Il dopo-RAZR? Si chiama RAZR

All'insegna della continuità, Motorola propone una serie di nuovi cellulari che si chiamerà RAZR2, ma sono in arrivo anche altre novità. Già sul mercato, anche in Italia, lo smartphone Motorola Q

Roma - Gamma "stylosa", anche se poco apprezzata dagli utenti con la erre moscia, la linea RAZR di Motorola - prodotta in numerose varianti - ha già un'erede. Moto che vince non si cambia: l'azienda ha deciso che il successore del suo popolare "rasoio" si chiamerà... RAZR2.

Chi si aspettava un telefonino bilama resterà deluso, così come potrebbe storcere il naso chi prevedeva, dopo il RAZR, una nuova svolta da parte di Motorola. L'azienda americana ha invece preferito non stravolgere l'idea su cui si fonda la fortuna degli ultimi anni, proponendo una gamma stilisticamente allineata ai suoi bestseller.

Il V9La nuova era dei RAZR è stata declinata da Motorola in tre versioni, come scrive PhoneScoop, che si differenziano per i network supportati: GSM/EDGE per il modello V8, UMTS/HSDPA per il V9, EV-DO per il V9m. Per il V8 si parla di una memoria integrata da 2 GB non espandibile, mentre per il V9 (qui a lato) è prevista una memoria inferiore, espandibile con microSD.
Identiche le altre caratteristiche, tra cui il doppio display (interno da 2,2 pollici, 240x320 pixel a 262mila colori; esterno da 2 pollici, sempre 240x320 pixel e 262mila colori), la fotocamera digitale da 2 Megapixel. A bordo dei RAZR2 ci sarà Windows Media Player 11.

La comparsa dei RAZR "al quadrato" dovrebbe avvenire nel prossimo mese di luglio. È invece già sbarcato sul mercato, anche in Italia, lo smartphone Motorola Q. Piuttosto sottile (lo spessore è di 11,8 mm) e dotato di connettività GPRS/EDGE/HSDPA, è disponibile nella versione Q 9h presso la rete commerciale di Vodafone al prezzo di 499 euro.

Presentati inoltre i nuovi Z8 e ROKR Z6. Il modello Z8, previsto in Europa e Asia a giugno, è un telefono compatibile HSDPA che offre uno schermo mobile che funziona sia in modalità verticale che orizzontale, la possibilità di acquisizione e riproduzione di video fino a 30 fotogrammi al secondo, fino a 32 GB di memoria espandibile (giusto per stiparci una dozzina di film o o 70 ore di musica in formato MP3), l'accesso TV mobile a contenuti in streaming da CNN, BSkyB e altri canali.

Il ROKR Z6 sarà anch'esso proposto in Europa e Asia. Per questo modello Motorola promette ampia capacità di memorizzazione (supporta fino a 2 GB di memoria opzionale rimovibile), orientata a fare da propulsore ad un nuovo accordo commerciale siglato con Napster: gli utenti mobili di Motorola potranno aderire alla comunità di Napster e caricare contenuti musicali sul proprio ROKR. Ai clienti sarà fornito, aggiunge l'azienda, un mese gratuito di accesso "illimitato" ai contenuti musicali attraverso il servizio Napster To Go.

D.B.
3 Commenti alla Notizia Il dopo-RAZR? Si chiama RAZR
Ordina