Online si organizzano i praticanti avvocati

L'Unione della categoria utilizza internet per rendere più trasparente ed equo il processo di iscrizione all'albo e dell'abilitazione professionale

Roma - L'ANPA (Associazione Nazionale Praticanti Avvocati) ha annunciato un cambiamento nella propria struttura organizzativa e denominazione lanciando una comunità virtuale dedicata ai praticanti avvocati, l'Unione Praticanti Avvocati Italiani all'indirizzo www.unionepraticanti.it.

"L'Unione Praticanti - si legge in una nota - si prefigge di rappresentare unitariamente e tutelare a livello nazionale e comunitario la figura del praticante avvocato, anche nelle sedi istituzionali".

La prima iniziativa intrapresa è una lettera aperta al ministro della Giustizia Castelli per "sollecitare provvedimenti concreti affinché, come dallo stesso Ministro affermato, venga ridata equità all'esame di avvocato. I praticanti avvocati infatti, nonostante le dichiarazioni di intento da parte della classe politica, continuano ad assistere a macroscopiche ed ingiustificabili sperequazioni negli accessi all'albo professionale a seconda dei distretti di corte d'appello in cui esso viene sostenuto".
La Community dei praticanti spinge naturalmente sull'interazione tra i diversi soggetti nonché sulla comunicazione con l'organizzazione sindacale del comparto, un servizio "svolto da un ufficio legale, composto di avvocati, interno all'associazione".

I coordinamenti della Toscana ed Emilia-Romagna dell'Unione Praticanti hanno annunciato contestualmente la prossima presentazione di ricorsi collettivi contro l'esito dell'esame di avvocato della sessione 2001. Ricorsi per sostenere i quali i praticanti potranno iscriversi anche in via telematica attraverso il form sul sito dell'Unione.
TAG: italia
11 Commenti alla Notizia Online si organizzano i praticanti avvocati
Ordina
  • Buongiorno caro avvocato....
    sono Sarlena e sono una ragazza Finlandese....
    ,ho sentito che piu bravi avvocati in Italia sono da Bologna ,e quindi volevo fare una domanda ....(scusi per il mio Italiano )
    Ho un amico in Italia che felicemente sposato con una ragazza Italiana ,lui per ora sta ospetando la cittadinanza Italiana , per ora vivono in un appartamento che propretaria sua moglie ...discorso che lei malata (cranchio) pero in gamba ....
    > > DOMANDA: se un domani lei morera' chi diventa propretario il appartamento ? lei ha una sorella e una anziana madre .....La ringrazio molto ,e per cortesia aspetto una sua risposta ...cordeale saluti Sarlena
    non+autenticato
  • Era l'ora!
    La categoria del praticante avvocato subisce continuamente ingiustizie senza avere alcuna tutela.
    Non mi riferisco solamente alla pur scandalosa situazione dell'esame di avvocato, ma anche all'attività professionale, dove i praticanti subiscono umiliazioni e un intollerabile sfruttamento da parte di alcuni avvocati.
    Senza contare che solitamente il praticante non viene pagato per anni pur lavorando assai duramente.
    Spero quindi che l'associazione possa intervenire per migliorare questa situazione.
    Scusate lo sfogo!
    Un saluto a tutti!
    Francesca.
    non+autenticato
  • Beh, hai ragione. A me dispiace solo che una volta che si sono messi in proprio (cioè passato l'esame ed aperto uno studio personale) si rifanno in meno di 6 mesi.
    Per una lettera al vicino rompipalle: 500.000£
    Una telefonata "è arrivata la notifica del tribunale?" - risposta: "NO". sono 100.000.
    OK, non saranno tutti così, ma ... a loro chi fa causa?

    Ciao
    non+autenticato
  • Sono una ex praticante dedita ormai ad altre attività lavorative.
    In Italia siamo tutti dei buffoni....perchè dobbiamo andare a fare l'esame a napoli o a Reggio Calabria? Per superare un esame vetusto e assurdo.
    Parliamoci chiaro: pochi, eccetto i figli degli avvocati, si possono permettere anni di gavetta senza essere pagati, per fare il portaborse e l'appoggia toga degli avvocati, boriosi e avidi.
    Sono a favore dell'abolizione di questa casta di personaggi che pensano di essere i più furbi di tutti!
    Francesca
    non+autenticato
  • ... il sito fa schifo mica poco

    non+autenticato

  • - Scritto da: S.
    > ... il sito fa schifo mica poco
    >

    ma gli avvocati non sono famosi per il senso estetico nei siti... (non voglio offendere nessuno) Sorride

    gk
    non+autenticato
  • Il sito "vero" dei praticanti avv. e' sempre stato praticanti.com che cosi' schifo non fa, questi non so chi siano ma chiamare sito una hp di quattro pagine mi sembra un po' azzardatoOcchiolino
    non+autenticato
  • ...vedo che la coordinatrice per la Toscana dell'U.P. è persona nota a queste pagine....
    ...l'hanno quindi trombata agli esami di avvocato ?
    ooopss...
    non+autenticato
  • Beh... hai proprio ragione...

    nel senso che se di media in Calabria e nel Sud passa l'80% dei candidati mentre al nord il 30% (notoriamente i polentoni sono più duri di zucca - badabene - compiti bocciati senza una riga di penna e senza motivazione -),
    costringendo i nordisti ad una vergognosa traseferta in massa (con mazzette, gabelle e vere proprie tangenti) verso i lidi meridionali (con soluzioni dei compiti ufficiali dettati ad alta voce dai commissari), siamo proprio nel medioevo....

    Buon per te che non devi affrontare l'esame..... noi nel medioevo ci siamo.... e vogliamo uscirci.
    non+autenticato
  • beh il medioevo non esiste in tutto il sud... ma esiste in sardegna
    ! se leggi le percentuali dei praticanti legali che superano l'esame di abilitazione professionale in sardegna vedrai che è appena il 30%.
    ps. in uno degli ultimi esami non ha superato lo scritto addirittura un magistrato!
    meditate gente meditate!!
    non+autenticato