Convegni/ 10 anni di documenti informatici

Il punto

Roma - Giovedì 31 maggio alle 15 nella Sala delle Colonne, presso la Camera dei Deputati, sarà ospitato il Convegno "1997-2007: Dieci anni di documenti informatici. A che punto siamo con l'Amministrazione Digitale?". L'evento è organizzato e promosso da ComputerLaw.it e Il Nuovo Diritto, in collaborazione con Cybercrime working group, è patrocinato da Edizioni Cierre, ICT Editrice, Teutas, Global Trust, Scintlex, CSIG - Centro Studi Informatica Giuridica.

Al centro la storia del documento informatico dalla Legge Bassanini ad oggi per ricostruire quanto è stato fatto e individuare gli errori che hanno impedito il decollo vero e proprio del documento informatico in sede di pubblica amministrazione.

"Nonostante il caos - spiega una nota - l'Italia conferma ad oggi la sua leadership nella diffusione della firma digitale. Se è innegabile che dieci anni non sono trascorsi invano, è anche vero che la rivoluzione del '97 non ha prodotto gli effetti sperati. E se il documento informatico continua a sussistere come condicio sine qua non per la modernizzazione della macchina pubblica, d'altro canto non si può più prescindere dalla predisposizione di un apparato normativo che sia, al riguardo, dotato dei comandi della semplificazione e della chiarezza.
Allora, a che punto siamo arrivati?"
Tra gli interventi previsti anche quelli di Renato Borruso, presidente aggiunto onorario della Corte di Cassazione, Enrico de Giovanni, capo di gabinetto CNIPA, Andrea Lisi, centro studi ricerche SciNT, Massimo Melica, direttore dell'Osservatorio CSIG di Roma, e dello stesso Franco Bassanini.

L'ingresso è libero ma per partecipare è necessario registrarsi sul sito dedicato