Riconoscimento dell'iride anche a Gatwick

Anche il secondo aeroporto di Londra è stato dotato del nuovo Iris Recognition Immigration System; i passeggeri che l'hanno provato dicono che non è ancora molto efficiente

Londra - In Gran Bretagna, a breve, sarà sufficiente un colpo d'occhio per il controllo dell'identità dei turisti. La tecnologia Iris (Iris Recognition Immigration System) - la soluzione biometrica che permette il riconoscimento dell'iride dei viaggiatori - dopo la buona accoglienza ricevuta dal Terminal 1 di Heathrow è stata implementata anche al Terminal Sud di Gatwick.

L'obiettivo è quello di permettere ai passeggeri registrati di varcare i confini del Regno Unito velocemente, senza la classica trafila di controllo effettuata dagli agenti di Polizia. Una volta archiviata la foto della propria iride e registrati i dettagli del proprio passaporto, nonché lo status d'immigrazione, i tempi di attesa per i successivi controlli vengono pressoché annullati.

Il passeggero registrato viene condotto attraverso un percorso preferenziale, guarda in una macchina digitale e una volta riconosciuto prosegue verso il recupero bagagli. Questa la teoria: nella pratica, come sostengono alcuni, il sistema non è ancora perfetto e molto spesso i tempi di "riconoscimento" sono simili - se non superiori - a quelli spesi di fronte al gabbiotto della Polizia doganale.
La situazione sembra dunque ancorata ad una fase sperimentale sebbene la cosiddetta "frontiera biometrica" anglosassone sia ormai una realtà. Bisogna infatti ricordare che in meno di cinque anni il Governo Blair è riuscito - in questo ambito - ad avvicinare la cittadinanza alla carta d'identità biometrica e a sostenere attivamente i primi esperimenti di scansione dell'iride e del volto. Ovviamente il tema del riconoscimento biometrico è caldo, e ancora al centro di dibattito per le evidenti implicazioni sulla privacy delle persone. Ma almeno a Heathrow e Gatwick i problemi sollevati riguardano più l'efficienza degli apparati che il loro potenziale impatto sulle libertà civili.

Dario d'Elia
16 Commenti alla Notizia Riconoscimento dell'iride anche a Gatwick
Ordina
  • finalmente si passerà più rapidamente!!! dategli tempo
    non+autenticato
  • > finalmente si passerà più rapidamente!!! dategli
    > tempo
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Quanto tempo?
    non+autenticato
  • > finalmente si passerà più rapidamente!!! dategli
    > tempo


    Certo. Sviluppano la cosa per noi, per farci muovere più velocemente e più comodamente. Non perchè stanno schedandoci sempre più selvaggiamente.

    Festeggiamo!
    non+autenticato

  • > Certo. Sviluppano la cosa per noi, per farci
    > muovere più velocemente e più comodamente. Non
    > perchè stanno schedandoci sempre più
    > selvaggiamente.
    >
    > Festeggiamo!

    Qual'è il problema se ci schedano? Cos'hai da nascondere di così grave? Se hai qualcosa da nascondere che temi possa venire scoperto, forse non dovresti girare a piede libero.

    Forse hai fatto qualcosa di male o lo stai facendo tuttora. Chissa cos'è.

    In ogni caso, la Polizia dovrebbe dare un'occhiata a casa tua. Giusto per essere più tranquilli.
    non+autenticato
  • > Qual'è il problema se ci schedano? Cos'hai da
    > nascondere di così grave? Se hai qualcosa da
    > nascondere che temi possa venire scoperto, forse
    > non dovresti girare a piede
    > libero.
    >
    > Forse hai fatto qualcosa di male o lo stai
    > facendo tuttora. Chissa
    > cos'è.


    Nemmeno troppi anni fa' abbiamo avuto il fascismo. In Germania c'è stato il nazismo.

    In Italia ed in Europa siamo in una situazione politica e sociale invidiabile, ben lontana dalla tragedia degli anni passati. Godiamo sostanzialmente di piena libertà.

    Ma, credo, sarebbe un errore ritenere di essere immuni da ricadute. Le cose sono accadute nel passato e posso tornare. Come è stato possibile nel passato.

    Ora, ne' il fascismo ne' il nazismo hanno avuto a disposizione un controllo così capillare sulle persone. Sono riuscite a limitare la libertà personale, di informazione, di espressione, operando sulle masse come sulle singole persone. E non avevano i robot volanti segui persone (http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1995853&r=PI). Come pensi sarebbero stati gestita la libertà, se avessero potuto avere la possibilità tecnica e l'autorizzazione legale per avere accesso alle comunicazioni telefoniche, alla schedatura su base genetica, al controllo in tempo reale sulla posizione delle persone, alle intercettazioni delle comunicazioni su internet....

    Se ho qualcosa da nascondere o meno è irrilevante, IMHO, in un discorso che riguarda la garanzia di privacy e di libertà di ognuno.

    Pensi che sbaglio?

    Olmo
    non+autenticato
  • > Cos'hai da
    > nascondere di così grave?

    Quello che è considerato grave (o meglio, interessante da conoscere nonostante i tuoi tentativi di nasconderlo, di custodirlo privatamente), in un regime differente dall'attuale, potrebbe essere il tuo voto, la tua opinione politica, la gestione di un tuo business, la tua militanza sociale, qualsiasi cosa possa essere ritenuta scomoda. Oggi viviamo in democrazia. Non ti accorgi o sottovaluti gli abusi sulla tua privacy perché sostanzialmente non ti impediscono la libertà. Augurati che non ci si trovi mai col problema di un dittatore. Capita, sai? Pochi anni fa', in Italia, attualmente, in molti posti del mondo.
    non+autenticato
  • Pochi anni? Mezzo secolo. Argomento risibile, oggi nell'UE non sarebbe possibile l'affermarsi di una dittatura.

    Quindi vedi che non hai assolutamente motivo di opporti ai controlli. Se lo fai vuol dire che hai motivo di temerli per motivi reali.

    Se ti opponi ai controlli, alle telecamere, alla sorveglianza, vuol dire che sei in malafede. Chi condivide la tua posizione e fa ostruzionismo nei confronti di chi vuole solo la sicurezza del pubblico si rende complice di chi commette reati approfittando della mancanza di sorveglianza capillare.

    Quindi hai torto, e non devi parlare. L'Idea Dominante contempla la sicurezza, i controlli, le telecamere. Adeguati. E' il volere delle Autorità e della maggioranza silenziosa.

    non+autenticato

  • > Quindi hai torto, e non devi parlare. L'Idea
    > Dominante contempla la sicurezza, i controlli, le
    > telecamere. Adeguati. E' il volere delle Autorità
    > e della maggioranza
    > silenziosa.
    >


    o sei un troll o sei un povero con il cervello liquefatto. Buona sudditanza.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > Quindi hai torto, e non devi parlare. L'Idea
    > > Dominante contempla la sicurezza, i controlli,
    > le
    > > telecamere. Adeguati. E' il volere delle
    > Autorità
    > > e della maggioranza
    > > silenziosa.
    > >
    >
    >
    > o sei un troll o sei un povero con il cervello
    > liquefatto. Buona
    > sudditanza.

    Ogni cittadino Europeo dovrebbe essere ben felice di sottomettersi alle benevole autorità UE. Chi non lo fa è un traditore e/o un servo degli USA, e deve essere punito.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Pochi anni? Mezzo secolo. Argomento risibile,
    > oggi nell'UE non sarebbe possibile l'affermarsi
    > di una
    > dittatura.

    Che bello. Controllato e felice di esserlo.
    Povero, fai un po' pena, sai?
    non+autenticato

  • > Che bello. Controllato e felice di esserlo.
    > Povero, fai un po' pena, sai?

    Allora, che prove hai che in Europa possa instaurarsi una dittatura? Su, diccelo. Facci sentire.

    O forse non ne hai perchè gli Europei stanno bene, sono liberi quanto serve loro, e sanno che queste cose ce le siamo lasciate alle spalle?

    Libertà è anche poter andare in giro senza la paura dei criminali. Se sei onesto, non devi aver paura dei controlli. Se non lo sei, il tuo posto non è la società civile.

    Si, sono contento del controllo. Sono contento delle telecamere, che hanno tolto un po' di spacciatori dal mio quartiere. Sono contento degli autovelox, che hanno costretto gli automobilisti a rallentare dove avrebbero dovuto comunque.

    Se tu non lo sei, sei un povero paranoico o sei qualcuno che non dovrebbe circolare a piede libero.

    Discorso chiuso.
    non+autenticato