Pulsioni canadesi: Internet sia pulita

Presentato un nuovo disegno di legge in Canada, una proposta particolarmente restrittiva nei confronti dei provider in funzione della lotta serrata ai contenuti violenti e alla pedopornografia online

Roma - Si chiama Clean Internet Act la nuova proposta per una Internet canadese meno permissiva nei confronti di crimini quali il razzismo, l'abuso e la violenza sulle donne e la pornografia infantile. Joy Smith, la parlamentare conservatrice che lo ha proposto, sostiene che la legge servirà per "superare l'attuale legislazione sull'utilizzo di Internet obbligando gli ISP alla cooperazione" nella lotta ai crimini razziali o religiosi e alle altre pratiche illecite.

Il Clean Internet Act introduce tutta una serie di restrizioni e obblighi per i provider, tale da risultare, ad una lettura più attenta, destabilizzante per il mercato degli intermediari della connettività e poco meno che vago e velleitario nella pratica di contrasto che si prefigge come missione.

Michael Geist, in una analisi delle possibili conseguenze della proposta, mette ad esempio in luce come il nuovo sistema di concessione delle licenze ai provider previsto dalla legge sia "tanto vago da poter in apparenza interessare chiunque offra una connessione WiFi". Altrettanto stringente poi l'obbligo per i provider di negare l'accesso alla rete - per un arco temporale di sette anni - a chiunque si sia macchiato dei crimini presi di mira dalla legge. Nel caso in cui l'ISP venga a conoscenza in un secondo momento della cosa, sarebbe obbligato a bloccare immediatamente il servizio e a comunicare i dettagli al Ministero dell'Industria.
La proposta introduce poi nuovi poteri per il suddetto ministero, che potrà in ogni momento - e a sua totale discrezione - ordinare agli ISP il blocco dell'accesso a contenuti che promuovono o si ritenga che promuovano la violenza contro le donne, l'odio razziale e la pedopornografia. Per chi non ottemperasse alla richiesta si paventerebbe il rischio della galera.

Geist sostiene che tutte le misure inserite nel Clean Internet Act sono "ad essere indulgenti, piuttosto stravaganti". Secondo l'accademico, l'attuale codice penale canadese basta e avanza a contrastare i crimini sessuali e pedopornografici, essendo più che mai valido anche nell'era di Internet e della società dell'informazione. Per fortuna, sostiene Geist, essendo una proposta di un singolo parlamentare, "molto difficilmente diverrà legge".

Una proposta che, continua Geist, "non sarebbe fuori posto in nazioni che censurano aggressivamente Internet". È c'è infine chi sostiene che il CIA sia addirittura un metodo per estendere il controllo centralizzato ai nuovi media elettronici, alla stessa stregua di quanto successo con televisione e radio FM, e poco abbia a che fare in realtà con la pornografia infantile e crimini simili.

Alfonso Maruccia
18 Commenti alla Notizia Pulsioni canadesi: Internet sia pulita
Ordina
  • canadese indica come Internet sia cambiata tanto e in peggio dopo l’avvento in rete della politica nazionale e internazionale.
    E’ diventata una consuetudine, quasi una moda magnificare disegni di legge per salvare a tutti i costi la rete da qualcuno o da qualcosa per il bene della casalinga.
    Intanto a nome di un diritto oggi e di un altro domani stanno opprimendo la libertà e i diritti di tutti quanti. E’ una corsa alla censura, o meglio, al controllo virtuale della massa.
    Le Sante Marie Goretti   e le Giovanne D'Arco non finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito   che internet è lo strumento migliore per manipolare l’intelligenza delle masse. La TV è finita.

    gaia75
    1791

  • - Scritto da: gaia75
    etti   e le Giovanne D'Arco non
    > finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito
    > che internet è lo strumento migliore per
    > manipolare l’intelligenza delle masse. La TV è
    > finita.
    >


    La TV è tutt'altro che finita.
    ma è lo strumento di oggi e che domani probabilmente calerà
    Internet oggi è già un buon strumento e sta crescendo
    SiN
    1120

  • - Scritto da: SiN
    >
    > - Scritto da: gaia75
    > etti   e le Giovanne D'Arco non
    > > finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito
    > > che internet è lo strumento migliore per
    > > manipolare l’intelligenza delle masse. La TV è
    > > finita.
    > >
    >
    >
    > La TV è tutt'altro che finita.
    > ma è lo strumento di oggi e che domani
    > probabilmente
    > calerà
    > Internet oggi è già un buon strumento e sta
    > crescendo

    La tv che ti fa navigare in internet è uguale al pc che naviga in internet. Mio nonno non so se sarà capace ad usarla, può anche darsi... Comuque complimenti, hai veramente capito fischi per fiaschi il senso del post sopra.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >

    > complimenti, hai veramente capito fischi per
    > fiaschi il senso del post
    > sopra.

    prova a spiegarmelo, allora Troll
    SiN
    1120
  • Ricordo che tempo fa la Corte Suprema del Canada assolse e DIFESE i propri connazionali dalle false accuse delle Major relativamente al P2P.

    Adesso GIUSTAMENTE cercano di difendere i propri connazionali dal dilagare di contenuti pedopornografici violenti e razzisti.

    (vorrei vedere se ci fosse vostra figlia nelle foto dei bambini cosa fareste !!!).

    E' giusto ! sono un paese civile attento a perseguire il benessere dei propri cittadini.

    Dalle altre parti invece cosa succede ?

    Investono soldi e risorse per perseguitare 4 poveracci che scaricano canzonette (INGRASSANDO LE MAJOR) e così lasciano che internet si riempia di portcate (quelle VERE !)

    Sono dei grandi, ho sempre stimato questo Paese !
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ricordo che tempo fa la Corte Suprema del Canada
    > assolse e DIFESE i propri connazionali dalle
    > false accuse delle Major relativamente al
    > P2P.
    >
    > Adesso GIUSTAMENTE cercano di difendere i propri
    > connazionali dal dilagare di contenuti
    > pedopornografici violenti e
    > razzisti.
    >
    > (vorrei vedere se ci fosse vostra figlia nelle
    > foto dei bambini cosa fareste
    > !!!).
    >
    > E' giusto ! sono un paese civile attento a
    > perseguire il benessere dei propri
    > cittadini.
    >
    > Dalle altre parti invece cosa succede ?
    >
    > Investono soldi e risorse per perseguitare 4
    > poveracci che scaricano canzonette (INGRASSANDO
    > LE MAJOR) e così lasciano che internet si riempia
    > di portcate (quelle VERE
    > !)
    >
    > Sono dei grandi, ho sempre stimato questo Paese !


    Hmm non ti viene forse in mente, se hai letto l'articolo, che oscureranno anche ciò che "può" essere ? Poi con che metro ad esempio mi vietano un contenuto violento? Mi oscureranno tutti i siti d'informazione ? E poi come sgamano un sito pedoporno che solitamente a tutto l'interesse di essere visto solo da una stretta cerchia di frequentatori? E visto che punisce ciò che "può essere", immagino che ci sarà un bel casino come in italia....
    Sgabbio
    26178

  • - Scritto da: Sgabbio
    >
    > - Scritto da:
    > > Ricordo che tempo fa la Corte Suprema del Canada
    > > assolse e DIFESE i propri connazionali dalle
    > > false accuse delle Major relativamente al
    > > P2P.
    > >
    > > Adesso GIUSTAMENTE cercano di difendere i propri
    > > connazionali dal dilagare di contenuti
    > > pedopornografici violenti e
    > > razzisti.
    > >
    > > (vorrei vedere se ci fosse vostra figlia nelle
    > > foto dei bambini cosa fareste
    > > !!!).
    > >
    > > E' giusto ! sono un paese civile attento a
    > > perseguire il benessere dei propri
    > > cittadini.
    > >
    > > Dalle altre parti invece cosa succede ?
    > >
    > > Investono soldi e risorse per perseguitare 4
    > > poveracci che scaricano canzonette (INGRASSANDO
    > > LE MAJOR) e così lasciano che internet si
    > riempia
    > > di portcate (quelle VERE
    > > !)
    > >
    > > Sono dei grandi, ho sempre stimato questo Paese
    > !
    >
    >
    > Hmm non ti viene forse in mente, se hai letto
    > l'articolo, che oscureranno anche ciò che "può"
    > essere ? Poi con che metro ad esempio mi vietano
    > un contenuto violento? Mi oscureranno tutti i
    > siti d'informazione ? E poi come sgamano un sito
    > pedoporno che solitamente a tutto l'interesse di
    > essere visto solo da una stretta cerchia di
    > frequentatori? E visto che punisce ciò che "può
    > essere", immagino che ci sarà un bel casino come
    > in
    > italia....

    Potrebbe essere una cippa lippa... lo vedranno bene se un sito ha contenuti razzisti oppure gratuitamente violenti o se ci sono foto pedopornografiche.

    Intanto inizino a non lasciare entrare tutto quello che riescono a beccare invece che preoccuparsi di ingrassare le Major straniere.

    Giustissimo !
    non+autenticato
  • Mi sa che non hai letto l'articolo, li si parla di oscurare "ciò che potrebbe" quindi questo lascia ad una interpretazione pericolosa verso chi dovrà eseguire la legge... quindi credo che ci sarà censura indiscriminata usando la bandiera dei nobili scopi.
    Sgabbio
    26178
  • Non che eliminando i video da internet si elimini la pedopornografia nel paese, nemmeno la si diminuisce...

    Cosa credono di fare... Vedono questo "internet malefico", la trovata di giovani che "ancora non hanno esperienza"...
    i vecchiacci che governano il mondo oggi ce lo stanno servendo distrutto...

    Mah.
    non+autenticato
  • Probabilmente i Canadesi hanno un'economia piu' solida di quella Italiana dove si assume solo nelle Telecomuinicazioni quindi se ne fregano di sfilare qualche soldino dalle tasche dei provider. In Italia appena tocchi il settore delle telecomunicazioni tutti si inviperiscono...
    non+autenticato
  • "Nascondiamo il pattume sotto il tappeto, così la nostra coscienza sarà pulita e potremo vantarci con i nostri ospiti di quanto puliti e ordinati siamo"

    Mi chiedo come faranno con Freenet, I2P e Tor.

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > "Nascondiamo il pattume sotto il tappeto, così la
    > nostra coscienza sarà pulita e potremo vantarci
    > con i nostri ospiti di quanto puliti e ordinati
    > siamo"
    >
    > Mi chiedo come faranno con Freenet, I2P e Tor.

    Banditi per legge, chi distribuisce i codici sarà punito, gli sviluppatori obbligati a cessare e desistere dalle loro attività. Chi fosse trovato in possesso di strumenti software del genere verrà arrestato e i suoi computer sequestrati ed, eventualmente distrutti.

    Si fa così, sai. E' per PROTEGGERE I BAMBINI e avere una SOCIETA' SICURA.

    non+autenticato
  • vorrei propio vedere come faranno a sapere che quelli siano i sorgenti di quel softwareA bocca aperta

    Però è l'ennesima legge fatta per impeto elettorale più che per sgominare il fenomeno.

    Poi sempre a puntare su "ciò che sembra" perchè non vietare tutto, cosi si fa prima
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)