Viacom pronta a mangiare Last.fm

Tornano insistenti i rumors di una possibile acquisizione da parte del colosso dell'entertainment. Uno scenario che preoccupa i fan del celeberrimo servizio di social music

Roma - Scoprire nuova musica, indirizzare i propri gusti musicali e condividerli con gli altri: questa l'essenza di Last.fm, celebrato servizio in salsa Web 2.0 che sarebbe ora finito nel mirino di Viacom, major dell'intrattenimento da tempo desiderosa di espandersi online.

I rumors sulla presunta imminente acquisizione arrivano da DealBraker, secondo cui i negoziati per l'acquisto vanno avanti da almeno due mesi. Il prezzo dell'operazione girerebbe intorno ai 450 milioni di dollari.

Per Viacom un'operazione di questo tipo non farebbe che confermare le strategie, quelle che già l'hanno portata a prendere quote della tv P2P di Joost.
L'idea che la major possa far sua Last.fm però non piace a tanti. Secondo e-Economy, l'acquisto è preoccupante. Il ragionamento è chiaro: "Last.fm sarà stato acquisito per farlo realmente crescere, oppure esattamente per il motivo opposto?". "Viacom - sostiene e-Economy - non ha Internet nel suo DNA e, per certi versi, ha tutto il vantaggio a congelare o almeno rallentare il processo di cambiamento legato all'entertainment online. Come sarebbe oggi Youtube se fosse stato acquisito da loro invece che da Google?".
6 Commenti alla Notizia Viacom pronta a mangiare Last.fm
Ordina