25 maggio sciopero generale in Telecom Italia

Lo annunciano i sindacati che intendono così riaccendere l'attenzione sulla situazione occupazionale dell'azienda nel momento più caldo della sua storia

Roma - Durerà 4 ore lo sciopero indetto dai dipendenti di Telecom Italia per il prossimo 25 maggio, un'astensione dal lavoro che toccherà tutti i settori operativi dell'azienda e che sarà "rafforzato" da tre manifestazioni parallele. In particolare, si terranno tre presidi dinanzi alla sede del ministero delle Comunicazioni a Roma, dell'Autorità TLC a Napoli e a Milano, davanti alla sede di Telecom Italia.

Ad annunciare lo sciopero sono stati ieri i rappresentanti sindacali del coordinamento nazionale RSU di Telecom Italia, che hanno lavorato con le segreterie nazionali dei sindacati confederali e di categoria. Tutti si sono detti preoccupati della situazione in cui versa oggi l'azienda.

In una nota, in sindacati spiegano che le maggiori preoccupazioni nascono dal fatto che Telecom oggi "si sta muovendo in un quadro di incertezza e contraddizioni" nel quale "non si conoscono le finalità del piano industriale né quello che sarà il nuovo quadro dirigente".
Secondo i lavoratori, è altrettanto grave che il Governo non abbia "mai risposto alle richieste di incontro con i sindacati confederali e di categoria per poter avviare un confronto sulle politiche industriali delle TLC nel nostro paese". All'Autorità TLC, invece, viene rimproverato di non aver previsto, "se pur a fronte di varie richieste, la consultazione con il sindacato per conoscere gli indirizzi sulle future norme regolatorie della rete nelle TLC".

Da qui gli obiettivi dello sciopero che, secondo il segretario generale di UILCom, Bruno Di Cola, sono quelli di "conquistare i tavoli di confronto con l'azienda, il Governo e l'Authority, per rimettere al centro il lavoro e i lavoratori stanchi di essere emarginati, e poter discutere del proprio futuro e del futuro delle TLC in Italia".
27 Commenti alla Notizia 25 maggio sciopero generale in Telecom Italia
Ordina
  • Dite che tutte le colpe non sono vostre.

    Ma di chi è la colpa, che ad ogni segnalazione, come per magia, quando vai a chiedere informazioni sulla segnalazione fatta ti ritrovi le seguenti risposte

    - Segnalazione? Quale non la vedo?

    - La segnalazione è stata chiusa da un mio collega.

    - Ma se la segnalazioene precedente è incompleta è colpa mia?

    - Casca improvvisamente la linea..

    - Non sanno che pesci prendere..

    - Scrivono cose che sono incomprensibili per il tecnico..

    Ovvia, mettetevi d'impegno, buoni e cattivi, chi si impegna di più e chi meno, a migliorare questo servizio che fa veramente PENA.

    Parlare col 187/191 è da logorio di fegato, di stomaco, di nervi, e di pazienza.

    Non è un caso, quando certi casi vengono alla ribalta e vanno su certi programmi come quello di Rai3, che quando si riprendono telefonate tipo, succeda proprio tutto questo.

    E ora mi rivolgo specificatamente, a chi si sente con la coscienza a posto e coscienziosamente pensa e fa il proprio lavoro con professionalità. Fate terra bruciata intorno a chi lavora male. Ne va anche del vostro lavoro. Dovete lavorare il triplo anche per loro.

    manila
    9365
  • E' passato ormai un mese ed il call center continua a dirmi "sara' risolto entro 48 ore". State scioperando dal 12 aprile?
    non+autenticato
  • è possibile che ogni volta chiudano la segnalazione senza in realtà riparare il guasto
    in questo modo le statistiche non diranno mai che per risolvere un problema ci vogliono mesi
    ed ogni volta che lo risegnali ne aprono un'altra che richiuderanno a breve senza intervenire
    finché non trovi qualcuno di buon cuore con la voglia di lavorare sufficiente a risolvere
    non+autenticato
  • Nessena solidarietà a questi dipendenti che fanno parte di una delle aziende più sfasciate d'Italia. Son sempre stati dei privilegiati. E' giusto che adesso il paradiso sia finito anche per loro come per migliaia di altri dipendenti di aziende private. E poi son tutti dei gran maleducati da chi lavora al call center all'operaio per strada (che quanto ad ignoranza e superbia li batte tutti!)
    non+autenticato
  • Scusa i privilegi quali sarebbero?
    Di godere di 20 giorni di ferie all'anno (meno di qualsiasi altro contratto collettivo), di pagare il telefono come te (senza nessuno sconto, hai capito bene - i dipendenti ENEL pagano la bolletta al 50%), di lavorare il sabato e la domenica per cercare di soddisfare utenti come te che non sanno far altro che lamentarsi?
    Prova a parlare con qualsiasi altro lavoratore di call centre (non per forza dipendente Telecom), e senti anche il suo punto di vista...
    Troppo facile giudicare quando non si è nella stessa barca...
    non+autenticato
  • "La gente dà buoni consigli quando non può dare il cattivo esempio."
    Troppo facile criticare sparando nel mucchio.
    Ma voi siete tutti bravi ed onesti lavoratori che non hanno mai risposto male? Che avete sempre agito in favore dei vostri clienti?
    Molto bene, verrete santificati come Madre Teresa di Calcutta.
    Se invece siete umani, con i vostri problemi di mobbing, di sfruttamento, di non-carriere, di figli e famiglie da mantenere o seguire, allora fatevi un esame di coscienza.

    non+autenticato

  • > Ma voi siete tutti bravi ed onesti lavoratori che
    > non hanno mai risposto male? Che avete sempre
    > agito in favore dei vostri
    > clienti?

    sì e dubito si venga santificati per questo, al limite hai un karma positivo Ficoso
    non+autenticato
  • Risposta a nessuna solidarieta'
    Vergognati, chi ti scrive ha vissuto questa Azienda sino al 2002 compreso l'inizio della gestione Spionistica che TU ampiamente meriti,riguardo ai previlegi documentati prima di emettere sentenze,forse quando era monopolio e TU eri utente e non cliente il rapporto umano aveva un valore sicuramente piu alto e concludo ricordandoti che chi ha' peggiorato questa Azienda sono stati i privati.Ora tu sarai ottimo CLIENTE di altro gestore,ma attento alla prima anomalia vera non ti risponderanno male e con arroganza NON TI RISPONDERANNO PROPRIO a meno che tu non abbia molto tempo da perdere e se sarai fortunato parlerai con un call-center appaltato.
    Buona serata
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Risposta a nessuna solidarieta'
    > Vergognati, chi ti scrive ha vissuto questa
    > Azienda sino al 2002 compreso l'inizio della
    > gestione Spionistica che TU ampiamente
    > meriti,riguardo ai previlegi documentati prima di
    > emettere sentenze,forse quando era monopolio e TU
    > eri utente e non cliente il rapporto umano aveva
    > un valore sicuramente piu alto e concludo
    > ricordandoti che chi ha' peggiorato questa
    > Azienda sono stati i privati.Ora tu sarai ottimo
    > CLIENTE di altro gestore,ma attento alla prima
    > anomalia vera non ti risponderanno male e con
    > arroganza NON TI RISPONDERANNO PROPRIO a meno che
    > tu non abbia molto tempo da perdere e se sarai
    > fortunato parlerai con un call-center
    > appaltato.
    > Buona serata

    quotoSorride
    il problema non è dei dipendenti ma del tronchetto dell'infelicità, del protezzionismo classista di questo paese, dei politici corrotti, del potere economico. Se sommate il tutto scoprirete poi che il risultato è il costume italiano!

    reset!
  • Io credo che te per ignoranza non ti batta nessuno
    perchè prendersala con chi porta la pagnotta a casa prendiamocela con chi comanda,
    non+autenticato
  • ... se in questi anni aveste lavorato invece di cazzeggiare adesso non ci sarebbe nulla da temere... vi siete grattati e adesso ne subite le conseguenze!
    non+autenticato
  • Fa piacere leggere filippiche di questo genere.
    Immagino che arrivano da persone virtuose, se non virtuosissime, sul lavoro.
    A sparare giudizi di quetso genere però normlamente si pecca di strabismo, perchè si addossa la colpa di tutti i mali del mondo TLC ai "paria" dei call-center, quando la responsabilità è molto semplicemente da addossare al management, che vive (???) per gli obiettivi, per i bonus e per i benefits.
    Chi lavora ad un 187, ad un 192 è sottoposto a pressioni psicologiche da medioevo.
    Il loro lavoro è COSTANTEMENTE monitorato in termini di qualità e quantità da software che misurano quanto tempo sei stato al telefono con un utente e quante volte quell'utente ha richiamato.
    Ogni settimana i risultati sono valutati collettivamente, in modo da far capire a tutti chi è un somaro e chi non lo è: bisogna soddisfare gli ordini di scuderia, non gli utenti.


    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Il loro lavoro è COSTANTEMENTE monitorato in
    > termini di qualità e quantità

    questa la leggo spesso. chissà se è colpa del software se poi la qualità e la quantità continuano a fare schifo, ma non mi permetto di dare una risposta perché non sono a conoscenza di cosa ci sia dietro.

  • - Scritto da:


    > Ogni settimana i risultati sono valutati
    > collettivamente, in modo da far capire a tutti
    > chi è un somaro e chi non lo è: bisogna
    > soddisfare gli ordini di scuderia, non gli
    > utenti.


    Non ho bisogno di un software piu' o meno complicato per questa valutazione. Il servizio e' pessimo.
    non+autenticato
  • > - Scritto da:
    >
    >
    > > Ogni settimana i risultati sono valutati
    > > collettivamente, in modo da far capire a tutti
    > > chi è un somaro e chi non lo è: bisogna
    > > soddisfare gli ordini di scuderia, non gli
    > > utenti.
    >
    >
    > Non ho bisogno di un software piu' o meno
    > complicato per questa valutazione. Il servizio e'
    > pessimo.

    Sono d'accordo. IL servizio e' PESSIMO!
    Se ho chiesto aiuto 10 volte, 9 mi hanno risposto male o è caduta la linea, o nn sapevano dove sbattere la testa.

    Le telecom è un'azienda che vive solo grazie al suo potere... se fosse una piccola azienda sarebbe gia stata sotterrata dalle denunce e dai reclami.

    Se c'è pressione psicologica, quelli son cavoli vostri. Cambiate lavoro, se fa schifo no? Si lavora per vivere, non viceversa.
    non+autenticato
  • prova la concorenza e vedrai che musica
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > prova la concorenza e vedrai che musica

    Ok. Qual è il punto? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Non puoi generalizzare. Anche in Telecom Italia c'è gente che svolge onestamente il suo lavoro. Tieni presente che le maestranze non hanno potere decisionale su come indirizzare l'azienda, devono solo sottostare alle decisioni che vengono prese dai vertici (come del resto in tutte le aziende).
    Personalmente non mi imputo la responsabilità di quello che sta succedendo, io credo di svolgere il mio lavoro con professionalità. Le cose non vanno bene? Beh, troverò un altro posto di lavoro...
    Certo, è più facile giudicare dal di fuori che ragionare conoscendo le cose...
    Buona giornata anche a te.
    non+autenticato
  • Dal fatto che i dipendenti Telecom non lavorino per ben 4 ore !
    non+autenticato
  • accidenti, dovrò attendere quattro ore in più per l'ADSL che non funziona dal 2006
    rischio di non sopravvivere fino ad allora
    non+autenticato
  • Risposta a terrore se non lavorano per 4 ore
    Se TU fosti nelle condizioni loro non ti divertiresti molto,parlo dei lavoratori ovviamente non dei Manager rampanti che li dirigono o forse fai parte anche TU di quella mediocre Classe Dirigente presente in ogni Azienda anche privata?
    Rispetta quei telefonici che scioperano forse ne hanno piene le palle, prenditela con quelli che sicuramente lavorano quelle 4 ore e che in questa situazione non sono certo immuni da colpe.
    Buona serata
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)