Alvarion: WiMax, regolamento equilibrato

L'azienda israeliana commenta il Regolamento approvato dall'Agcom sull'introduzione prossima ventura della tecnologia WiMax in Italia

Milano - Accanto alle perplessità suscitate dal regolamento varato da Agcom sulle modalità di assegnazione delle licenze WiMax, c'è anche la soddisfazione di chi - come Alvarion - legge nella decisione dell'Authority la possibilità di un'apertura del mercato.

Il target dell'attività di Alvarion è quello degli operatori, a cui l'azienda israeliana propone soluzioni infrastrutturali a copertura di varie esigenze. Andrea Marco Borsetti, Country Manager di Alvarion in Italia, osserva infatti: "Il Regolamento approvato ci vede estremamente soddisfatti. Ritengo sia molto equilibrato ed aperto allo stesso tempo, che mostri la volontà di lasciare ampio spazio di partecipazione a tutti coloro che in passato hanno dichiarato il loro interesse per questa tecnologia. Inoltre l'esplicita indicazione riservata ai new comers sembra frutto della volontà di garantire un equo mercato con una sana competizione".

"Nel Regolamento - prosegue Borsetti - si legge lo sforzo di promuovere lo sviluppo di questa tecnologia rivolgendosi a tutti gli attori, siano essi produttori di infrastruttura, di terminali oppure operatori desiderosi di erogare servizi. Confidiamo che si tratti del primo passo verso una situazione di eccellenza unica in Europa: vi è la possibilità di garantire al Paese la disponibilità di una copertura di rete/accesso esclusiva sulla quale sviluppare valore aggiunto e servizi innovativi".