Bollini SIAE al vaglio dell'Unione Europea

Domani la Corte di Giustizia delle comunità europee valuterà la legittimità dei bollini SIAE previsti dalla legge italiana sul diritto d'autore rispetto alle normative UE. Lo scenario

Roma - Il 25 aprile 2007 si celebrerà l'udienza relativa la causa pregiudiziale C-20/05, in merito alla conformità delle norme della legge 633/41 ("legge sul diritto d'autore") in tema di "bollini" SIAE rispetto ai principi comunitari.

Nel dicembre del 2004, su istanza dell'avv. Andrea Sirotti Gaudenzi, difensore di un cittadino tedesco imputato in un processo penale per aver commercializzato in Italia CD ROM privi di contrassegni SIAE, il Tribunale di Cesena aveva emesso una ordinanza con cui veniva formulata (ai sensi dell'art. 234 del Trattato CE) una questione pregiudiziale in merito all'interpretazione della direttiva del Consiglio 92/100/CEE del 19 novembre 1992, (concernente il diritto di noleggio, il diritto di prestito e taluni diritti connessi al diritto di autore in materia di proprietà intellettuale), nonché dell'art. 3 del Trattato CE con riferimento al divieto imposto agli Stati membri di imporre "dazi doganali" e "restrizioni qualificative all'entrata e all'uscita delle merci" e "tutte le altre misure di effetto equivalente" (infatti, l'Italia è l'unico paese membro dell'Unione che prevede l'apposizione di contrassegni sui supporti).

La questione pregiudiziale riguardava anche l'interpretazione della direttiva del Consiglio 83/189/CEE del 28 marzo 1983, che prevedeva una procedura d'informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche.
L'interpretazione richiesta alla Corte di Giustizia si rendeva necessaria per verificare se la previsione dell'art. 171 ter, comma I, lett. c) della Legge 22 aprile 1941 n. 633 (ossia la legge sul diritto d'autore), introdotto in virtù dell'adozione della direttiva del Consiglio 92/100/CEE, dovesse intendersi compatibile con la stessa direttiva, nonché con il Trattato della Comunità europea. La norma nazionale punisce penalmente chi "vende o noleggia videocassette, musicassette od altro supporto contenente fonogrammi o videogrammi di opere cinematografiche in movimento, non contrassegnati dalla società italiana degli autori ed editori (SIAE)" (il contenuto della lettera c) del primo comma dell'art. 171 ter attualmente corrisponde alla disposizione della lettera d), a seguito delle modifiche introdotte dalla legge 248/2000).

In particolare, l'avv. Sirotti Gaudenzi rilevava che le modifiche della "legge sul diritto d'autore", con cui erano state introdotte norme in tema di contrassegni SIAE, dovevano intendersi inopponibili ai privati, in quanto adottate senza seguire la particolare procedura prevista dalla direttiva 83/189/CEE, così come indicato dalla stessa Commissione delle Comunità europee, intervenuta nel giudizio per rispondere ai quesiti formulati dalla Corte.

Se verranno accolte le tesi formulate dalla difesa dell'imputato, potrebbe giungersi alla conclusione che non è opponibile ad alcuno l'inosservanza dell'obbligo di apporre il "bollino" SIAE.

Altre informazioni qui
66 Commenti alla Notizia Bollini SIAE al vaglio dell'Unione Europea
Ordina
  • L'auguro più caloroso, più vivo e più codiale e che l'Europa ci liberi dal carrozzone
    STANTIO
    ABOMINEVOLE
    DISGUSTOSO
    MEDIOEVALE
    INIQUO
    ANTILIBERTARIO
    CRASSATORE
    della SIAE.

    Ecco cosa gli auguro con tutto il cuore!!!!!!!!

    non+autenticato
  • Servono esclusivamente per rendere la vita un inferno ai produttori oltre tutte le tasse ed i prodotti più costosi per i clienti.
    La SIAE andrebbe chiusa per legge assieme alle altre ignobili associazioni anti-consumatori ed anti-produttori quali BSA,RIAA,MPAA...
    non+autenticato
  • Tempo fa andai alla siae per chiedere il bollino per un mio sw, mi risposero gentilmente che non era necessario se nel cd del sw (scritto in vb) non c'erano contenuti multimediali.

    Alla fine si riscontra la perfetta inutilità di questo orpello sui supporti fisici, di sapore vagamente medievale.
    Si intravede, peraltro, l'inutilità di tutta l'organizzazione italiota stessa, per come è concepita.


    non+autenticato
  • Da quello che dici non sanno nanche loro di che parlano. Il bollino SIAE è comunque obbligatorio per i sw commerciali (anche se distribuiti gratuitamente). Sono esentati gli open source...

    Non è recentissimo, ma: http://www.shadowline.it/doc/howto/Bollino-HOWTO.p...

    Marco Ravich
    non+autenticato
  • io per un cd-catalogo di un'azienda li ho messi, nel dubbio (cosa comprende il 'multimediale'?), e avevo messo anche acrobat reader sul cd.

    la spesa era irrisoria, ora non ricordo bene ma per 1000 bollini avro' speso forse 20€.

    il costo piu' grosso era stato andarli a prendere nel tal ufficio aperto solo qualche ora in qualche giorno, solo se c'era la luna piena.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > io per un cd-catalogo di un'azienda li ho messi,
    > nel dubbio (cosa comprende il 'multimediale'?), e
    > avevo messo anche acrobat reader sul
    > cd.
    >
    > la spesa era irrisoria, ora non ricordo bene ma
    > per 1000 bollini avro' speso forse
    > 20€.
    >
    > il costo piu' grosso era stato andarli a prendere
    > nel tal ufficio aperto solo qualche ora in
    > qualche giorno, solo se c'era la luna
    > piena.
    >
    Io ho fatto lo stesso per 400 CD di un catalogo prodotti ma mi sono dovuto rivolgere - anche solo per la duplicazione - ad una società autorizzata (a farci la cresta). Fra pratiche SIAE, bollini (costo minimo per la distrubuzione gratuita) e duplicazione ho speso 600 euro (+ IVA: la solita tassa sulla tassa).
    La prossima volta me ne frego: duplico in casa e spenderò sì e no 150 euro comprando il materiale all'estero.
    non+autenticato
  • Il bollino SIAE sui CD importati è palesemente illegale rispetto alla normativa Europea. Non ci voleva un genio a capirlo! Doveva solo incapparci uno straniero UE, che si sarà chiesto attonito "Ma questi Italiani sono pazzi? Ma di che stanno parlando?" alle richieste della GdF.

    Il bollino non esiste da nessuna parte d'Europa ed è totalmente ed innegabilmente in contrasto con qualsiasi normativa di libera circolazione delle merci.

    La bocciatura è certa al 100%, salvo interventi "politici" paraculo... spero che i nostri ministri abbiano altro di cui occuparsi! Sarebbe vergognoso il contrario!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Il bollino SIAE sui CD importati è palesemente
    > illegale rispetto alla normativa Europea. Non ci
    > voleva un genio a capirlo! Doveva solo incapparci
    > uno straniero UE, che si sarà chiesto attonito
    > "Ma questi Italiani sono pazzi? Ma di che stanno
    > parlando?" alle richieste della
    > GdF.
    >
    > Il bollino non esiste da nessuna parte d'Europa
    > ed è totalmente ed innegabilmente in contrasto
    > con qualsiasi normativa di libera circolazione
    > delle
    > merci.
    >
    > La bocciatura è certa al 100%, salvo interventi
    > "politici" paraculo... spero che i nostri
    > ministri abbiano altro di cui occuparsi! Sarebbe
    > vergognoso il
    > contrario!


    La Corte di Giustizia è totalmente indipendente dai governi degli stati membri, quindi non c'è pericolo di interferenze.
    non+autenticato
  • Eppure qualcosa mi dice che anche stavolta cambiera tutto, per non cambiare niente; il bollino restera', e la siae usera' la legge per diventare ancora piu' tentacolare ed arrogante.

    Per quanto voglia sbagliarmi, accetto scommesse.
    non+autenticato
  • Io scommetto che l'obbligo di bollino sara' dichiarato illegale, pero' nessun italiano che si limiti a guardare la scatola del controllo mentale (altrimenti nota come televisione) lo sapra' mai...

    chiaramente anche i giornali del regime mondiale delle pochissime e controllabilissime agenzie di stampa taceranno sulla faccenda, come da accordi presi a monte (dagli illuminati, quelli veri, non quelli fantomatici)
    non+autenticato
  • c'è un interessantissimo servizio di report

    http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0...

    che ti mostra che purtroppo la siae frega anche gli autori.

    i soldi vanno al ballo liscio e a pochi eletti!

    qui invece c'è la testimonianza di un musicista
    che ha perso lavori per colpa della siae

    http://groups.google.it/group/it.comp.giochi.svilu...

    ci sono alternative alla siae

    una di queste è



    http://www.costozero.org/wai/copyzero.html



    visto che la siae non ti da un centesimo se sei autore/cantante/artista ecc
    è molto meglio dare le tue opere con licenza creative commom ma tutelarne la paternità.

    se poi qualcuno vuole usare le tue opere per fini di lucro allora sei tu a decidere se permetterglielo o pretendere un compenso, mentre con la siae non sei piu tu a decidere ma lo fa lei per te, e soldi non te ne da!

    insomma musicisti, fotografi o pittori o programmatori ecc, non iscrivetevi alla siae e tutelatevi da soli.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 aprile 2007 09.35
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 aprile 2007 09.36
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 aprile 2007 09.39
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 aprile 2007 09.41
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: MandarX

    > insomma musicisti, fotografi o pittori o
    > programmatori ecc, non iscrivetevi alla siae e
    > tutelatevi da
    > soli.

    io faccio quello che voglio e i tuoi imperativi tieniteli pure per te

    voglio proprio vedere quanti avvocati potrai permetterti quando al mcdonalds metteranno di sottofondo il tuo brano scaricato aggratis dal web

    svegliarsi e crescere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: MandarX
    >
    > > insomma musicisti, fotografi o pittori o
    > > programmatori ecc, non iscrivetevi alla siae e
    > > tutelatevi da
    > > soli.
    >
    > io faccio quello che voglio e i tuoi imperativi
    > tieniteli pure per te
    >
    >
    > voglio proprio vedere quanti avvocati potrai
    > permetterti quando al mcdonalds metteranno di
    > sottofondo il tuo brano scaricato aggratis dal
    > web
    >
    > svegliarsi e crescere

    CHE bisogno dovrebbe avere di avvocati?
    e perchè?
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > voglio proprio vedere quanti avvocati potrai
    > permetterti quando al mcdonalds metteranno di
    > sottofondo il tuo brano scaricato aggratis dal
    > web

    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah
    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah
    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah
    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah
    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah
    ahhahahahaahahhahahahahahahahahahahahah

    Si vede che non sai di cosa parli, ma neanche lontanamente. Ma tu davvero credi davvero che alla SIAE facciano chissa' quale azione legale per un artista piccolo loro iscritto?

    Si vede che non hai mai avuto a che fare con la SIAE.

    Svegliati tu.
    non+autenticato
  • 1) Il brano verebbe messo lo stesso sul..
    ....Mc.Donalds (Sempre sua la colpa...LOL)
    Sia con SIAE sia con Creative Common ....

    2) La difesa degli autori non esiste, è
    solo un Pizzo Legalizzato, tanto che
    converrebbe, affidarsi alla Mafia e si
    oterrebbero più risultati, senza ledere
    gente innocente.

    non+autenticato
  • > io faccio quello che voglio e i tuoi imperativi
    > tieniteli pure per te

    per carità non voglio obbligarti a fare nulla
    se il sistema della siae ti soddisfa continua cosi

    ma per soddisfarti il sistema della siae come minimo sei Celentano e hai postato da anonimo.

    > voglio proprio vedere quanti avvocati potrai
    > permetterti quando al mcdonalds metteranno di
    > sottofondo il tuo brano scaricato aggratis dal
    > web

    da quel che hai detto qui non mi sembri piu Celentano...

    > svegliarsi e crescere

    hmmm qualcosa non quadra...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)