In Brasile Linux per pagare le tasse, e in Italia?

L'associazione brasiliana per il software libero annuncia il reverse engineering di un software proprietario diffuso dal Governo per pagare online le imposte. In Italia questa possibilità non viene sempre garantita

Roma - Da qualche giorno i cittadini brasiliani che intendono avvalersi della modalità telematica per presentare la propria dichiarazione dei redditi possono farlo sfruttando una versione liberata del software ufficiale diffuso dalla Recita Federal brasiliana, l'ente che si occupa della riscossione dei tributi.

L'annuncio galvanizza la comunità software locale e si deve all'opera di FSFLA, la divisione latino-americana di Free Software Foundation, che ha compiuto un'operazione di reverse engineering sul software IRPF2007.

L'associazione sostiene che la distribuzione del software per soli sistemi proprietari rappresenta una violazione delle normative e persino della Costituzione, limitando la libertà dei contribuenti ed imponendo l'uso di determinati sistemi operativi ed applicativi.

"FSFLA - continuano gli attivisti del software libero - ritiene che tutto il software debba essere libero, nel rispetto delle libertà di utilizzo, studio, adattamento e distribuzione".
Va detto che in Italia, nonostante i molti passi avanti compiuti dall'amministrazione per venire incontro alle necessità delle dichiarazioni telematiche, da questo punto di vista si è ancora indietro. Come si può verificare sul sito della Agenzia delle Entrate, ad esempio, le istruzioni offerte per la compilazione della dichiarazione UNICO PF 2007 riguardano solo i sistemi Windows e Mac.

Anche il modello F24 online soffre delle medesime limitazioni, una situazione ribadita su diverse pagine dei servizi fiscali online. Come noto, peraltro, chi dispone di una Partita Iva è tenuto all'utilizzo del sistema telematico per i pagamenti.
42 Commenti alla Notizia In Brasile Linux per pagare le tasse, e in Italia?
Ordina
  • vi voglio raccontare la mia odissea per pagare le imposte:
    Ho un computer mac e un Pc:
    A fine maggio ho scaricato la prima release per mac: errore fin da lancio.
    Ai primi di giugno scarico la patch : funziona, ma appena finisco di fare la dichiarazione vedo sul sito la nuova release. La scarico e da quel momento il software non funziona più. o Meglio mi fa fare la dichiarazione ma non la fa salvare. contatto il cal center e mi dicono che loro non hanno i mac e che quindi la versione per mac no è stata testata(???)
    Scornato decido di passare a windows, rifaccio la dichiarazione per terza volta e ... quando tento di stampare scopro che non funziona la procedura.
    Risultao più di 15 giorni di tentativi per scoprire che il software fornito dallo stato non funziona!! Grazie Visco & CO.!!!!
    non+autenticato
  • Mi trovo in una analoga situazione: impossibilita' di invio telematico del 770 e dell' elenco clienti e fornitori.
    Qui la situazione e' anche piu' delicata poiche' mentre per l' unico e' ammesso l' invio tramite Agenzia delle Entrate per questi ultimi tale procedura non e' ammessa.
    Ho avuto un colloquio con la mia Agenzia delle Entrate (Biella) ed avuto conferma della loro indisponibilita' ad adempimenti tramite Linux.
    Ho percio' formalizzato la richiesta con raccomandata RR ed ho ottenuto per scritto la medesima loro risposta.
    L' Agenzia delle Entrate ha ottenuto certificazione qualita' ISO9001-2000 da SINCERT.
    Nella situazione corrente appare poco sostenibile tale certificazione essendo concessa per
    "Progettazione ed erogazione delle attivita' di servizio al contribuente e di prevenzione e contrasto all evasione"
    Ritengo che una buona documentazione alla SINCERT dell' inefficienza esistente possa muovere in alto molto piu' delle proteste locali.
    Sono membro del LUG di Biella www.bilug.it, mailing linux@ml.bilug.linux.it mio indirizzo vallinidaniele@libero.it.
    Stiamo lavorando per una azione in tale direzione, se potete collaborare nel contestare a SINCERT la validita' della loro certificazione penso si possa giungere a chi in Agenzia delle Entrate e' responsabile di questa situazione e dare un contributo alla crescita civile del nostro Paese.
    Grazie comunque per ogni possibile collaborazione.
    non+autenticato
  • Segnalo che Antonio Iacono ha realizzato un porting del software dell'agenzia delle entrate per sistemi linux.
    Guardate qui:

    http://www.blia.it/uni07a.tar.gz


    Saluti
    Paolo
  • la virtualizzazione come Xen oppure OpenVZ.Naturalmente il sistema ospite (molto indesiderato) e' windows.
    non+autenticato
  • tutte le entrate monetarie di stallman e cosi sono sotto forma di donazioni? Siete poi sicuri di ricevere lo scontrino quando comprate le magliette dei vari lug italiani?

    meditate gente...meditate A bocca stortaA bocca stortaA bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > tutte le entrate monetarie di stallman e cosi
    > sono sotto forma di donazioni? Siete poi sicuri

    Non ne ho la più pallida idea, ma dubito che Stallman debba pagare l'IVA, visto che è un'imposta italiana...

    > di ricevere lo scontrino quando comprate le
    > magliette dei vari lug
    > italiani?

    Con tutta probabilità no. Ma con tutta probabilità neppure chi porta il PC con Windows da sverminare e/o reinstallare vede qualche cosa che assomigli anche lontanamente ad una fattura...

    > meditate gente...meditate A bocca stortaA bocca stortaA bocca storta

    Come si dice: predicare bene e razzolare male...

    non+autenticato
  • Parliamo di servizi: era il 3° anno che utilizzato Unico online, il sistema di collegamento via internet per la redazione e la trasmissione della dichiarazione dei redditi. Avevo trovato seminascosto tra i vari download un link che mi permetteva di non scaricare in locale alcun programma ma fare tutto via web. Troppooo comodo, metto il bookmark in explorer e per tre anni è stata una pacchia. Quest'anno cerco il medesimo servizio...cassato, oscurato, bloccato oppure semplicemente + nascosto dell'altro. Tutto sostituito da 3 software da scaricare e installare, 3 perchè il sito dei tributi è oscuro e inesplorabile. Dopo java sono sulla compilazione e vediamo se tutto va veloce, sicuro, rapido come il servizio passato...ke tristezza.
    non+autenticato
  • Probabilmente carica meno di lavoro il server e piu' il client, visto il numero di accessi e le potenze crescenti dei PC...
  • SE VI SERVE LA VERSIONE LINUX

    http://www.blia.it/
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)