Microsoft sostiene formalmente ODF

L'azienda mette il suo nome tra i sostenitori dell'inserimento dello standard documentale aperto nella American National Standards List. Lo vogliono i nostri clienti, spiega

Redmond (USA) - Non c'è nessun desiderio di affossare OpenDocument Format e anzi c'è tutto l'interesse a sostenerlo: questo sembrerebbe il messaggio che Microsoft ha lanciato dando il proprio sostegno all'inserimento di ODF 1.0 nella lista American National Standards dell'ANSI.

In una nota, Microsoft spiega: "Ascoltiamo i nostri clienti, che ci dicono che vogliono poter scegliere, che vogliono interoperabilità e innovazione. La lista degli American National Standards non include molti formati documentali standard oggi utilizzati, come PDF,.doc, RTF e HTML. L'inclusione di ODF è solo l'inizio: ci aspettiamo che la lista cresca in futuro per riflettere le scelte di cui già oggi i consumatori dispongono".

Il sostegno ufficiale a ODF può dunque essere legittimamente letto anche come strategico per l'ulteriore affermazione come standard di Open XML, il formato documentale alla base degli applicativi dell'azienda: valutato come standard ECMA, ancora attende l'approvazione a standard di ISO. C'è infatti una diretta relazione tra ANSI e ISO: il comitato internazionale per gli standard tecnologici di ANSI si coordina infatti proprio con ISO, allo scopo di facilitare l'utilizzo globale di standard americani.
Come noto, peraltro, già da tempo Microsoft ha lavorato per consentire ai clienti dei propri software di scegliere ODF.
46 Commenti alla Notizia Microsoft sostiene formalmente ODF
Ordina
  • ... saranno l'uscita di FF3 e di KDE4 a fine anno e questa volta non saranno piu' in grado di risollevarsi.

    Fan Linux
    non+autenticato
  • 1) se votava contro avrebbe visto ODF approvato come standard ANSI ... e solo lei avrebbe votato contro senza poter portare nessuna motivazione valida al suo comportamento

    2) se si asteneva avrebbe visto ODF approvato come standard ANSI ... e solo lei si sarebbe astenuta

    3) se, come ha fatto, vota a favore, allora vedrà ODF approvato come standard ANSI ... e lei non farà la figura della pecora nera che è contro tutti e tutto ciò che non gli ritorna degli $utili$ e non le assicura una posizione di monopolio

    ODF sta diventando lo standard di fatto (non solo ISO/IEC) della maggior parte delle forme governative e quelle senza scopo di lucro mondiali.

    Le forme governative erano fino a poco tempo fa il secondo cliente di ms-office (quanto a licenze pagate) dopo i privati ... ms sta vedendo questo mercato scemare sempre più e di certo non può inimicarsi chi con una legge o regolamento interno ha già scelto l'uso obbligato di ODF al suo interno.
    non+autenticato
  • Esatto, ha provato in tutti i modi ad affossarlo, non c'è riuscita e allora l'unica possibilità resta... "Se non puoi batterli, unisciti a loro"
    non+autenticato
  • ci sono già i .doc, a che serve questo formato piumato?

    PS: uso openoffice per hobby, e MS Office per lavoro. Una NETTA differenza

    Fan WindowsFan Windows
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ci sono già i .doc, a che serve questo formato
    > piumato?
    >
    > PS: uso openoffice per hobby, e MS Office per
    > lavoro. Una NETTA
    > differenza
    >
    > Fan WindowsFan Windows


    E perchè non usi MS Office anche per hobby ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ci sono già i .doc, a che serve questo formato
    > piumato?
    >
    > PS: uso openoffice per hobby, e MS Office per
    > lavoro. Una NETTA
    > differenza
    >
    > Fan WindowsFan Windows

    La stessa differenza che c'è tra la BERNARDA di tua sorella e la BERNARDA della Paris Hilton. Ovviamente Open Office è la BERNARDA della Paris Hilton, non certo quella di tua sorella che è scadente come Ms-Office.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ci sono già i .doc, a che serve questo formato
    > piumato?
    >
    > PS: uso openoffice per hobby, e MS Office per
    > lavoro. Una NETTA
    > differenza
    >
    > Fan WindowsFan Windows

    Allora non avrai problemi a pagarmi una licenza di M$ Office visto che 300 euro non li ho da buttare su quella roba che non posso neanche mettere su più pc (Desktop e portatile).
    E poi basta co sto Office, neanche tra le sue versioni è compatibile, fai delle prove e vedrai come certi doc di Office 2000 si aprono con Office 2003. Alla faccia della compatibilità.
  • spero che un giorno, tutto cio che hai scritto con office ti vada in fumo, quando una mattina zio bill si sveglierà e deciderà di non sviluppare più office
    non+autenticato
  • Da una parte si vuol appropriare dell'ISO già ratificato, dall'altra vuol far fuori tutti i concorrenti open source che non rispettano i brevetti! Indiavolato
    non+autenticato
  • "Ascoltiamo i nostri clienti, che ci dicono che vogliono poter scegliere, che vogliono interoperabilità e innovazione.[...]"

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere


    fatemene conoscere uno !



    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Qui ne hai uno,
    ti faccio un esempio... applicativo PHP: ogni volta che cambia PHP la gestione degli oggetti "cambia quanto basta" per obbligarti a dare un'occhiatina al codice...

    MySQL lo abbiamo sostituito con MSSQL perché non supportava i trigger né (all'epoca 3.x) ti permetteva di aggiornare il server senza aggiornare anche la corrispondente libreria client...

    Probabilmente ora qs problemi saranno superati ma al momento delle "scelte" qs erano problemi per noi importanti.



    - Scritto da:
    > "Ascoltiamo i nostri clienti, che ci dicono che
    > vogliono poter scegliere, che vogliono
    > interoperabilità e
    > innovazione.[...]"
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    >
    > fatemene conoscere uno !
    >
    >
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • > MySQL lo abbiamo sostituito con MSSQL perché non
    > supportava i trigger né (all'epoca 3.x) ti
    > permetteva di aggiornare il server senza
    > aggiornare anche la corrispondente libreria
    > client...

    questo dimostra che nella tua azienda chi ha operato le scelte è andato a caso senza analizzare il problema e cercare lo strumento adatto per la soluzione. MySql non offriva quegli strumenti per scelta, per poter avere altre caratteristiche su cui puntava e punta ancora.

    Potevate adottare PostgreSQL che è e era 100 volte migliore di ms-sql.
    non+autenticato
  • Normalmente "clienti" sono coloro che pagano. Te ed i tuoi amici probabilmente non potete esserlo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Normalmente "clienti" sono coloro che pagano. Te
    > ed i tuoi amici probabilmente non potete
    > esserlo

    giusto, io e miei amici non siamo degli schiavi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)