I big USA contro i bollini SIAE

Il bollino SIAE sulle opere non piace al di lÓ dell'Atlantico: contro la legge italiana e la SIAE si schiera la RIAA, la MPAA, la BSA e gli altri big che aderiscono alla potente International Intellectual Property Alliance (IIPA)

Roma - La SIAE e il Parlamento devono ancora reagire ufficialmente, ma sono pesanti le critiche giunte dall'altra parte dell'Atlantico sulla legge italiana a protezione del diritto d'autore e sul ruolo svolto dalla SocietÓ degli autori e degli editori.

Le critiche sono tali da aver indotto la IIPA (International Intellectual Property Alliance) a chiedere al Governo USA l'inserimento dell'Italia nella lista nera "Special 301". La IIPA raccoglie gli industriali della discografia (RIAA), del cinema (MPAA), del software (BSA) e tanti altri soggetti statunitensi; la Special 301 lista, invece, tutti i paesi che non rispettano il copyright e il diritto d'autore americano.

Stando a quanto riferito dal presidente della BSA, Robert Holleyman, i membri della IIPA accusano l'Italia di non garantire a dovere il diritto d'autore perchÚ la legge italiana proteggerebbe e riguarderebbe solo le opere contrassegnate dal bollino SIAE. Un bollino a pagamento che non proteggerebbe, secondo la IIPA, le opere sulle quali non sia stato apposto. Di qui la decisione di spingere presso il Governo per portare l'Italia nella lista dei cattivi.
L'accusa, dunque, Ŕ che la nuova severa legge italiana sul diritto d'autore, che Ŕ stata sponsorizzata proprio dalla BSA, non Ŕ "completa".

L'inserimento dell'Italia nella Special 301, lista utilizzata dalle imprese USA per valutare opportunitÓ di investimento e commercio, potrebbe portare a seri problemi negli scambi tra i due paesi.
13 Commenti alla Notizia I big USA contro i bollini SIAE
Ordina
  • Finalmente! Sono proprio contento che l'Italia abbia fatto l'ennesima brutta figura a livello internazionale in ambito informatico, confermando di essere ancora al terzo mondo in questo campo.
    Il fatto è che queste leggi, o sono fatte da persone totalmente ignoranti in materia, oppure favoriscono di proposito le entrate agli organi comepetenti (come la SIAE appunto) sfavorendo i consumatori
    non+autenticato
  • "Poiché nel mondo ci sono sei miliardi di potenziali consumatori via Internet, non è pensabile che gli autori intrattengano con loro rapporti diretti".
    Mauro Masi, commissario Siae.
    -------------------------------------------------
    Sono queste le cose che mi hanno convinto a non COMPRARE MAI PIU' per i SECOLI dei SECOLI un solo cdrom di musica. Finche esistera' la Siae.

    La Siae FOMENTA la pirateria, spero abbiano convinto altri a non comprare nulla come me. E che la cosa si sappia.
    non+autenticato
  • Non so' qual'e' il vero motivo di dissidio tra le
    vari lobby e la siae, ma la violenta discussione
    che c'era stata nei confronti della siae era che
    _qualsiasi_ disco non avesse il loro bollino era
    considerato un prodotto pirata.
    "il bollo server per distinguere gli originali"
    Ricordate??

    Il problema con la siae e' l'opposto: si e' sotto
    il suo bollone anche se non lo si vuole 8-(


    Prima o poi saltera' fuori anche il vero motivo.
    non+autenticato
  • Sono solo dei grandissimi (gioia)!!!
    E sinceramente, non me ne frega un (gioia)!
    Cosa (gioia) me ne frega di loro? Abbiamo già i (gioia) nostri da curarci! che Sono abbastanza grossi.
    Speravo che quei grandissimi figli di (gioia) della SIAE venissero anche un po' (gioia) dalla Potenza Americana... invece no! Non gli basta quanto ce lo stano mettendo in (gioia) !!!

    I discografici, intermediari vari e soprattutto gli artisti italiani, dovrebbero muovere il (gioia) e cercare di fare qualcosa per essere più onesti.

    Niente cartello tra le majors (lo sapete, vero?) e quindi prezzo sulle 15-20 mila.
    Niente forzature agli artisti, libertà compositiva... proliferazione di BUONA MUSICA, qualità e niente pressioni del (gioia) !
    Promozioni free su internet... ecc ecc...
    Dopo che hai fatto un tour potresti mandare live gli mp3 delle migliori date... se pensi di non avere soldi per fare un cd.
    Ed è tutta pubblicità e promozione, diffusione.
    Difesa REALE degli interessi degli artisti, e RETRIBUZIONE! Perché i diritti agli artisti NON ARRIVANO. Arrivano solo ai Vasco, Pausini, Liga ecc ecc... Ma se metti su la canzone di Pisquano Safrinuzzi *deve* avere le sue (gioia) di 30 lire. Come una banca. Controlli, pagamenti, estratti conto.
    In fondo se tu non ti munisci di bollini ti (gioia)ono! E se tu utente ti copi il cd di (gioia)ano!

    in quel caso, degli americani mi fregherebbe ben poco.
    Se vogliono vendere, devono esportare e ingoiare il rospo.
    Che cosa me ne (gioia) !!!
    Piuttosto che sottostare alla prepotenza dei (gioia) (gioia) (gioia) io mi ascolto Mino Reitano... in cassetta!
    (gioia) !!!!

    Al posto dell' autocensura (gioia) potete sostituire invettiva da voi preferita, secondo la zona geografica e il vocabolario a voi più consono.

    Arrivederci e grazie per aver letto questo gioioso sfogo.

    SE NE ANDASSARO A FARE IN (gioia) !!!!
    non+autenticato
  • Adesso che gli AMERIKANI vi danno ragione siete tutti contenti. Domani chissà...

    Italiani, popolo di qualunquisti e voltagabbana
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)