Blitz antipedofilo nella Venezia online

Per la prima volta coinvolta anche una donna. Don Fortunato di Noto parla della necessità di una nuova cultura, di imperialismo pedofilo e di una rete che lo globalizza

Venezia - Sono 7 gli arrestati dalla Polizia delle Telecomunicazioni di Venezia nell'ambito di una vasta operazione che ha portato anche alla denuncia di altre 62 persone che gli inquirenti ritengono coinvolte in un ring di abuso pedofilo online. Per la prima volta tra gli arrestati è finita anche una donna.

Attraverso internet, hanno spiegato gli inquirenti, i membri di questo "circolo" scambiavano e diffondevano immagini di pornografia infantile. Le indagini, partite lo scorso settembre, hanno avuto il loro culmine in 19 perquisizioni domiciliari concluse con il sequestro di 115 videocassette, 28 PC, 19 hard disk, 190 Cd-ROM e 1177 floppy disk. Gli inquirenti hanno spiegato che si tratta di supporti che contengono immagini di minori nudi o ritratti in posture oscene.

Dopo l'annuncio del blitz della Polizia, si è pronunciato su quanto accaduto anche don Fortunato di Noto, da sempre in prima fila contro la pedofilia, in particolare quella che sfrutta internet, e da tempo consigliere speciale del ministero delle Comunicazioni. Secondo Di Noto, gli arresti e tutto quello che in questi mesi si è riusciti a fare non basta.
"La battaglia culturale - ha affermato Di Noto - è quella che deve vedere in campo una nuova strategia di contrasto che ribalti efficacemente la perversa libertà di giustificazione che organizzazioni pedofile impunemente e indisturbate promulgano da anni con ostentazione, e che giustificano i rapporti sessuali con adulti e bambini".

Il sacerdote ha parlato di cinque organizzazioni italiane che spingono per "il diritto ad essere pedofili e il diritto dei bambini di poter scegliere i loro partner". "Non bisogna abbassare la guardia - ha continuato - e l'attenzione deve essere altissima contro un fenomeno non più isolato ma globalizzato per mezzo di internet". Di Noto ha poi concluso affermando che ci vuole "una sinergia di impegno nel territorio, dove ognuno ponga in essere elaborazioni e progetti contro l'imperialismo pedofilo".
TAG: cybercops
44 Commenti alla Notizia Blitz antipedofilo nella Venezia online
Ordina
  • A parte che ci credo pochissimo a queste retate che fanno i carabinieri e che sembrano molto fumo e poco arrosto ( basta andare a vedere cosa è successo per esempio a Bologna con i famosi bambini di satana, scagionati con formula piena perchè tutto il castello delle accuse era COMPLETAMENTE INVENTATO ), vorrei sapere perchè non si legge mai di retate di arresti verso i consumatori di scarpe NIKE, notoriamente costruite da bambini di paesi poverissimi e pagati con un pugno di riso ....
    A chi servono tutte queste storie di retate sulla pedofilia ( che guarda caso, andando a vedere poi hanno una altissima percentuale di persone scagionate per fatti mai avvenuti ) ???


    Saluti
    non+autenticato
  • cioè secondo te uno che vede un atto di pedofilia deve stare zitto e non fare niente ma va
    non+autenticato
  • è arcinoto che ha rotto i COGLIONI a tutti con le sue fregnacce. Che faccia il prete come si è scelto di fare e non vada in giro x tivvu e giornali a sparare le sue cazzate da invasato.
    non+autenticato
  • ma non dire cretinate che ha postato dei link che dimostrano che quello che dice è vero
    perchè ti sta sulle palle?
    non+autenticato


  • - Scritto da: disgustato
    > ma non dire cretinate che ha postato dei
    > link che dimostrano che quello che dice è
    > vero
    > perchè ti sta sulle palle?
    XCHè OGNUNO DEVE FARE IL PROPRIO MESTIERE E QUELLO SPRETATO NON FA IL SUO. E' sempre su TVVU e giornali a sparare le sue solite CAZZATE.
    Faccia rispettare la legge chi è preposto.

    non+autenticato
  • ma la polizia lo sa di questa cosa
    io credo di si ma allora perche caxxo non fa niente
    non+autenticato
  • Ho letto stupito tutto e vorrei dire la mia.
    Io ho 16 anni e sono quindi minorenne e navigo sulla rete dall'età di 12 anni.
    Secondo me la pedofilia è una schifezza un reato terribile e tremendo secondo me paragonabile quasi all'omicidio.
    Detto questo però sono anche incazzato con chi (come don noto) crede che inetrnet porti solo pedofilia, terrorismo o simili...
    INTERNET è una rete fantastica, globale...
    è un mondo...
    e come nel mondo ci sono le cose buone e le cose cattive
    Se controlliamo internet perchè allora non mettiamo una telecamera in tutte le case a controllare se in familgia si svologono degli abusi?
    eppure sembra che tra preti e familiari si conti il 90% degli abusi...

    ma si sa I VERI PEDOFILI devono additare internet così la gente anzichè cercareli nel proprio paese, nella propria strada li cerca in lontananza...
    non+autenticato
  • Ma chi mai ha detto che Internet è da censurare? ma quando mai ho sostenuto che Internet ha portato la pedofilia? Chi lo pensa è anche idiota e non consoce l'operato della mia équipe.
    Sono stato da sempre uno dei primi sostenitori della libertà di internet, della positività dello strumento.
    In merito ai preti pedofili...ho più volte espresso la mia indignazione e condanna....conosco bene il fenomeno degli abusi sessuali in famiglia e non solo...


    non+autenticato
  • ok... sono contento della tua risposta...
    l'importnate secondo me è quello di capire che la pedofilia purtroppo esiste nel mondo REALE... il virtuale permette solo di capire l'enormità del problema...
    abbasso la pedofilia!
    w internet!
    non+autenticato
  • "La tua équipe", o cielo, e come si chiama, immagino ci voglia un gruppo di geni per scrivere 2 o 3 parole in qualche motore di ricerca e trovare questi pericolosissimi siti da cui le potenti lobby pedofile incitano alla pedofilia. Eh si, lobby talmente potenti che proprio ieri un vecchio e' stato ucciso a bastonate qui in italia perche' ritenuto pedofilo, viva la caccia alle streghe e il vostro isterismo di massa, ma si sa, la chiesa e' esperta nel fomentare certi atteggiamenti, e questi si, da idioti.

    - Scritto da: don Fortunato
    > Ma chi mai ha detto che Internet è da
    > censurare? ma quando mai ho sostenuto che
    > Internet ha portato la pedofilia? Chi lo
    > pensa è anche idiota e non consoce l'operato
    > della mia équipe.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)