I nuovi Palm saranno a colori

Questa primavera si potrà finalmente vedere sul mercato il primo PDA di Palm Computing con display a colori. Ancora sconosciuta l'azienda che lo produrrà

Santa Clara (USA) - La vivacità del colore approderà molto presto anche sulla piattaforma di handheld prodotta da Palm Computing, la società che con il suo PalmOS tiene brillantemente testa a Windows CE di Microsoft.

L'annuncio, dato da Palm Computing alla sua comunità di sviluppatori, parla dell'uscita, questa primavera, del primo dispositivo con display a colori basato su PalmOS.

Per il momento i vertici della società hanno preferito tacere il nome della firma che presenterà il nuovo palmare, ma è facile immaginare che il nuovo dispositivo di cui parla la nota corrisponda al Palm IIIc, un modello che dovrebbe venir ufficializzato per la fine di febbraio.
Di certo il colore, nel mondo dei palmari, non è più una novità visto che Windows CE lo adotta da ormai oltre un anno. Tuttavia Palm Computing ha sempre giustificato il gap fra il loro sistema operativo e quello di Microsoft sostenendo che il colore introduce diverse complicazioni tecniche quali il maggior consumo di energia, display più ingombranti ed elevati costi di produzione.

Nonostante anche il PalmOS abbia finalmente conquistato la policromia, resta ancora in difetto, rispetto al più "multimediale" Windows CE, della capacità di offrire un ampio raggio di applicazioni in campo video e grafico. Naturalmente l'OS di Palm può sfoggiare altre doti, quali la stabilità e la leggerezza.
TAG: hw