L'Italia tra i grandi del supercomputing

Sono 15 i paesi europei che puntano a mettere insieme la potenza di più supercomputer, che le reti della ricerca nazionale potranno sfruttare

Roma - C'è anche il Belpaese nel gruppo dei 15 stati europei che hanno firmato un memorandum of understanding che porterà allo sviluppo di infrastrutture di supercomputing condivise utilizzabili da centri di ingegneria e ricerca dei singoli paesi.

La firma, che dà corpo al programma PACE, ovvero Partnership for Advanced Computing in Europe, coinvolge anche Austria, Svizzera, Francia, Germania, Finlandia, Norvegia, Svezia, Olanda, Polonia, Spagna, Portogallo, Grecia, Turchia e Regno Unito.

L'idea fondante del nuovo centro di supercalcolo previsto dall'accordo è quello di consentire l'utilizzo condiviso delle risorse di più di un supercomputer, con i costi, stimati in 400 milioni di euro, che saranno coperti da tutti i paesi coinvolti. La stessa Unione Europea ci metterà del suo.
L'accordo, spiega la European Science Foundation (ESF) protagonista di questa iniziativa, rappresenta un balzo in avanti per la ricerca europea.

"L'high performance computing e i relativi servizi di rete - ha dichiarato Thibaut Lery di ESF - sono diventati essenziali, non più una opzione, per le ambizioni delle comunità della ricerca. Investire nella ricerca e sviluppo in questo settore è un elemento chiave per l'innovazione e dovrebbe essere utilizzato come pietra fondante della crescita della conoscenza e della produttività in Europa".

Si tratta di una iniziativa tutt'altro che isolata e rientra nel programma LINCEI che associa ricercatori e Unione Europea nell'individuare le forme che la scienza del computing prenderà nei prossimi 10-20 anni. Per la fine dell'anno è prevista la pubblicazione di una strategia che indicherà la via a livello europeo.
16 Commenti alla Notizia L'Italia tra i grandi del supercomputing
Ordina
  • Ricerca medica o armi di distruzione di massa ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ricerca medica o armi di distruzione di massa ?

    Credo sia allo studio un port di Pac Man.
    non+autenticato
  • Par condicio quindi: pillole e genocidio delle stesse Fantasma
    non+autenticato
  • ... partitone a quake3 online a fps inimmaginaBBili!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ricerca medica o armi di distruzione di massa ?

    Solo questo conosci? Che pochezza...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Ricerca medica o armi di distruzione di massa ?
    >
    > Solo questo conosci? Che pochezza...

    Sono le due cose, assieme ai modelli meteo/climatici per cui vengono costruiti i supercalcolatori. Mi sai dire un altro motivo per cui hanno costruito uno dei primi 10/20 supercalcolatori al mondo?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Ricerca medica o armi di distruzione di massa
    > ?
    > >
    > > Solo questo conosci? Che pochezza...
    >
    > Sono le due cose, assieme ai modelli
    > meteo/climatici per cui vengono costruiti i
    > supercalcolatori. Mi sai dire un altro motivo per
    > cui hanno costruito uno dei primi 10/20
    > supercalcolatori al
    > mondo?


    I videogiochi ??? Newbie, inesperto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > > Solo questo conosci? Che pochezza...
    > >
    > > Sono le due cose, assieme ai modelli
    > > meteo/climatici per cui vengono costruiti i
    > > supercalcolatori. Mi sai dire un altro motivo
    > per
    > > cui hanno costruito uno dei primi 10/20
    > > supercalcolatori al
    > > mondo?
    >
    >
    > I videogiochi ??? Newbie, inesperto
    Ci sei andato vicino: quello che per un certo tempo è stato (è ancora?) il più potente supercalcolatore dell'emisfero australe era della Weta Digital, ovvero la casa di produzione del Signore degli Anelli, King Kong, ...
  • I progetti attualmente sviluppati in tali tipi di centri di ricerca sono assolutamente di dominio pubblico...www.cineca.it, www.sara.nl.
    La ricerca puramente militare utilizza i propri centri di calcolo anche per ragioni di sicurezza.
    Che il Colossus, l'Eniac ecc siano stati costruiti per risolvere problemi balistici e' indiscutibile, come che il bronzo e' stato inizialmente usato per produrre armi...
    Se vieni a contatto con il mondo della ricerca, in particolare pubblica ti accorgi che e' in larghissima parte di domminio pubblico. I geni del male quali Von Neumann sono pochissimi al mondo per fortuna.

    saluti
    non+autenticato
  • > I geni del male quali Von Neumann sono
    > pochissimi al mondo per fortuna.

    !!! Von Neumann genio del male???? Questa dove l'hai sentita, al bar sotto casa????
    non+autenticato
  • Tra i tanti indiscutibili tributi che ha dato alla scienza ce ne sono anche alcuni discutibili:

    - esperto di esplosivi per il governo statunitense e' colui che ha calcolato l'altezza a cui far esplodere le bombe di Hiroshima e Nagasaki per provocare + danno (sfruttanto le sue ricerche sulle onde d'orto)

    - principale sostenitore dell'attacco preventivo verso l'unione sovietica da parte degli stati uniti che avrebbe dato origine alla 3a guerra mondiale

    - dopo aver partecipato al progetto Manhattan fu assiduo sostenitore dei test nucleari sull'atollo di Bikini dove si prese un cancro alle ossa di cui mori' nel 57.

    Ce ne sono alcune di ragioni non trovi ? cmq la sua biografia e' di dominio pubblico:

    Michael Heims, "John von Neumann and Norbert Wiener, from mathematics to the technologies of life and death, 1980".
    Norman Macra e, "John von Neumann", 1992.
    non+autenticato