MS e SanDisk vogliono drive flash più smart

I due big svilupperanno una nuova tecnologia per i drive flash rimovibili che permetterà agli utenti di crearsi un ambiente di lavoro personalizzato da utilizzare su qualsiasi PC Windows dotato di porte USB o card reader

San Jose (USA) - Microsoft e SanDisk hanno forgiato un'alleanza per sviluppare una nuova generazione di drive flash "intelligenti" che permetterà agli utenti di portare con sé, dicono i due big, un ambiente di lavoro personalizzato.

L'obiettivo delle due partner è quello di estendere e rimpiazzare l'attuale specifica U3, di proprietà della stessa SanDisk, che permette di far girare le applicazioni direttamente da una chiavetta USB o da una memory card compatibile. Mentre alla base della tecnologia U3 c'è un'interfaccia grafica chiamata Launchpad, nei futuri smart drive vi sarà un software creato da Microsoft capace di integrarsi con Windows XP e Vista: questi saranno gli unici due sistemi operativi compatibili con la futura tecnologia flash.

BigM non ha fornito molti dettagli sulla sua futura interfaccia per smart drive, limitandosi a dire che si tratterà di "un ambiente di computing accessibile da Windows XP e Vista che permetterà all'utente di lavorare su computer pubblici o condivisi senza il timore di lasciarsi dietro informazioni personali".
Il software avrà uno stile grafico simile a quello di Windows Vista e, sostengono le due aziende, permetterà all'utente di gestire ed installare applicazioni, sincronizzare i dati con il PC ospite, e proteggere il proprio ambiente di lavoro portatile dalle minacce esterne.

Come si è già detto, insieme a dati e applicazioni l'utente potrà memorizzare nella propria chiavetta o scheda di memoria anche le impostazioni di Windows, incluse le personalizzazioni grafiche: queste verranno applicate automaticamente al sistema non appena inserita la memoria flash.

U3 include già una funzione che si preoccupa di cancellare automaticamente tutti i dati personali utilizzati durante una sessione di lavoro, quali ad esempio cookie e file temporanei. La nuova specifica va oltre, implementando anche il supporto alla cifratura real-time: tale funzione è fornita dalla tecnologia hardware TrustedFlash di SanDisk, la stessa che i fornitori di contenuti possono utilizzare per implementare i propri sistemi di DRM.

Microsoft e SanDisk sostengono che sono oltre ventimila gli sviluppatori che ad oggi hanno abbracciato la piattaforma U3. A questi verranno forniti gli strumenti necessari per modificare le preesistenti applicazioni U3 e renderle compatibili con la nuova soluzione.

La nuova specifica verrà fornita in licenza alle terze parti per mezzo di un'apposita joint venture tra BigM e SanDisk. I primi smart drive flash basati sull'erede di U3 sono attesi sul mercato per la seconda metà del 2008.
9 Commenti alla Notizia MS e SanDisk vogliono drive flash più smart
Ordina