Chiude la risorsa Linux LWN.net

Punto di riferimento per tantissimi, directory di spazi dedicati e fonte inesauribile di news dal mondo dell'open source, l'e-zine è costretta alla chiusura

Roma - "Stiamo perdendo molto più di una buona fonte di notizie tecnologiche, ma anche una grande finestra sul mondo della tecnologia e sul suo ruolo nel rendere la nostra una società più libera" - "Non sono ricco, ma posso donare 100 dollari" - "Mi dispiace davvero" - "Grazie per tutto quello che avete fatto". Questi sono alcuni estratti dai molti commenti che vengono pubblicati in queste ore sotto il posting con il quale LWN.net ha annunciato la propria chiusura.

Celebre risorsa dedicata a Linux e al mondo dell'open source, appuntamento irrinunciabile per tanti, LWN.net ha spiegato come "negli ultimi mesi abbiamo analizzato molti modi con cui finanziare LWN. Ci vogliono persone per scrivere LWN e prende molto del loro tempo; non è qualcosa che si possa fare facilmente nelle ore libere".

I problemi indicati da LWN.net sono quelli che riguardano con ogni probabilità molte delle più interessanti pubblicazioni tecnologiche, anche in Italia. "Queste persone - si legge nel posting di LWN.net - davvero vorrebbero essere pagate per il loro tempo, e questo è qualcosa che non è accaduta qui per un certo tempo".
LWN.net ha spiegato di aver cercato nuovi approcci per tentare di aumentare la redditività del sito e "quello di maggiore successo è stato chiedere ai lettori di LWN donazioni per mantenere attivo il tutto. Ma non abbiamo avuto successo nel racimolare neppure una frazione dei fondi che ci servono".

Le ipotesi di abbonamento e quindi di sottoscrizione per l'accesso ai contenuti sono anche state scartate da LWN.net per le poche promesse di redditività e il forte impegno richiesto per implementarle.

"E così - si legge nel posting - dobbiamo guardare in faccia la realtà: LWN sta offrendo qualcosa che in questo momento il mercato non ha intenzione di pagare. E' giunta l'ora di trovare qualcos'altro da fare".

Il primo agosto uscirà dunque l'ultimo numero della Weekly Edition di LWN.net "a meno che non accadano miracoli" - spiegano i gestori del sito.
TAG: mondo
56 Commenti alla Notizia Chiude la risorsa Linux LWN.net
Ordina
  • Io non ironizzerei troppo. Oggi su LWN.net potete leggere:

    "Yesterday we announced the end of the LWN.net Weekly Edition due to financial problems. The response to that announcement has been tremendous; our readers have shown us a great deal of support through mail and donations. You have forced us to rethink things one more time."

    In bocca al lupo a LWN (alla faccia dei gufacci)!
    non+autenticato

  • > "Yesterday we announced the end of the
    > LWN.net Weekly Edition due to financial
    > problems. The response to that announcement
    > has been tremendous; our readers have shown
    > us a great deal of support through mail and
    > donations. You have forced us to rethink
    > things one more time."
    >
    > In bocca al lupo a LWN (alla faccia dei
    > gufacci)!

    Ciao,
    ne sarei felice, sarebbe una dimostrazione di correttezza da parte di tutti coloro che usano gratuitamente software open e frequentano il sito, alla faccia degli sciacalli del software free.

    Tamerlano




    non+autenticato
  • > Ciao,
    > ne sarei felice, sarebbe una dimostrazione
    > di correttezza da parte di tutti coloro che
    > usano gratuitamente software open e
    > frequentano il sito, alla faccia degli
    > sciacalli del software free.
    >
    > Tamerlano
    >

    Seeee avete visto un film, chi è così deficente da poter lavorare per rendere le cose free (senza alcun guadagno?).
    va, chiedete se rendono free anche le rutine dei calcoli simbolici di matlab e deriveCon la lingua fuoriPP
    Si chiude una porta, si apre un portone, chi vince è sempre il più scaltro
    non+autenticato
  • > va, chiedete se rendono free anche le rutine
    > dei calcoli simbolici di matlab e derive

    per ora preferisco le routine di calcolo simbolico di octave che sono gpl
    non+autenticato

  • ma sei forse xela la sorella di xian?

    - Scritto da: Xela
    > Io non ironizzerei troppo. Oggi su LWN.net
    > potete leggere:
    >
    > "Yesterday we announced the end of the
    > LWN.net Weekly Edition due to financial
    > problems. The response to that announcement
    > has been tremendous; our readers have shown
    > us a great deal of support through mail and
    > donations. You have forced us to rethink
    > things one more time."
    >
    > In bocca al lupo a LWN (alla faccia dei
    > gufacci)!
    non+autenticato
  • sun) saranno felici di sborsare soldi ma la parola d'ordine è attaccare MS.

    provateci e vedrete
    non+autenticato
  • Aria di dismissioni dalle parti del pinguino, eh?

    ZioBill
    non+autenticato
  • ZioBill non ti smentisci mai.
    Dopotutto anche gli estremisti servono a dare equilibrio Sorride
    non+autenticato
  • Sorride
    Scherzi a parte, e dico la verita', un po' mi dispiace: quando un pezzo di storia dell'informatica, con una comunita' che ci lavora dietro e ci crede scompare, e' sempre una cosa triste...
    Che poi io non usi il pinguino sul mio desktop, e' un'altra questione...

    ZioBill
    *** no linux or opensource software was used to make this post ***


    - Scritto da: Icex
    > ZioBill non ti smentisci mai.
    > Dopotutto anche gli estremisti servono a
    > dare equilibrio Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: ZioBill
    > *** no linux or opensource software was used
    > to make this post ***

    mah... direi che per qualche router o gateway è passato di sicuro...Occhiolino
    non+autenticato
  • eheh...intendevo lato client. Anche perche' sono dietro un firewall linux-based eheheh.

    ZioBill

    - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: ZioBill
    > > *** no linux or opensource software was
    > used
    > > to make this post ***
    >
    > mah... direi che per qualche router o
    > gateway è passato di sicuro...Occhiolino
    non+autenticato


  • - Scritto da: ZioBill
    > eheh...intendevo lato client. Anche perche'
    > sono dietro un firewall linux-based eheheh.
    >
    > ZioBill
       
       Beh, caro Zio Bill, se usi WinXP o WIn2K
       oltre a pezzi di BSD(Stack TCP) gia' piu'
       che noti all'interno dei SO sopracitati,
       metterei la mano sul fuoco che qualche
       rutinella che deriva dritta dritta dal
       Penguin l'hai usata, a Tua insaputa
       beninteso!
       
       Comunque il fatto che Ti dispiaccia per
       la sorte di un Tuo oppositore che ha
       contribuito a scrivere un pezzettino di
       storia informatica, Ti fa' solo che onore.
       Ciao


    *** Linux and OpenSource software(Mozilla) was used to WRITE this post, for send IT I'dont know ***
    non+autenticato
  • se usi win2k o XP sappi che per fare il tuo post hai usato uno stack tcp/ip open source che poi e' quello di freebsd
    non+autenticato
  • > eheh...intendevo lato client. Anche perche'
    > sono dietro un firewall linux-based eheheh.

    la coerenza e un'optional eh?
    non+autenticato
  • Mah, ho sempre sostenuto che IL sistema operativo per i client e' Windows, ma che per i server e' molto piu' flessibile configurare linux...
    Questa e' la coerenza: usare le cose per quello che servono e che fanno meglio.
    Non sto mica facendo guerre di religione, ci mancherebbe! Anzi, il giorno in cui il pinguino diventasse forte nel campo desktop come windows, potrei anche ricredermi. Cosi' come windows nel campo server (e mi sembra piu' facile, concettualmente, quest'ultima cosa...).

    ZioBill

    - Scritto da: qweasdzxc
    > > eheh...intendevo lato client. Anche
    > perche'
    > > sono dietro un firewall linux-based
    > eheheh.
    >
    > la coerenza e un'optional eh?
    non+autenticato
  • > Mah, ho sempre sostenuto che IL sistema
    > operativo per i client e' Windows, ma che
    > per i server e' molto piu' flessibile
    > configurare linux...
    > Questa e' la coerenza: usare le cose per
    > quello che servono e che fanno meglio.
    > Non sto mica facendo guerre di religione, ci
    > mancherebbe! Anzi, il giorno in cui il
    > pinguino diventasse forte nel campo desktop
    > come windows, potrei anche ricredermi. Cosi'
    > come windows nel campo server (e mi sembra
    > piu' facile, concettualmente, quest'ultima
    > cosa...).

    ok il tuo e un atteggiamento ragionevole, io sono convinto che tra un po di tempo, difficile da quantificare, ti ricrederai sul pinguino e su altre cose, ma e una mia opinione, non ha importanza adesso...
    quello che non capisco e: se ti da tanto fastidio chi appena ne ha occasione inveisce contro microsoft anche se a volte a torto, per quale motivo tu utilizzi una signature cosi polemica che sembra fatta apposta per suscitare risposte poco costruttive? non che io desideri fartela cambiare, ma mi chiedo cosa pensa chi ci c'e dietro a quella scritta
    non+autenticato
  • Beh, la signature nasce da un periodo in cui mi scontravo polemicamente con ZioBudda sempre sulle stesse tematiche, e da allora e' rimasta tale.
    Se mi chiedi cosa penso del mercato e della gente che con esso si arricchisce alle spalle degli altri, ti posso assicurare che le mie posizioni sono molto estreme, simili a quelle dei no-global.
    Ma per questo non sono qui a fare per partito preso una guerra di religione: "sono contro i vari berl...e gates e quindi li boicotto...", questo no, e' da stupidi. Se ora, nel mio ambito, che e' la multimedialita' avanzata e l'audio processing, il signor Gates mi fornisce uno strumento che e' assolutamente piu' 'utilizzabile' (diciamo cosi') di qualsiasi altro connubio os-applicazioni che c'e' in giro, che ragione c'e' che io non lo adoperi, decantandone le lodi? (e, ripeto, mi occupo di queste cose da talmente tanti anni e solo ora ho quello che ho sempre sognato...).
    Eppoi, anche dove lavoro, sviluppiamo applicazioni basate sul paradigma ActiveX, COM+ e ti assicuro che abbiamo verificato bene le alternative prima di scegliere per l'una o l'altra (anche perche', se potevamo limitare i costi con l'open l'avremmo fatto). E ora, dopo circa un anno e mezzo che lavoro con questi strumenti, ora che li conosco a fondo, non posso che difenderne la sostanza. Si badi bene 'la sostanza'.
    Se un giorno mi accorgessi che posso fare le stesse cose col pinguino, o col Mac OS X, o col freeBSD, o con il vattelapescOS, non preoccuparti che sarei il primo a cambiare partito.

    ZioBill


    - Scritto da: qweasdzxc
    > per quale motivo tu utilizzi una signature
    > cosi polemica che sembra fatta apposta per
    > suscitare risposte poco costruttive? non che
    > io desideri fartela cambiare, ma mi chiedo
    > cosa pensa chi ci c'e dietro a quella
    > scritta
    non+autenticato
  • era uno dei migliori
    non+autenticato

  • ciao,
    adesso i nodi cominciano a venire al pettine vero?
    i grandi sostenitori dei progetti Open in cui una minoranza di volontari si fa un c... come una capanna e una maggioranza di sciacalli sbavano per avere gratis le notizie e gli updates dei software.

    Dove sono tutti questi estimatori che attribuiscono un valore al lavoro degli sviluppatori Open Source e dovrebbero essere ben felici di pagare un simbolico abbonamento annuale per continuare a supportare il progetto?????

    E invece no, abbassanola testa, fanno finta di nulla, stanno già bussando alla porta di qualche altro portale Open al quale succhiare gratuitamente ogni risorsa utile fino alla sua scomparsa per dissanguamento.

    Ma tanto a loro che frega? Se sono ingenui gli sviluppatori Open è giusto che ne paghino le conseguenze...(ironico)

    Ciao a tutti e viva l'ipocrisia...
    Tamerlano
















    non+autenticato
  • Se leggi PI noti che falliscono tutti, anche i commerciali (per tutti intendo da tutte le parti non che domani non esiste piu' il .com).
    Su una cosa hai ragione, bisogna pensare a come sostentarsi prima di buttarsi a capofitto in una qualsiasi impresa.
    Non tifare contro "il gratis" ne va a svantaggio di tutti.
    non+autenticato
  • ci sono tanti modi di sostenere l'open, il piu piccolo e elementare e far capire a chi ci sputa sopra che fa un danno a se stesso e basta...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tamerlano
    > Dove sono tutti questi estimatori che
    > attribuiscono un valore al lavoro degli
    > sviluppatori Open Source e dovrebbero essere
    > ben felici di pagare un simbolico
    > abbonamento annuale per continuare a
    > supportare il progetto?????

    E se adesso iniziasero a fioccare non gli abbonamenti ma le sottoscrizioni te che fai torni e scrivi un nuovo post?

    PS nel mondo esistono diverse esperienze del genere (non solo open source chiaramente , anch radio libere), alcune che si basano integralmente sul lavoro volontario, altre sull'autotassazione, altre su semplici rimborsi spesa , altre su sottoscrizioni volontarie, altre che promuovono iniziative per auto finanziarsi.
    Ne esistono miriadi, alcune nascono , altre muoiono o si sciolgono per i più diversi motivi, altre durano da anni se non da decadi, altre si trasformano, altre sono sul punto di morire ma poi si riprendono, altre si istituzionalizzano.
    Tu senti parlare di una che FORSE non c'è la fà e ci tiri sopra una legge.
    Altri arrivano e dicono era "inevitabile".No l'unica cosa inevitabile è che qualcuno lasci un commento idiota, sfottendo quelli che sono tristi perchè una cosa a cui tenevano sta scomparendo.

    non+autenticato
  • Bbeh, non mi pare che i siti dedicati a SW closed (da Wintricks, per dirne uno, ai rami Mac e Win di Tucows e simili) stiano in piedi grazie ad abbonamenti annuali tipo quelli che tu paventi, giusto? Quindi il "vivere a rimorchio" non è prerogativa degli utenti di software open. Alcuni siti chiudono, altri prosperano, indipendentemente dal tipo di SW che sostengono. Capita.
    non+autenticato

  • Ciao,
    rispondo un po' a tutti, siccome vi vedo abbastanza allineati.

    La verità è che il software gratis è una pacchia per tutti e io sono il primo a dirlo, ma non mi stupisco se un sito che fornisce risorse gratuite sparisce da un giorno all'altro proprio perchè chi ci lavora deve pur mangiare e sviluppare software costa tempo e soldi.

    Per cui se davvero attribuisco un valore al lavoro altrui, anche se fatto per passione, sono ben felice di sostenerlo economicamente, anche solo simbolicamente, a meno che io non sia solo un parassita, come ce ne sono tanti.

    Certo, anche siti commerciali spariscono, ma proprio perchè anche siti che riescono in una qualche modo a ottenere un ritorno economico talvolta falliscono, pensate quali salti mortali deve fare un sito che per definizione è Free.

    Poi si continui pure a fare i parassiti, finchè qualcuno si smazza per noi checcefrega? (ironico)

    Ciao!
    Tamerlano










    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)