ufficio è arrivata una persona nuova e usa solo linux...) in ambito office e su server potrei dire anche meglio che su home/user...
    Bhe sono l'unico a notarlo?

    N.B. Ora pasto scusate la grammatica...Rotola dal ridere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 aprile 2007 12.52
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da:

    > siamo nel 2007 è la fetta di utenti linux è
    > inferiore al
    > 5%

    Invece OS X ha quote di mercato da capogiro!!
    Se Microsoft lo ha fatto per OS X è perchè sa che in 30 anni non ha combinato nulla per sovrastare Windows e men che meno inizierà adesso (visto che si è lanciata sui gadget), invece del mondo Linux ha un pò di timore e si sta rendendo conto che molti utenti Windows a poco a poco passano a Linux, magari prima con un dual boot e poi in via definitiva.

    P.S. Gli utenti Apple sono pregati di non offendersi, in quanto non sto dando un giudizio sulla qualità di OS X, bensì sulla sua percentuale di mercato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta
    > > snobbato
    > > dalle grandi case software.
    >
    > siamo nel 2007 è la fetta di utenti linux è
    > inferiore al
    > 5%

    Il TG3 Leonardo quando ha dato la notizia di Dell che preinstallerà Linux ha detto 8%, ma ha pure specificato che è una percentuale assolutamente indicativa perché le varie distribuzioni gratuite e scaricabili non sono conteggiabili in questa percentuale.

    Altre fonti danno 6% come il Mac.

    Fatto sta che Windows è sceso parecchio sotto al 90% e continua a scendere.
    Specie se riviste come PC Professionale continuano a fare articoloni come quello dell'ultimo numero intitolato "E io passo a Linux" con tanto di ultima Ubuntu nel DVD allegato alla rivista.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > siamo nel 2007 e linux viene ancora una volta
    > snobbato
    > dalle grandi case software.

    E dove sarebbe la novita?

    Ti risulta che questo fatto abbia fatto diminuire il suo successo? o la sua diffusione? come mai il trend di crescita rimane a 2 cifre mentre le quote dei prodotti "delle grandi case software" (explorer solo per dirne una) perdono mercato a favore dell'open source (firefox e apache per dirne solo 2) ??
    FicosoFicosoFicoso
    Mah!
    sarà anche vero che "chi si contenta gode".. in questo caso mi sfugge comunque dove stia il tuo godimento!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)