UK e USA puntano su Skynet e Predator

Le nuove esigenze della comunicazione militare e della roboguerra spingono i due paesi in una direzione che sa forse un po' troppo di fantascienza. A partire dal nome delle tecnologie in campo

Roma - Il più recente e avanzato satellite di comunicazione dell'esercito del Regno Unito, lo Skynet 5A, è entrato in funzione da poche ore, a circa un mese dal lancio avvenuto lo scorso marzo dalla Guyana Francese.

Il nuovo satellite è il primo di tre che costituiranno la quinta generazione del progetto iniziato nel 1969. Realizzata dal Ministero della Difesa britannico in collaborazione con Paradigm Secure Communications e EADS-Astrium, la rete Skynet 5 è costata circa 3 milioni di sterline messe a disposizione da un gruppo di investitori privati.

Commenti entusiastici sono stati espressi da Lord Drayson, a capo della divisione per l'equipaggiamento bellico e la logistica d'oltremanica: "Skynet 5 garantirà circa due volte e mezzo le prestazioni del vecchio sistema e permetterà un miglioramento significativo del nostro sistema di comunicazione globale - permettendoci di trasmettere i dati più velocemente".
Lo Skynet 5A assicurerà una migliore comunicazione tra Regno Unito e il Medioriente: saranno coperte anche le zone teatro dei recenti conflitti in Iraq e Afghanistan, permettendo ai soldati in missione di poter dialogare in voce e video con le famiglie a casa. Un analogo progetto era stato annunciato il mese scorso dal Dipartimento della Difesa USA.

Ma il nuovo Skynet permetterà soprattutto un enorme miglioramento in fatto di banda disponibile per il controllo delle truppe e maggiore sicurezza per le trasmissioni: fino ad oggi l'esercito di Sua Maestà era costretto ad affittare spazio su un comune satellite commerciale e aggiungere una codifica ai propri segnali. Il lancio di Skynet 5B è previsto per la fine dell'anno, mentre quello di Skynet 5C per il 2008.

La notizia è giunta solo 24 ore dopo che l'aviazione USA aveva annunciato l'ordine di altri quattro MQ-9 Reaper, gli impressionanti aerei robotici sviluppati dalla General Atomic già in servizio in Iraq, che tanto assomigliano ai Flying-HK di cinematografica memoria.. Il costo dei 4 velivoli è stimato in 59 milioni di dollari, e porterà ad undici il numero di apparecchi in dotazione alla US Air Force.

Gli aereetorTra le più letali macchine di morte mai costruite, su un MQ-9 (vedi foto a lato) trovano spazio fino a 14 missili teleguidati ed alcune bombe "intelligenti", oltre ad un raffinato sistema radar in grado di individuare oggetti in movimento su una superficie di 60 chilometri quadrati.

La sua peculiarità consiste nella capacità di volare per oltre 14 ore senza rifornimento fino all'altitudine massima di 50.000 piedi (circa 15 chilometri): il tutto senza alcuna presenza umana a bordo.

Ironicamente, le due notizie appaiono collegate dal tipo delle tecnologie impiegate: Skynet e Flying-HK sono due appellativi celebri, che i cinefili avranno senz'altro già collegato alla nota saga Terminator (interpretata tra gli altri dall'attuale governatore dello stato della California Arnold Schwarzenegger).

Skynet è infatti il nome della malvagia rete di computer dotata di coscienza, responsabile della guerra che i robot muovono agli esseri umani nella finzione, mentre i Flying-HK (alter ego del MQ-9) sono i terribili roboaerei impiegati per individuare e annientare eventuali gruppi di cittadini sopravvissuti. Ma se nel primo caso il nome scelto potrebbe essere un omaggio al lavoro degli scienziati inglesi, nel secondo sono stati gli stessi ingegneri al lavoro per la General Atomic a rifarsi (con dubbio umorismo nero) alla nota saga ideata da James Cameron (Reaper, mietitore, è il soprannome affibbiato ai Terminator dagli umani).

dal celebre filmNella realtà gli MQ-9 Reaper saranno effettivamente controllati attraverso la rete Skynet: il centro di controllo USA per questi velivoli, che agiscono tra l'altro nelle zone martoriate dai conflitti in Iraq e Afghanistan, pare sia situato nelle vicinanze di Las Vegas, ma il Regno Unito ha da poco inoltrato un ordine per fornirsi di Reaper da inserire nel proprio organico.

In futuro ci si attende l'introduzione di altri Unmanned Aerial Vehicle (UAV), che si uniranno alle sentinelle robotiche coreane e agli insetti killer israeliani, ed al futuribile robot liquido pensato da DARPA in un progetto che a qualcuno ricorda il T-1000 di Terminator 2.

Luca Annunziata
44 Commenti alla Notizia UK e USA puntano su Skynet e Predator
Ordina
  • "Tra le più letali macchine di morte mai costruite"

    LOL, un po' un'iperbole, considerato che quegli UAV compiono in stragrande maggioranza missioni di ricognizioni e solo casualmente vengono armati. Ma poi un comune Apache con i suoi 16 missili anticarro e il cannoncino non ha certo un livello di letalita' inferiore.

    *******************************************

    "trovano spazio fino a 14 missili teleguidati ed alcune bombe "intelligenti"

    Veramente il sito da voi linkato dice chiaramente 4 missili controcarro Hellfire e 2 bombe da 227kg massimo. D'altro canto, il velivolo ha solo 6 piloni subalari.

    *******************************************

    "il tutto senza alcuna presenza umana a bordo."

    Beh, e' un UAV.

    *******************************************

    "Skynet e MQ-9 Reaper sono due appellativi celebri"

    "mentre gli MQ-9 sono i terribili roboaerei impiegati per individuare e annientare eventuali gruppi di cittadini sopravvissuti."

    Passi Skynet, ma MQ-9 e' una sigla che non ha niente a che fare con i film di Cameron. I robokiller erano chiamati semplicemente HK, hunter killer (per la precisione Aerial HK- Model A4 Type 400c Series 400) non MQ-9.

    *******************************************

    Ma andiamo avanti...

    "nel secondo sono stati gli stessi ingegneri al lavoro per la General Atomic a rifarsi (con dubbio umorismo nero) alla nota saga ideata da James Cameron."

    E questo chi lo dice? Innanzitutto i sistemi di designazione statunitensi concernenti i velivoli contemplano le lettere "M" e "Q" da ben prima che il film di Cameron uscisse al cinema.

    Per la cronaca "M" sta a significare "missile launcher" nel Special Purpose Suffix Letters, oppure "multimission", nel caso di elicotteri e convertiplani (MH-60, MH-6, MV-22 etc). "Q" e' la lettera generica per identificare un UAV, in precedenza riservata ai Drone radiocomandati (dal 1948 al 1963).

    Inoltre in questi decenni abbiamo avuto:

    Q-7 (http://www.designation-systems.net/dusrm/app1/q-7....), Q-8 (http://www.designation-systems.net/dusrm/app1/pq-8...), Q-10 (http://www.designation-systems.net/dusrm/app1/q-10...), Q-11 (http://www.designation-systems.net/dusrm/app1/q-11...), Q-12 (http://www.designation-systems.net/dusrm/app1/oq-1...) etc etc.

    Casualmente il numero "9" era uno dei pochi ad essere libero (in effetti era stata riservato ad un target drone che pero' non ando' oltre il tavolo da disegno).

    "Nella realtà gli MQ-9 Reaper saranno effettivamente controllati attraverso la rete Skynet: il centro di controllo USA per questi velivoli, che agiscono tra l'altro nelle zone martoriate dai conflitti in Iraq e Afghanistan, pare sia situato nelle vicinanze di Las Vegas."

    Si tratta della Creech Air Force Base, un ex campo d'aviazione ausiliario sito a 35 miglia da Las Vegas (http://www.globalsecurity.org/military/facility/in...).

    *******************************************

    Vedo pero' che la colpa non e' interamente vostra, ma di The Register:

    http://www.theregister.co.uk/2007/05/10/the_flying.../

    Saluti,
    BH
    non+autenticato
  • Nel film i droni volanti si chiamano "Reaper": se non sbaglio è questa l'assonanza...Occhiolino
    non+autenticato
  • "Reaper" significa "mietitore" (o mietitrice) ed ovviamente anche in Inglese identifica la figura della Morte con la falce. Per un arma che rimane in attesa della vittima designata mi sembra più che adatta.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Nel film i droni volanti si chiamano "Reaper": se
    > non sbaglio è questa l'assonanza...
    >Occhiolino

    Uhm, sicuro? Io qua leggo:

    "The body of the A4 was streamlined to the point of being insect-like, gaining a psychological advantage against the Resistance units and generating such descriptive names as "Dragon-Fly", "Wasp", and "Mosquito" but SKYNET never referred to the unit by any of these names or designations.   "

    Da: http://www.goingfaster.com/term2029/vtoltech.html

    Cercando sul web non ho trovato alcun riferimento a droni detti Reaper. Boh!

    Saluti,
    BH
    non+autenticato
  • Ma chi sei, Tom Clancy?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma chi sei, Tom Clancy?

    No, mi spiace. Non sono neanche un suo estimatore.

    Sono invece fan del Mago Gabriel:

    http://www.youtube.com/watch?v=R5KbGTCaaw8

    A bocca aperta

    Saluti,
    BH
    non+autenticato
  • Grazie per le segnalazioni.Sorride

    Il payload citato riguarda le versioni attualmente "in volo" del MQ-9: attualmente il Reaper (o Mariner, secondo la dicitura della US Navy) può caricare circa una tonnellata e mezzo di bombe. Il fatto che abbia "soltanto" 6 piloni subalari non è significativo in tal senso, poichè sullo stesso pilone possono trovare spazio diversi armamenti.

    MQ-9 è stato massicciamente impiegato sia per sorveglianza che per offesa durante il conflitto iraqueno: è una delle piattaforme di lancio d'elezione per le cosiddette "smart bomb", come la famigerata GBU-38 che si dice sia stata impiegata per l'eliminazione di Al Zawairi (presunto capo di Al Quaeda in Iraq).

    Sul nome del velivolo c'è effettivamente qualche ambiguità, che stiamo verificando.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 maggio 2007 11.42
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Luca A.
    > Grazie per le segnalazioni.Sorride

    No problem.

    > Il payload citato riguarda le versioni
    > attualmente "in volo" del MQ-9: attualmente il
    > Reaper (o Mariner, secondo la dicitura della US
    > Navy) può caricare circa una tonnellata e mezzo
    > di bombe. Il fatto che abbia "soltanto" 6 piloni
    > subalari non è significativo in tal senso, poichè
    > sullo stesso pilone possono trovare spazio
    > diversi
    > armamenti.

    Questo e' vero, pero' va fatto notare che difficilmente un velivolo, qualunque esso sia, decolla con il carico utile massimo a bordo, anche nel caso di mezzi molto specializzati come gli UCAV.

    Per quanto mi riguarda, non ho mai visto immagini di MQ-9 con piu' di 4 missili e/o bombe a bordo. Potrebbe anche non significare nulla, ma io mi baso solo su cio' che vedo.

    E' altresì evidente che se si vogliono ottenere determinate prestazioni occorre trovare un equilibrio con i carichi esterni (che possono comprendere anche serbatoi supplementari o altri sensori, beninteso).

    Poi naturalmente dipende dal tipo di missione.

    Tuttavia, stante il numero ridotto di esemplari in carico all'USAF (7, di cui 3 o 4 al massimo operativi contemporaneamente) e il teatro in cui opera, questo mezzo attualmente lo vedo adibito piu' che altro a missioni particolari, contro "target" di un certo valore, dove la quantita' di ordigni trasportati passa in secondo piano. Tutto questo IMHO.

    > MQ-9 è stato massicciamente impiegato sia per
    > sorveglianza che per offesa durante il conflitto
    > iraqueno: è una delle piattaforme di lancio
    > d'elezione per le cosiddette "smart bomb", come
    > la famigerata GBU-38 che si dice sia stata
    > impiegata per l'eliminazione di Al Zawairi
    > (presunto capo di Al Quaeda in
    > Iraq).

    Beh, indubbiamente il Reaper e' in grado di imbarcare la "38", visto che ha un peso di soli 227 kg (e' la piu' piccola bomba guidata in servizio). Dubito pero' che l'MQ-9 sia una delle piattaforme d'elezione, se parliamo di quantita' di bombe guidate lanciate, naturalmente.

    > Sul nome del velivolo c'è effettivamente qualche
    > ambiguità, che stiamo
    > verificando.

    La casa costruttrice (la General Atomic Ndr) lo chiama Predator B. Reaper, a quanto ho capito, e' un soprannome coniato dal personale dell'USAF che si occupa di questi velivoli.

    Saluti e buon lavoro,
    BH
    non+autenticato

  • > Beh, indubbiamente il Reaper e' in grado di
    > imbarcare la "38", visto che ha un peso di soli
    > 227 kg (e' la piu' piccola bomba guidata in
    > servizio).

    Mi correggo, LA SECONDA piu' piccola (c'e' anche la GBU-29 che pesa esattamente la meta' della GBU-38Sorride
    non+autenticato
  • La permanenza in volo segnalata si riferisce in effetti all'ipotesi del massimo carico.

    Il Predator (MQ-1) era in grado di caricare al massimo 2 missili di classe Hellfire: il Raper (che in fase di sviluppo era denominato Predator B) ha invece innalzato il payload complessivo, per essere in grado di caricare fino a 14 Hellfire e un gran numero di strumenti di telerilevamento. A questa scelta è anche legato l'aumento delle dimensioni complessive del velivolo.

    Nell'articolo, il valore è chiaramente indicato come limite massimo. In rete sono comunque disponibili immagini che ritraggono un MQ-9 pesantemente armato in fase di decollo.
  • > Questo e' vero, pero' va fatto notare che
    > difficilmente un velivolo, qualunque esso sia,
    > decolla con il carico utile massimo a bordo,
    > anche nel caso di mezzi molto specializzati come
    > gli UCAV.

    Ma davvero ti interessa questo????

    Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > mignolo e prof?

    Propenderei per un pazzo schizofrenico in crisi da abuso di droghe che ha personalità multiple nelle sue psicosi... oppure se così non fosse in due drogati.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > mignolo e prof?
    >


    Ci scommetto il baugigi che è la Wakka Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > mignolo e prof?
    >

    è uno che sicuramente non deve dimostrare nulla, se non fare la sua battuta e salvare il lunedì con un sorriso.

    invece a me stanno veramente sulla palle i nullasaccenti, i trollazzi, e quelli che non tollerano una battuta ma i flame-ad-infinitum si.

    ecco, quelli li prenderei a calci...
    non+autenticato
  • Stai ponderando anche tu quello che sto ponderando io?
  • Credo di si Prof, ma non credi che con i baffetti finti assomiglieremmo troppo ad una coppia di topi da laboratorio?
  • Mignolo, ho una cattiva notizia per te... noi siamo topi da laboratorio.
  • Nacchio Prof, perché non me lo hai mai detto?
  • Mignolo, ci sono cose che vanno affrontate solo quando i tempi sono maturi, il problema è che con te non lo sono mai. In ogni caso non è questo ciò a cui stavo pensando. Con questa tecnologia potremo finalmente mettere al tappeto Internet e prendere il controllo di Punto Informatico, dopodiché potremo conquistare il Mondo!
  • E andare là dove nessuno è mai giunto prima, Prof?
  • No Mignolo, stai sbagliando serie.
  • Nacchio! A me piace un sacco l'omino con le orecchie a punta. È quello più simpatico di tutti.
  • Si chiama Spock Mignolo. Mi sorprende sempre che tu sia il risultato di milioni di anni di evoluzione. Non ho ancora capito come o dove ma la teoria di Darwin deve essere fallata. In ogni caso Mignolo, raccogli la matita, una grafetta, delle puntine da disegno e seguimi.
  • Porteremo queste cose a McGyver Prof?
  • No Mignolo. La matita mi servirà per tracciare lo schizzo del mio ingegnoso piano, mentre la grafetta e le puntine da disegno mi serviranno per tenerti buono mentre mi concentro.
  • Nell'Età dell'Ultraviolenza ci sarà posto per tutto, anche per la guerra contro le macchine, contro il Sistema!!!

    Per la serie che la fantascienza precede la realtà, presto ci beccheremo probabilmente il mondo di Deus Ex:
    http://next.videogame.it/html/articolo.php?id=972
    http://it.wikipedia.org/wiki/Deus_Ex

    La particolarità del personaggio è di essere un organismo geneticamente modificato

    Ogm....
    http://it.wikipedia.org/wiki/Organismi_geneticamen...

    presenta innesti nano-meccanici,
    http://it.wikipedia.org/wiki/Nanotecnologia

    le grandi corporazioni
    http://www.forbes.com/lists/results.jhtml?passList...

    dei ribelli che hanno preferito il terrorismo
    http://it.wikipedia.org/wiki/Terrorismo

    Nello sfondo un nuovo morbo, chiamato "Morte Grigia"

    Dopo le pagliacciata mediatica Aviaria, cosa verrà?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Influenza_aviaria

    tra i ceti più poveri della società
    http://www.dirittiglobali.it/articolo.php?id_news=...

    Per non parlare di altre chicche...
    Eserciti privati:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Mercenario

    Verso la fine del secolo, per evitare di usare il termine mercenario, considerato dispregiativo, le società che offrono questo tipo di servizi hanno preso ad utilizzare inglesismi come Contractors o "Private Military Companies" ed i singoli appartenenti contractor, anche se la diversa etimologia non ne cambia in nessun modo la sostanza.

    Questo fenomeno ha raggiunto il picco di fama in Iraq (30 mila uomini) durante la seconda guerra del golfo e negli anni successivi, a causa del loro coinvolgimento nei combattimenti e negli interrogatori della tristemente famosa prigione di Abu Ghraib. I mercenari in Iraq rappresentano la seconda forza in campo subito dopo gli Stati Uniti e prima della Gran Bretagna.


    Stato di polizia:
    Un pò di cronologia:
    26 ottobre 2001: Viene approvato il famigerato Patriot Act.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Patriot_Act
    13 novembre 2001: Bush emana il Detention, Treatment, and Trial of Certain Non-Citizens in the War Against Terrorism:
    http://www.whitehouse.gov/news/relea...011113-27.h...
    30 ottobre 2003: Un documento segreto dichiara la volontà americana di sottomettere internet:
    http://www.peacereporter.net/dettagl...=&idar t=6322
    18 settembre 2006: Il Grande Fratello gestito dall'NSA riceve legittimità ufficiale:
    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1651606
    27 settembre 2006: Viene approvato il Military Commissions Act.
    http://www.peacereporter.net/dettagl...=&idar t=6512
    ll New York Times fa notare che una definizione così pericolosamente ampia di "nemico combattente illegale" in questa legge "potrebbe colpire tanto cittadini residenti legalmente negli Stati Uniti, così come cittadini stranieri che vivono nei loro paesi," inclusi paesi alleati (Remember Abu Omar?), "arrestandoli in modo sommario e trattenendoli per un tempo indefinito senza speranza di un processo. Il presidente ha il potere di applicare questa definizione a chiunque voglia."
    E intanto anche la "Strategia Nazionale per combattere il terrorismo" mette tra gli aiutanti del nemico:
    http://www.whitehouse.gov/nsc/nsct/2006/sectionV.h...
    Subcultures of conspiracy and misinformation. Terrorists recruit more effectively from populations whose information about the world is contaminated by falsehoods and corrupted by conspiracy theories. The distortions keep alive grievances and filter out facts that would challenge popular prejudices and self-serving propaganda.

    "Le sottoculture di cospirazione e disinformazione: I terroristi reclutano in maniera più efficiente dalle popolazioni la cui informazioni riguardo il mondo è contaminata da falsità e corrotta da teorie della cospirazione." Ora anche i complottisti nel mirino."

    E intanto la Kbr...
    http://www.peacereporter.net/dettagl...php?idart=5...

    Tommy Franks, ex comandante del Central Command e delle operazioni in Afghanistan e Iraq:

    “Se dovesse verificarsi un evento terroristico tale da provocare un eccidio di massa, l’opinione pubblica diventerebbe favorevole alla sospensione della Costituzione e alla militarizzazione del nostro paese, pur di scongiurare nuovi attacchi. L’intero mondo Occidentale perderebbe così la cosa più cara che ha: la libertà di cui abbiamo goduto negli ultimi duecento anni grazie a quell’esperimento che chiamiamo democrazia”.

    E intanto lo show va avanti....
    http://www.repubblica.it/2007/04/sezioni/esteri/te...

    DelusoDelusoIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    non+autenticato
  • Sistemati alcuni link:

    Detention, Treatment, and Trial of Certain Non-Citizens in the War Against Terrorism:
    http://www.whitehouse.gov/news/releases/2001/11/20...

    Un documento segreto dichiara la volontà americana di sottomettere internet:

    http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.ph...

    Military Commissions Act.
    http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.ph...

    Strategia Nazionale per combattere il terrorismo"
    http://www.whitehouse.gov/nsc/nsct/2006/sectionV.h...

    Campi di prigionia negli Stati Uniti
    http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.ph...
    non+autenticato
  • Un concentrato di cavolate!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un concentrato di cavolate!!!

    piene di link, di approfondimenti, di possibilità di ricerche personali in quanto documentate con un sacco di fonti.

    Viceversa, la tua critica si presenta per quello che è:
    zero!
    niente motivazioni, niente fonti, niente controanalisi o controdeduzioni. insomma nulla.
    ...un po' come il cervello che l'ha generata...?
    non+autenticato

  • Sisi pero' io continuo a dovermi connettere a 56K.
    non+autenticato