Wikipedia, tanto linking per nulla

L'adozione dei tag nofollow dovrebbe impedire il cosiddetto spamdexing. Ma escludere i link infra-Wiki da questo genere di controllo suscita perplessità

Roma - Wikipedia vuole impedire che qualcuno si approfitti dei link dall'enciclopedia collaborativa per manipolare la popolarità del proprio sito (spamdexing): ma i tag nofollow introdotti da Google e usati per rimuovere a monte questa possibilità valgono per molti, ma non per tutti, e ciò non sembra piacere.

Lo rileva Techcrunch, che se la prende con la policy di Wikipedia. La definisce "controversa", perché i siti della comunità Wiki sono esclusi dal nofollow, e i link da Wikipedia valgono loro pagerank utile per salire negli indici di Google.

Il ragionamento di base è che si tratti di un mezzuccio per favorire la "famiglia Wales", dal nome di Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia e promotore di numerose wiki-iniziative.
In quest'ottica viene anche letto il gesto con cui Wales, a prescindere dal parere della community di Wikipedia che bocciava già nel 2005 l'uso dei nofollow, a gennaio ha deciso di introdurli. Un "over-ruled" di stampo tennistico, che però Wales ha recentemente sconfessato, confermando semplicemente il suo impegno nella lotta allo spam.

Insomma, l'Interwiki link è tollerato, il resto no. Tanto rumore per nulla, secondo alcuni utenti della community... perché di fatto anche questa "trovata" non sarebbe in grado di produrre alcun vero beneficio. Chissà cosa ne pensano gli "esclusi" del nofollow.

Dario d'Elia
28 Commenti alla Notizia Wikipedia, tanto linking per nulla
Ordina
  • L'articolo sotto multi punti di vista è fuorviante e sbagliato. Nofollow era attivo dal 2005, solo su en.wiki è stato attivato di recente. Inoltre le discussioni legate al tag nofollow sono legate al fatto che alcuni siti non vengono dotati del tag, si discute perché alcuni si e altri no e su come sono stati scelti. Per maggiori informazioni vi rimando alla discussione del Bar di wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discuss...
    non+autenticato
  • >Nofollow era attivo dal
    > 2005, solo su en.wiki è stato attivato di
    > recente.

    en.wiki è praticamente TUTTO


    >Inoltre le discussioni legate al tag
    > nofollow sono legate al fatto che alcuni siti non
    > vengono dotati del tag, si discute perché alcuni
    > si e altri no e su come sono stati scelti.

    che è quello che dicono tutti da giorni pi compreso

    >>http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discuss

    hai tempo da perdere vedo

    non+autenticato
  • Per una persona che non sa l'inglese en.wiki è nulla. Comunque come al solito ricordo che wikipedia è una comunità che si è data delle regole (nel bene e nel male) e chi non le condivide può sempre fare a meno di visitarla, mica è un servizio pubblico che deve cercare di accontentare tutti.
    non+autenticato
  • Ho un sitino, piccino piccio' picciotto.

    Ora...volendo esser sinceri, mi farebbe sicuramente piacere vedere un bel link sulla wiki che mi porta su.
    Pero'...ragionandoci su, meglio di no.

    Gia' adesso di deficenti che rovinano la wiki inserendo notizie falsate e stronzate abominevoli se ne trovano in abbondanza, se poi ci mettiamo quelli che hanno interessi commerciali (chi ha detto software SHAREWARE e a PAGAMENTO...) ecco che ci troviamo con pagine e pagine di wiki piene di semi-pubblicita' a questo o quel prodotto, ed inoltre a link che aumentano il PR.


    Giusta la scelta secondo me, anche quella di "includere" i siti satellite dell'amico Wales.
    Dopotutto, diciamoci la verita', senza di lui la wiki non ci sarebbe, quindi...
    non+autenticato
  • boh, io poco tempo fa ho provato ad inserire un link al forum di un sito, che poteva servire a chi volesse conoscere direttamente le notizie fresche della comunità relativa, e mi fu bollato come "advertising"..

    mi è successo altre volte di vedermi interventi di moficia bollati come spam o roba del genere. forse chi è adibito alla revisione degli articoli dovrebbe lèggere con più attenzione.

    sì, questo messaggio è inutile; aspettavo che il compilatore finisse di generare.

  • - Scritto da: napodano
    > boh, io poco tempo fa ho provato ad inserire un
    > link al forum di un sito, che poteva servire a
    > chi volesse conoscere direttamente le notizie
    > fresche della comunità relativa, e mi fu bollato
    > come
    > "advertising"..
    >
    > mi è successo altre volte di vedermi interventi
    > di moficia bollati come spam o roba del genere.
    > forse chi è adibito alla revisione degli articoli
    > dovrebbe lèggere con più
    > attenzione.

    anche chi fa le modifiche e continua a vedersele bollate in un certo modo: si vede che continui a non capire PERCHE' e che tipo di modifica non ti viene accettata, si vede che non capendo insisti.

    > sì, questo messaggio è inutile; aspettavo che il
    > compilatore finisse di
    > generare.

    grande errore: la masturbazione ti sarebbe stata pià salutare e piacevole.
    non+autenticato
  • > anche chi fa le modifiche e continua a vedersele
    > bollate in un certo modo: si vede che continui a
    > non capire PERCHE' e che tipo di modifica non ti
    > viene accettata, si vede che non capendo
    > insisti.

    allora saprai certamente spiegarmi PERCHE' linkare www.pippopluto.com non è advertising, mentre linkare www.pippopluto.com/forum lo è.

    una volta che me lo avrai spiegato, sarò ben felice di accettare la tua spiegazione. nel frattempo, la tua risposta di sopra ha esattamente la stessa valenza di quella di sotto, che riporto per completezza.


    > grande errore: la masturbazione ti sarebbe
    > stata pià salutare e piacevole.

  • - Scritto da: napodano
    > > anche chi fa le modifiche e continua a vedersele
    > > bollate in un certo modo: si vede che continui a
    > > non capire PERCHE' e che tipo di modifica non ti
    > > viene accettata, si vede che non capendo
    > > insisti.
    >
    > allora saprai certamente spiegarmi [...]

    no!Sorride
    ma io non ti ho cancellato nienteSorride

    non sono admin!Sorride
    e come utente non cancello mai nulla senza chiedereSorride


    > una volta che me lo avrai spiegato[...]

    non sono admin!!Sorride

    > nel
    > frattempo, la tua risposta di sopra ha
    > esattamente la stessa valenza di quella di sotto,
    > che riporto per
    > completezza.
    >
    >
    > > grande errore: la masturbazione ti sarebbe
    > > stata pià salutare e piacevole.

    io non stavo compilandoOcchiolino

    Ma se compilassi e avessi tempi di attesa tali da permettermi di trastullarmi con un forum, al posto della masturbazione (pratica comunque rispettabilissima e rilassante che consiglio a tutti senza vergogna) suggerirei addirittura di fare i lavori di casa!Sorride

    Amore, gioia e wikipedia a te
    non+autenticato
  • boh, io poco tempo fa ho provato ad inserire un link al forum di un sito, che poteva servire a chi volesse conoscere direttamente le notizie fresche della comunità relativa, e mi fu bollato come "advertising"..

    mi è successo altre volte di vedermi interventi di moficia bollati come spam o roba del genere. forse chi è adibito alla revisione degli articoli dovrebbe lèggere con più attenzione.

    sì, questo messaggio è inutile; aspettavo che il compilatore finisse di generare.
  • più che utenti, guarderei più la solita cricca degli admin o pretendenti tali: amano cancellare tutto il lavoro (compreso quello buono) degli altri.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > più che utenti, guarderei più la solita cricca
    > degli admin o pretendenti tali: amano cancellare
    > tutto il lavoro (compreso quello buono) degli
    > altri.

    A dire il vero ci sono delle regole per la cancellazione, e non e' neppure cosi' semplice cancellare una pagina:
    In breve si propone una pagina per la cancellazione, se qualcuno non e' daccordo si apre la votazione.
    Per venire cancellata una voce deve ricevere almeno 10 voti di cui almeno i 2/3 dei voti favorevoli (cioe' se ci sono 15 contrari devono sserci almeno 30 favorevoli).
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > più che utenti, guarderei più la solita cricca
    > > degli admin o pretendenti tali: amano cancellare
    > > tutto il lavoro (compreso quello buono) degli
    > > altri.
    >
    > A dire il vero ci sono delle regole per la
    > cancellazione, e non e' neppure cosi' semplice
    > cancellare una
    > pagina:
    > In breve si propone una pagina per la
    > cancellazione, se qualcuno non e' daccordo si
    > apre la
    > votazione.
    > Per venire cancellata una voce deve ricevere
    > almeno 10 voti di cui almeno i 2/3 dei voti
    > favorevoli (cioe' se ci sono 15 contrari devono
    > sserci almeno 30
    > favorevoli).

    come in ogni ambiente oligarchico, la cricca dotata di potere si spalleggia.
    basta che si mettano d'accordo e hop.
    mica tutti decidono di entrare nel merito. Se admin1 dice "io so" e gli altri "noi no" admin1 può dire, io si, fidatevi, cancelliamo.
    e tutti d'accordo CLICK!

    e via il lavoro di uno autorevole.

    si dovrebbe discutere sul merito delle azioni, non solo andare a numero.

    Se in 15 sparano una cazzata, basta che UNO porti una PROVA, un documento valido.

    tutto qui.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > più che utenti, guarderei più la solita cricca
    > degli admin o pretendenti tali: amano cancellare
    > tutto il lavoro (compreso quello buono) degli
    > altri.

    sei tu a dire che il lavoro è buono?
    :)

    Beh, se lo provi (ovvero citi SUBITO la bibliografia) secondo me puoi fare dei rollback in 10 secondi e conquistare fiducia e autorevolezza tra gli admin che magari la smetteranno di attaccare con leggerezza le tue modifiche.

    se invece tu dici che il lavoro è buono ma NON lo è allora credo ci sia poco da discutere.

    :)
    non+autenticato
  • > più che utenti, guarderei più la solita cricca
    > degli admin o pretendenti tali: amano cancellare
    > tutto il lavoro (compreso quello buono) degli
    > altri.

    Assolutamente d'accordo.

    Tempo fa avevo provato a collaborare, correggendo diversi errori su alcune voci riguardanti un argomento scientifico molto tecnico. Poi è arrivato un tizio che ha cancellato le mie modifiche senza dare spiegazioni. Allora ho rimodificato spiegando più in dettaglio i motivi del perché quelli erano oggettivamente degli errori. Non avendo ovviamente la possibilità di controbattere alle mie osservazioni, ha cominciato a farneticare su una mia presunta non comprensione di Wikipedia. Risultato, ha chiamato i suoi amichetti che hanno cancellato tutte le mie modifiche che si limitavano a correggere errori oggettivi. E a distanza di molto tempo (è passato più di un anno, ormai) gli errori sono ancora lì in bella mostra. La cosa più ironica in tutto ciò, è che visitando la pagina personale dei componenti della "cricca" e ho scoperto che erano dei ragazzini delle superiori i quali non potevano avere sufficiente cognizione di causa su quell'argomento specifico (che necessità di un corso di studi universitario).

    Ciò che ho dedotto da questa piccola esperienza è che Wikipedia va benissimo per film, ricette, bibliografie, ecc. ma se si tratta di argomenti molto tecnici è un vero FALLIMENTO. I libri e le riviste scientifiche sono ancora ordini di grandezza superiori a Wikipedia ed è impossibile che vengano superati. Il motivo è, semplicemente, che la scienza non è democratica, una cosa non è vera o falsa solo perché un sufficiente numero di wikipediani vota a favore o contro.
    non+autenticato