La Lega della banda larga

Alcune delle majors di media fino ad oggi diversi e separati si alleano negli Stati Uniti per trasformare il sogno di una internet veloce in un oggetto del desiderio a portata di consumatore

Web (internet) - SpectraDyne Services: un nome difficile che andrà probabilmente ricordato perché sarà la prima azienda consorziata che offrirà negli Stati Uniti accesso a dati, voce, televisione e telefonia attraverso ogni genere di device di connessione e a chiunque, privati, enti pubblici, scuole, biblioteche e via dicendo.

Accade negli Stati Uniti dove, con il compimento dalla deregulation delle TLC, alcuni colossi come Hewlett-Pacard, Oracle, Sierra Paficic Power Company e TelecommUnity Services hanno deciso di darsi da fare per costituire un consorzio di gestione per una serie di nuovi servizi su fibra ottica.

La prima sfida per il costituendo consorzio arriverà quest'estate, quando i nuovi servizi verranno lanciati nel sud del Nevada e in particolare a Las Vegas, una città sempre più dipendente dai sistemi informativi per gestire un flusso turistico di 30 milioni di persone l'anno.
L'idea appare vincente perché lega importanti fornitori di tecnologia a quelli di energia elettrica e altri ancora che hanno un accesso radicato e distribuito su tutto il territorio. E ora promettono insieme velocità di connessione da 155 megabit al secondo e si lanciano nell'affermare che si potrà arrivare ai terabyte al secondo.