YouTube inizia a pagare gli utenti

Alcuni uploader di video già rientrano nella schiera di nuovi partner che incassano con meccanismi di condivisione degli utili della pubblicità

Roma - Era una mossa attesa. Al pari di altri servizi che già offrono compensi per chi pubblica propri video, anche YouTube ha deciso di muoversi per trasformare un passatempo dei suoi milioni di utenti in un sistema di profitti condivisi con gli autori.

Con un post pubblicato sul blog ufficiale, l'azienda controllata da Google ha fatto sapere di aver esteso il proprio sistema di partnership per includere oltre ai grandi produttori dell'intrattenimento che hanno già stretto specifici accordi anche gli utenti più prolifici e creativi.

I primi a partecipare al nuovo programma sono nomi noti della tubosfera, come Lonelygirl15, LisaNova, renetto ed altri, tutti selezionati in base alla loro popolarità. "I loro contenuti - spiega YouTube - sono divenuti interessanti per gli inserzionisti".
I cosiddetti user-partners saranno considerati da YouTube alla stregua di qualsiasi altro partner sui contenuti, come certi network televisivi e altre case di produzione video, e "potranno controllare la monetizzazione dei video che creano. Quando selezionano un video da monetizzare, noi pubblichiamo inserzioni pubblicitarie vicino ai loro contenuti cosicché possano guadagnare dal proprio lavoro".

Su una pagina dedicata, YouTube spiega come manifestare il proprio desiderio di essere accettati come partner. Requisiti essenziali sono la produzione di un certo numero di video e l'acquisizione di una importante popolarità presso l'utenza di YouTube.
12 Commenti alla Notizia YouTube inizia a pagare gli utenti
Ordina
  • Qualcuno ha capito quanto si viene pagati?
    Ovvio che sia in base al numero di viste...
    Ho visto che, per ora, non ci si può iscrivere al servizio, ma si deve essere invitati.
    Io ho ottenuto 100.000 visioni dei miei filmati, qualcuno ha idea di quanto ipoteticamente potrebbero valere?
    non+autenticato
  • A occhio e croce non tantissimo penso un €cent ogni 100visite o roba simile

    è comunque su base mensile il pagamento il cio significa che se ti propongono ti monetizzare quando superi un picco di 1.000.000 di view da lì in avanti tutte le visite mensili andranno in tasca tua quelle prima non penso te le paghino

  • L'ennesimo modo per farsi pubblicita' gratis.

    L'economia non puo' andare avanti solo con la pubblicita', qualcuno glielo spieghi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > L'ennesimo modo per farsi pubblicita' gratis.

    Fermo restando che dimentichi gli investimenti necessari a farsi pubblicita', ma se fosse? Che ci vedi, belzebu'?

    > L'economia non puo' andare avanti solo con la
    > pubblicita', qualcuno glielo
    > spieghi.

    L'economia no e infatti va avanti con moltissime altre cose, molte aziende invece si, prova ne e' che esiste chi vive solo di pubblicita'. E non te lo spiego, dovresti gia' averlo capito se leggi PI e non paghi il servizio.
    non+autenticato
  • E leggere PI pieno di pubblicità (prevalentemente microsoffice) lo chiami un servizio??????????
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E leggere PI pieno di pubblicità (prevalentemente
    > microsoffice) lo chiami un
    > servizio??????????

    che sfacciataggine!!!

    come se ti obbligassero a leggere/seguire gli spot!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > E leggere PI pieno di pubblicità
    > (prevalentemente
    > > microsoffice) lo chiami un
    > > servizio??????????
    >
    > che sfacciataggine!!!
    >
    > come se ti obbligassero a leggere/seguire gli
    > spot!

    lascialo perdere, scommetto 1 euro che se invece della pubblicità su M$ trovasse la faccia barbuta di stallman come sfondo a ogni pagina... sarebbe felice

    PI è pieno zeppo di questi personaggi
    non+autenticato
  • > che sfacciataggine!!!
    >
    > come se ti obbligassero a leggere/seguire gli
    > spot!


    Effettivamente nessuno ti obbliga!
    Però va anche considerato che se Microsoft versa migliaia di euro a PI per farsi pubblicità, poi diventa difficile per PI restare obiettivi.
    E' un problema che è sempre esistito nell'ambito editoriale.
    Sarà difficile che La Stampa parli male della famiglia Agnelli così come Il Giornale parli male di Berlusconi.
    Del resto senza inserzionisti nessun prodotto editoriale avrebbe vita facile.

  • - Scritto da: Pejone
    > > che sfacciataggine!!!
    > >
    > > come se ti obbligassero a leggere/seguire gli
    > > spot!
    >
    >
    > Effettivamente nessuno ti obbliga!
    > Però va anche considerato che se Microsoft versa
    > migliaia di euro a PI per farsi pubblicità, poi
    > diventa difficile per PI restare
    > obiettivi.
    > E' un problema che è sempre esistito nell'ambito
    > editoriale.
    > Sarà difficile che La Stampa parli male della
    > famiglia Agnelli così come Il Giornale parli male
    > di
    > Berlusconi.
    > Del resto senza inserzionisti nessun prodotto
    > editoriale avrebbe vita
    > facile.

    eh già, come quando quella giornalista del sole24ore andò a mangiare al ristorante di D&G e stroncò la cotoletta alla milanese in un suo articolo. D&G, inserzionista del s24o minacciò di chiudere i rubinetti. Fu così che l'orgogliosissimo de bortoli rettificò. Sarà pure un po' off-topic, ma provate a pensarci un attimo. Se accade questo per una cotoletta alla milanese, chissà che combinano con tutto il resto.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E leggere PI pieno di pubblicità (prevalentemente
    > microsoffice) lo chiami un
    > servizio??????????

    E allora non leggerlo... Troppo difficile? Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E leggere PI pieno di pubblicità (prevalentemente
    > microsoffice) lo chiami un
    > servizio??????????

    pubblicità???
    dove?

    ah, forse usi IE...

    bhe,
    ciao Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > L'ennesimo modo per farsi pubblicita' gratis.
    >
    > Fermo restando che dimentichi gli investimenti
    > necessari a farsi pubblicita', ma se fosse? Che
    > ci vedi,
    > belzebu'?
    >
    > > L'economia non puo' andare avanti solo con la
    > > pubblicita', qualcuno glielo
    > > spieghi.
    >
    > L'economia no e infatti va avanti con moltissime
    > altre cose, molte aziende invece si, prova ne e'
    > che esiste chi vive solo di pubblicita'. E non te
    > lo spiego, dovresti gia' averlo capito se leggi
    > PI e non paghi il
    > servizio.

    non sono l'autore del post iniziale ma concordo sul fatto che la pubblicità nasce dopo l'industria, la pubblicità da sola non può esistere, ficcatevelo bene in quelle teste piene di ideali e utopie che vi siete costruiti in questi ultimi anni

    senza l'industria, PI non esisterebbe oppure sarebbe a pagamento con soldi pubblici o privati
    non+autenticato