Larry Flynt: il cybersesso è innovazione

Il fondatore dell'impero pornografico di Hustler sostiene che l'industria del porno ha spinto lo sviluppo della pubblicità, del marketing e dell'interattività del Web. Gli danno ragione Sex.com e gli analisti di Ovum

Larry Flynt: il cybersesso è innovazioneLas Vegas (USA) - L'industria della pornografia sulla rete rappresenta il 25 per cento del volume d'affari complessivo di questo "settore", un vero e proprio record. Secondo Larry Flynt, celeberrimo editore di pornografia e fondatore dell'impero di Hustler magazine, chi opera su Web deve molto all'industria del porno.

Nel corso di una breve intervista rilasciata alla ABC, Flynt ha affermato che chi opera nel settore "è un esperto nel dare ai propri clienti quello che vogliono, e nel fare soldi".

Flynt si dice convinto che si debba al business a luci rosse portato sulla rete se si sono sviluppate rapidamente tecnologie di streaming video ma anche soluzioni per aumentare l'interattività dell'utenza, dalle chat alle webcam. Il tutto condito da quello che considera un fiore all'occhiello: l'individuazione delle nuove forme di pubblicità più efficaci, ivi compresi banner, annunci pop-up e strategie di marketing.
Ad appoggiare le tesi di Flynt c'è anche Gary Kremen, il gestore del portalone pornografico Sex.com, secondo cui l'industria della pornografia è assolutamente interessata alla sperimentazione delle nuove strategie e delle nuove tecnologie ed è in una continua fase di ricerca, perché c'è una diretta relazione tra l'adozione di nuovi sistemi e l'aumento di clienti e redditività.

Larry Flynt"Se si tratta di un numero maggiore di sistemi di pagamento internazionali - ha affermato Kremen - oppure di modi per velocizzare la visualizzazione di contenuti online, qualunque cosa vogliano i nostri clienti è quanto intendiamo realizzare". Al centro, per Kremen, le strategie per catturare il traffico, trattenere l'utente su certi siti, migliorare i sistemi di pagamento e via dicendo.

A dar ragione ad entrambi sono gli analisti di Ovum, secondo cui "si può utilizzare la pornografia o l'intrattenimento adulto online come modo per apprendere le tecnologie emergenti perché queste sono aziende che hanno i fondi per sperimentarle e metterle all'opera".

Un esempio, in questo senso, sono i servizi di streaming che rappresentano, secondo Ovum, il cuore dell'industria a luci rosse sulla rete. "Al fine di spingere i clienti a ritornare, siti come Playboy e Larry Flynt Online investono in tecnologie innovative che offrono nuove esperienze a chi è già cliente e attirano nuovi clienti".
58 Commenti alla Notizia Larry Flynt: il cybersesso è innovazione
Ordina
  • Qualcuno me lo vuole spiegare in maniera precisa e univoca?

    O forse è un termine pomposo che i giornalisti usano al posto del più prosaico "scaricare foto porno dalla rete e usarle per praticare autoerotismo" ?

    Studiosi della lingua e segaioli illuminatemi.
    non+autenticato

  • > Qualcuno me lo vuole spiegare in maniera
    > precisa e univoca?
    >
    > O forse è un termine pomposo che i
    > giornalisti usano al posto del più prosaico
    > "scaricare foto porno dalla rete e usarle
    > per praticare autoerotismo" ?
    >
    > Studiosi della lingua e segaioli
    > illuminatemi.
    come diceva il grande Lebowsky: "io le seghe me le continuo a fare a mano!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: thehun

    > come diceva il grande Lebowsky: "io le seghe
    > me le continuo a fare a mano!"

    il venerabile maestro lebowsky fondatore del seganzhang
    non+autenticato
  • Curie e Fermi non erano dei criminali di guerra, ma dei benefattori dell'umanità. Eppure il frutto del loro intelletto ha devastato vite umane prima ed ecosistemi naturali poi.
    Il male non è nella tecnologia, ma nell'uso scellerato che se ne fa.
    Ed è un tale uso ad infangarne l'immagine.
    Che poi questo porti a discutibili guadagni economici (internet) o a biechi equilibri di potere (il nucleare), non ne rende meno abietto l'abuso.
    Il porno ha infognato la rete, bruciato milioni di IP e ingiustamente criminalizzato la tecnologia più utile degli ultimi decenni.

    Questi i fatti. Il resto sono solo opinioni.
    non+autenticato
  • > Curie e Fermi non erano dei criminali di
    > guerra, ma dei benefattori dell'umanità.
    > Eppure il frutto del loro intelletto ha
    > devastato vite umane prima ed ecosistemi
    > naturali poi.
    > Il male non è nella tecnologia, ma nell'uso
    > scellerato che se ne fa.
    ...
    mi è venuta un'idea... per un film porno
    titolo 'pornoscienziati nucleari'
    madame curie e fermi
    scopromo che un certo raggio (raggio sex) fa crescere la libido... inizialmente se lo sperimentano su se stessi... poi inizia a divertirsi anche con altri/altre
    il film finisce che l'invenzione diventa di pubblico dominio e inizia una nuova era per l'umanità.... "fatta di sesso e chi vivrà vedrà!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: thehun
    > > Curie e Fermi non erano dei criminali di
    > > guerra, ma dei benefattori dell'umanità.
    > > Eppure il frutto del loro intelletto ha
    > > devastato vite umane prima ed ecosistemi
    > > naturali poi.
    > > Il male non è nella tecnologia, ma
    > nell'uso
    > > scellerato che se ne fa.
    > ...
    > mi è venuta un'idea... per un film porno
    > titolo 'pornoscienziati nucleari'
    >   madame curie e fermi
    > scopromo che un certo raggio (raggio sex) fa
    > crescere la libido... inizialmente se lo
    > sperimentano su se stessi... poi inizia a
    > divertirsi anche con altri/altre
    > il film finisce che l'invenzione diventa di
    > pubblico dominio e inizia una nuova era per
    > l'umanità.... "fatta di sesso e chi vivrà
    > vedrà!"

    C.V.D. l'eccesso di onanismo digitalmente indotto apporta gravi disturbi di linguaggio e comportamentali.


    non+autenticato
  • Grazie profeta Gesu'.

    Vedo la luce ora che mi hai fatto capire che il Porno porta morte e distruzione di milioni di persone e cose nel mondo.

    Porno=Cancro

    era ovvio...
    che coglione segaiolo che ero.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ex-Onan
    > Grazie profeta Gesu'.
    >
    > Vedo la luce ora che mi hai fatto capire che
    > il Porno porta morte e distruzione di
    > milioni di persone e cose nel mondo.
    >
    > Porno=Cancro
    >
    > era ovvio...
    > che coglione segaiolo che ero.

    Non fate teatrini inutili e fuori luogo.
    Il concetto espresso è un'altro:
    quando un 'businnes' tenta di appropriarsi a parole (quelle nell'articolo) e coi fatti (l'assegnazione di IP e l'occupazione di banda sulle dorsali e oltre) di una tecnologia dagli usi più seri e importanti, allora credo sia quantomeno il caso di porsi qualche interrogativo.
    L'invasione sul web di siti porno equivale allo spamming via email, più o meno.

    E' solo una questione di risorse ed del loro giusto utilizzo. La mona non c'entra, le pippe neanche.



    non+autenticato
  • Fuori luogo è stato paragonare un problema reale come il Nucleare e la Guerra Fredda alla pornografia in rete.

    L'invasione di pornografia l'hai solamente se ne vai in cerca, insomma se vai in un portale e clicchi il banner "ragazze nude" e ti scarichi il .exe che ti fa connettere dall'altra parte del mondo è giusto che ti capiti, così chi sbaglia impara dai propri errori.

    Per quanto mi riguarda "Ritual" di Michael Ninn e "Spider-man" di Sam Raimi hanno la stessa finalità.
    Sono intrattenimento e come tale sono inutili entrambi.

    Eppure in entrambi la tecnologia viene usata.

    Secondo la tua visione di risorse per cosa si dovrebbe usare la tecnologia?

    O hai anche un metro per giudicare cosa è utile e cosa non lo è?

    P.s. Cmq. vale la pena vedere entrambi i film =).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Onan
    > Fuori luogo è stato paragonare un problema
    > reale come il Nucleare e la Guerra Fredda
    > alla pornografia in rete.

    Si chiama iperbole, ed oltre ad essere una funzione analitica è una figura retorica. Ergo non è fuori luogo.

    > L'invasione di pornografia l'hai solamente
    > se ne vai in cerca, insomma se vai in un
    > portale e clicchi il banner "ragazze nude" e
    > ti scarichi il .exe che ti fa connettere
    > dall'altra parte del mondo è giusto che ti
    > capiti, così chi sbaglia impara dai propri
    > errori.

    Ciccio, non parlo di popup o dialer, ma di saturazione di banda sulla rete e di esaurimento di indirizzi IP, che sono un bene prezioso e comune.

    > Per quanto mi riguarda "Ritual" di Michael
    > Ninn e "Spider-man" di Sam Raimi hanno la
    > stessa finalità.
    > Sono intrattenimento e come tale sono
    > inutili entrambi.
    >
    > Eppure in entrambi la tecnologia viene usata.

    Non c'entra nulla.

    > Secondo la tua visione di risorse per cosa
    > si dovrebbe usare la tecnologia?

    Per le cose diatticamente e socialmente utili. Divertitevi col make, vedrete che libidine vedere scorrere tutte quelle righe di C come una scheggia sul monitor...

    > O hai anche un metro per giudicare cosa è
    > utile e cosa non lo è?

    Sì, il mio buon senso.

    > P.s. Cmq. vale la pena vedere entrambi i
    > film =).

    Ma va, meglio GOLA PROFONDA!Occhiolino
    non+autenticato

  • > C.V.D. l'eccesso di onanismo digitalmente
    > indotto apporta gravi disturbi di linguaggio
    > e comportamentali.
    masturbazione?! io preferisco chiamarla fare l'amore con la propria mano. Sorride)
    *mi fa felice pensare che ho fatto sesso migliaia di volte!*

    io se fossi in te non darei molti giudizi morali:
    l'eccesso di moralismo comporta gravi disturbi mentali (tra cui l'assenza di umorismo)!
    non+autenticato
  • > io se fossi in te non darei molti giudizi
    > morali:
    > l'eccesso di moralismo comporta gravi
    > disturbi mentali (tra cui l'assenza di
    > umorismo)!

    Eddalle... ma moralismo dove?
    VIVA LA GNOCCA, EVVIVA LE PUGNETTEEEE!!!
    Va bene così?
    Ma è tanto difficile capire che il problema non è il porno (ci mancherebbe) ma la fagocitazione che questo sta facendo della rete e delle sue preziose risorse (ribadisco, banda e IP)?!
    Eccacchio...
    non+autenticato

  • > Eddalle... ma moralismo dove?
    > VIVA LA GNOCCA, EVVIVA LE PUGNETTEEEE!!!
    > Va bene così?
    perlomeno sei più simpatico Sorride

    > Ma è tanto difficile capire che il problema
    > non è il porno (ci mancherebbe) ma la
    > fagocitazione che questo sta facendo della
    > rete e delle sue preziose risorse
    > (ribadisco, banda e IP)?!
    > Eccacchio...
    cosa è?! dalle tue parte non è ancora arriva l'adsl?
    cosa c'entra la banda e IP con la pornografia? spiegamelo... non riesco a capire!
    non+autenticato
  • - Scritto da: thehun
    > > Ma è tanto difficile capire che il
    > problema
    > > non è il porno (ci mancherebbe) ma la
    > > fagocitazione che questo sta facendo della
    > > rete e delle sue preziose risorse
    > > (ribadisco, banda e IP)?!
    > > Eccacchio...
    > cosa è?! dalle tue parte non è ancora arriva
    > l'adsl?
    > cosa c'entra la banda e IP con la
    > pornografia? spiegamelo... non riesco a
    > capire!

    Già, io sono uno di quelli 'sfigati' che naviga con FASTWEB (P.S. Il pacco n.3 l'ho tirato giù una volta tornato a casa nel tempo di una pisciatina ed un succo di frutta gustato con calma).

    Allooooraaaa... Sperando che non debba spiegarti il problema degli indirizzi IP ti spiego quello della banda. Se prima c'erano 100 utenti che usavano la rete *anche* per le cose serie ora ce ne sono 10.000 che scaricano immagini e filmetti. Secondo te come è cambiata l'occupazione della banda passante sulle dorsali come sui segmenti terminali, sia dei client che dei server?
    E secondo te perché quelli di Libero Light & Co. si lagnano che in certe ore il transfert rate diventa patetico?
    Du iu anderstend?
    non+autenticato
  • la pornografia è un invezione del mondo moderno e occidentale (viene importanta in altre culture con l'industrializzazione e prima della meta dell'800 la parola non esisteva).
    la pornografia è un industria: industria nata da un grande paradosso della nostra cultura.
    Il sesso è un tabù! mostrare(in pubblico) il sesso è sbagliato per la morale, mentre in privato no(basta che non se ne parli): quindi ecco la pornografia per soddisfare le più segrete fantasie!... e quale miglior mezzo di diffusione se non internet?!

    la pornografia è la nostra cultura conteporanea: c'è forse qualche differenza tra quello che trasmette canale5 e quello che propone flynt?
    no! viene presentato lo stesso identico modello: le pornoattrici assomigliano alle letterine.
    non+autenticato
  • > la pornografia è la nostra cultura
    > conteporanea: c'è forse qualche differenza
    > tra quello che trasmette canale5 e quello
    > che propone flynt?
    > no! viene presentato lo stesso identico
    > modello: le pornoattrici assomigliano alle
    > letterine.

    Assomigliano, ma solo se sei superficiale!
    Se fai attenzione ti accorgi che le letterine hanno ben 2 francobolli di stoffa sui capezzoli ed un fazzolettino sulla patata!Sorride
    non+autenticato
  • Per far sì che anche i minorenni facciano "pensieri impuri".

    Tipo che ambiscano a diventare calciatori.

    Che bei costumi nel "Bel paese".

    W Rocco, Peter North, Jenna, Devon, Kobe Tai etc. etc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: thehun
    > modello: le pornoattrici assomigliano alle
    > letterine.

    quindi le letterine sono tutte troieA bocca aperta
    non+autenticato
  • Sì perchè è più facile guadagnare tanti soldi sheckerando il proprio culetto in tv senza dire una parola, ed alimentare il "gossip" per le povere menti italiche, piuttosto che percorrere la strada in salita della programmatrice in Java.

    Vendersi è vendersi non importa quanto "deep inside" sia =)

    Cmq non le biasimo. E se ne avessi la possibilità fisica lo farei anche io.

    Ma preferisco Kobe Tai.

    Ragazzi la Pornografia è Anna Maria Franzoni al Costanzo Show!!

    E vi preoccupate di Business del porno in rete.
    haha
    non+autenticato
  • > Cmq non le biasimo. E se ne avessi la
    > possibilità fisica lo farei anche io.

    Contento tu... io ho maggiore rispetto di me stesso.

    > Ragazzi la Pornografia è Anna Maria Franzoni
    > al Costanzo Show!!

    Sono due facce della stessa medaglia. "Panem et circenses". Date al popolo ciò che serve a soddisfare i loro "bassi istinti" e ottenebrare le menti. Li dominerete più facilmente.

    > E vi preoccupate di Business del porno in
    > rete.

    Già. Perché i rapporti ONU sulla buova tratta degli schiavi sono abbastanza impressionanti. E molti di questi schivai alimentano il mercato della prostituzione e pornografia.
    non+autenticato

  • > quindi le letterine sono tutte troieA bocca aperta

    tant'è che alla trasmissione radiofonica "lo zoo di 105" c'era la parodia "gerry scottex e le puttanine"

    ahuauhaA bocca aperta
    non+autenticato
  • E da qualche anno anche una scuola di marketing

    Che dire
    non+autenticato


  • - Scritto da: PlayWow
    > E da qualche anno anche una scuola di
    > marketing

    Più che altro una scuola di markeTting.
    non+autenticato
  • ....Il fondatore dell'impero pornografico di Hustler sostiene che l'industria del porno ha spinto lo sviluppo della pubblicità, del marketing e dell'interattività del Web. ....
    ----------------------------------------------

    lo dice come se fosse una bella cosa avere la rete piena di markettari, utonti, flash, cazzate come se piovessero, ecc.. poi non capisco tutta questa smania per il porno, ma e' tanto difficile trovare una donna per fare sesso?? Mica si tratta di trovare l'anima gemella, solo una sc**ata.
    non+autenticato
  • Da come parli di donne direi che la tua solitudine è senza fine.

    Mi spiace...
    non+autenticato


  • - Scritto da: PorcoWeb
    > ma e' tanto difficile trovare una donna per
    > fare sesso?? Mica si tratta di trovare
    > l'anima gemella, solo una sc**ata.

    No, non è difficile, è fottutamente impossibile.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)