Adobe uccide FreeHand

Con una decisione già da tempo nell'aria, Adobe conferma la cessazione dello sviluppo del famoso software di grafica vettoriale, acquisito due anni fa insieme a Macromedia. Non mancano critiche e petizioni

Roma - "Dopo una lunga e gloriosa carriera, FreeHand ha raggiunto la fine del suo percorso di sviluppo". È con queste parole che John Nack, product manager di Photoshop per Adobe, ha annunciato in questo post la definitiva e ufficiale morte di uno dei più celebri software per la grafica vettoriale.

Per la verità si è trattato solo di un atto formale: la sorte di FreeHand era apparsa chiara fin da quando, alla fine del 2005, Adobe acquisì la rivale Macromedia, proprietaria del noto editor. Dal momento che FreeHand si pone in diretta concorrenza con Illustrator, uno dei software che fa parte della suite CS3 di Adobe, quest'ultima non ha mai avuto interesse a portarne avanti lo sviluppo.

L'ultima versione di FreeHand, la MX, risale a quattro anni fa, e continuerà ad essere supportata da Adobe fino alla fine del suo naturale ciclo di vita. L'azienda non fornirà tuttavia nessun aggiornamento di compatibilità per Windows Vista, né svilupperà alcuna nuova funzionalità.
Adobe ha pubblicato una FAQ in cui spiega nel dettaglio le motivazioni della propria scelta. Il colosso fornisce inoltre agli utenti di FreeHand un percorso di aggiornamento privilegiato a Illustrator, ricordando come questo programma sia in grado di aprire i file di FreeHand. Nel post di Nack si trovano anche i link a guide e tutorial che spiegano come migrare i propri lavori da un software all'altro.

Come si può immaginare, la scelta di abbandonare FreeHand ha sollevato le critiche della sua affezionata comunità di utenti. Tra i commenti lasciati sul blog di Nack si leggono frasi come "benevenuti nel Monopolio di Adobe!", "catastrofico!", "questo mi fa davvero arrabbiare!!!!", e via di questo passo.

Decisione attesa, si è detto: da tempo un sito, The FreeHand Support Page, invita i sostenitori di FreeHand a lasciare il maggior numero possibile di commenti per convincere Adobe a sostenere il programma. Cercando invece su Google, si possono scoprire diverse petizioni più o meno recenti.

Come sempre succede in questi casi, c'è chi chiede ad Adobe di rilasciare il codice sorgente dell'applicazione: un'eventualità però assai remota visto che spesso questi software contengono al proprio interno diverse tecnologie proprietarie e visto anche che parte del codice di FreeHand potrebbe già essere stato travasato da Adobe in Illustrator.
149 Commenti alla Notizia Adobe uccide FreeHand
Ordina
  • non abbandonerò mai freehand, punto e basta.
    non+autenticato
  • Salve,
    mi inserisco nella discussione segnalando il mio ultimo libro "Grafici al bivio", una guida pensata per tutti i "freehandisti d.o.c." che vogliono (o devono) passare ad Illustrator CS3.

    Qui il link alla pagina: http://www.davidevasta.biz/Pubblicazioni_GraficiAl...
    non+autenticato
  • Adobe ha deciso che milioni di utenti debbano cambiare software...
    Ha deciso per noi?
    io ho frequentato un corso di grafica pubblicitaria conclusosi alla fine del 2005 in cui mi e' stato insegnato Freehand per ovvie ragioni di impaginazione e gestioni varie che illustrator non supporta...
    ho speso circa 5.000 euro e ora adobe decide che devo buttare tutto al vento perche' loro con un atteggiamento camorristico acquistano freehand, software che ha sempre messo in ombra illustrator impedendone il decollo, e lo cancellano dal mercato forzando tutti gli utenti ad una perdita di tempo e di denaro per soddisfare l'ego di illustrator???
    tutto questo non vi sembra dittatoriale?
    Adobe si comporta come chi fa mafia e nessuno puo' per questo intervenire?
    Personalmente non ho voglia di imparare un software che non mi consente di fare cose che attualmente faccio con freehand, non mi va di imparare un software che non mi serve, e non voglio spendere soldi in corsi o in libri quando io il software che voglio lo conosco e lo uso gia.
    Per altro tutti i miei progetti dal web alla stampa sono in freehand e quanti giorni dovrei spendere per migrare a illustrator?
    ma perche' poi devo farlo?
    cosa sono queste imposizioni?
    siamo nati liberi di decidere?
    Adobe di costringe con atteggiamento dittatoriale camorristico e mafioso ad usare un software anziche' un'altro e questo e' contro la legge che regola la democrazia.
    Io sono gia stato dal mio avvocato e improntero' una causa contro adobe.
    invito chiunque si senta come me a fare lo stesso.
    grazie
    non+autenticato
  • Ecco cosa succede quando un produttore cessa lo sviluppo di un software chiuso: finisce tutto e chi ha investito tempo e denaro per il software e per imparare ad usarlo si trova presto con zero updates, zero assistenza ed è lasciato a se' stesso.
    Premesso che non intendo minimamente affermare che Inkscape sia meglio di FH (sebbene usi felicemente il primo), se domani il team dietro Inkscape si stufasse di continuarne lo sviluppo, avrei la matematica certezza che qualcun altro lo proseguirebbe, o nel caso peggiore importerebbe le funzioni più importanti in un altro software senza temere ritorsioni legali, perchè stiamo parlando appunto di software libero, e non accadrebbe quello che accade regolarmente con i programmi chiusi.

    Quando promuoverete il soft libero con qualcuno e vi sentirete rispondere immancabilmente la solita canzoncina idiota "e se il programmatore si stufa?", portategli l'esempio di FH.

    Ci sono programmi open source che sono passati attraverso 5 o 6 mantainers diversi e possono ancora essere usati perche' liberi. Diversamente sarebbero diventati obsoleti da parecchi anni portandosi nella tomba tutta la conoscenza che li ha creati ed obbligando fior di sviluppatori a reinventare l'acqua calda facendo i salti mortali per non rischiare ritorsioni legali.
    C'è gente che ancora non realizza quanto il software chiuso sia dannoso per lo sviluppo della conoscenza informatica!
    non+autenticato
  • bah, ho utilizzato entrambi i software e sinceramente illustrator proprio non riesce a battere corel draw, per potenza e facilità non ci sono davvero paragoni. esiste qualcuno (con esperienza con entrambi i software) che può dire il contrario ?
    non+autenticato
  • assolutamenta confermo. Spero che Adobe non compri anche la Corel, sennò quello che faccio in 5 minuti me ne richiederà 10.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > bah, ho utilizzato entrambi i software e
    > sinceramente illustrator proprio non riesce a
    > battere corel draw, per potenza e facilità non ci
    > sono davvero paragoni. esiste qualcuno (con
    > esperienza con entrambi i software) che può dire
    > il contrario
    > ?
    Chiunque lavori seriamente
    non+autenticato
  • ma Corel l'avete provato seriamente? Io sì sono 10 anni che ci lavoro. Da qualche anno poi che crea i pdf per la prestampa ... il fatto è che c'è molta pigrizia e supponenza da parte dei grafici o stampatori che si sentono professoroni e fanno l'amore con il dio mac ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ma Corel l'avete provato seriamente? Io sì sono
    > 10 anni che ci lavoro. Da qualche anno poi che
    > crea i pdf per la prestampa ... il fatto è che
    > c'è molta pigrizia e supponenza da parte dei
    > grafici o stampatori che si sentono professoroni
    > e fanno l'amore con il dio mac
    > ...
    Magari è solo gente che non vuole né può perdere tempo con un software inefficiente.

    Quanto al sentirsi superiori col mac è piuttosto sapere windows una piattaforma inadeguata per la grafica
  • Ma magari può perdere tempo (ed spendere soldi di licenze)ad usare più programmi per fare qualcosa che fai tutto con corel. Io ho anche la suite CS1 e devo proprio dire che ogni lavoro che faccio con corel lo eseguo molto più velocemente.
    Poi so che è una battaglia persa, Windows sta sulle palle (invece Mela ed Adobe sono così rispettosi degli utenti...)
    Un'ultima cosa: un pc medio sarà pure meno affidabile di un mac, bella forza a parità di caratteristiche quest'ultimo è sempre costato molto di più, e anche meno polivalente particolarmente 5/10 anni fa
    non+autenticato
  • si io ho usato entrambi ma illustator per mac è potente perchè nato per girare su questa piattaforma. su dos non ci riesce bene ed è piuttosto limitato con errori di trascrizione.
    Corel è molto limitato nell'uscita per la stampa digitale...
    bay
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)