MySpace distrugge un profilo... terroristico

Su richiesta del Pentagono, scosso da uno scandalo web a metÓ tra violenze, oscenitÓ e montatura, il social network opta per la cancellazione tout court

Los Angeles - Tira aria di frettolosi insabbiamenti e imbarazzanti contromisure mediatiche al Pentagono per coprire quella che si configura come una vera e propria follia elettronica a mezzo MySpace ai danni dell'immagine dell'esercito e della reputazione della commentatrice Laura Schlessinger. Protagonista il figlio, militare, della popolare ospite del talk show radiofonico Dr. Laura, tale Deryk Schlessinger, che aveva la propria pagina di MySpace riempita con ogni genere di contenuti violenti e inneggianti all'odio razziale. "Sono stati i terroristi", dicono ora i militari, e il profilo è sparito dal portale.

La pagina, come segnala Boing Boing, era disponibile per la consultazione pubblica fino a questo venerdì: in essa vi si potevano scorgere cose come vignette raffiguranti scene di stupro, omicidio, tortura e molestie a danno di minori. E ancora l'immagine di un prigioniero legato e bendato, dal titolo "Il mio piccolo dolce Habib", descrizioni sull'utilizzo di droghe e un blog ripieno di oscenità ed epiteti inneggianti all'odio razziale.

Decisamente troppo per il ventunenne soldato, figlio di una voce dell'America puritana, che è solita fare critica serrata dei costumi moderni e dare consigli di tipo medico e morale nei suoi talk show alla radio. Tanto che è stato necessario usare le forbici su MySpace, e imbastire una grancassa pubblica che sta ripetendo in questi giorni la storia secondo cui quella famosa pagina è in realtà un falso.
Una trappola, orchestrata ai danni della reputazione della famiglia Schlessinger e dell'esercito tutto: Robert Tallman, portavoce delle forze armate statunitensi, parla esplicitamente della compromissione del profilo ad opera dei terroristi. "I nostri nemici sono adattabili, tecnologicamente sofisticati, e capiscono in pieno l'importanza del campo di battaglia dell'informazione" sostiene Tallman.

Propaganda insomma, costruita allo scopo di infangare la virtuosa condotta di un soldato americano usando gli spazi personali di MySpace. E mentre con una mano cancella una pagina oscena, con l'altra News Corp. consegna i nomi dei "predatori" a mezzo Internet a procuratori di 8 stati americani. Una questione calda, visto che MySpace si era inizialmente opposta a fornire i nomi adducendo le necessità imposte dalla legge federale Electronic Communications Privacy Act. Ora le amministrazioni locali di giustizia dei singoli stati coinvolti potranno avere un quadro di chi, tra i pedofili già schedati dal pubblico registro, si è convertito alla via telematica per perpetrare azioni illecite sfruttando MySpace. La speranza, evidentemente, è che i dati forniti ai procuratori siano esatti.

Alfonso Maruccia
16 Commenti alla Notizia MySpace distrugge un profilo... terroristico
Ordina
  • Chi e' che lo diceva?Sorride

    Si scoprono altarini marcescenti? Una bella mano di vernice, e poi si fa santo il costruttore dell'altarino, povero innocente martire della liberta'.

    USA, nuova patria delle caste, dove il tuo futuro e' stabilito da dove nasci e non da chicosacome sei?

    k1
    non+autenticato

  • Come il deus ex Machina aiutava i drammaturgi greci nella costruzione narrativa della tragedia, la categoria Metafisica dei terroristi aiuta i governi (e non solo) nel perioglioso maare del mantenimento del potere. Se sbaglio non e' colpa mia, anzi io non sbaglio, sono i terroristi che ti fanno credere che io sbagli.

    hola
  • Domandatevi sempre: "Cui prodest?"
    E avrete la risposta ai più svariati interrogativi...
    Cylon
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Domandatevi sempre: "Cui prodest?"
    > E avrete la risposta ai più svariati
    > interrogativi...
    > Cylon

    Ma fatela finita...
    non+autenticato

  • - Scritto da: medioman
    >
    > Come il deus ex Machina aiutava i drammaturgi
    > greci nella costruzione narrativa della tragedia,
    > la categoria Metafisica dei terroristi aiuta i
    > governi (e non solo) nel perioglioso maare del
    > mantenimento del potere. Se sbaglio non e' colpa
    > mia, anzi io non sbaglio, sono i terroristi che
    > ti fanno credere che io sbagli.

    Quelli della "categoria metafisica" in USA hanno nome, cognome e indirizzo liberamente consultabile da chiunque.. Dal tuo ragionamento si evince che è tempo di fare lo stesso anche in Italia.. Così tutti potranno toccare concretamente con mano..

  • > Italia.. Così tutti potranno toccare
    > concretamente con
    > mano..

    Che cosa? I sederini dei bambini? Oggi sul corriere c'è una notizia pedofila. Mi raccomando, leggi, approfondisci e poi vieni qua ad accusare e parlare a vanvera!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > Italia.. Così tutti potranno toccare
    > > concretamente con
    > > mano..

    > Che cosa? I sederini dei bambini?

    No, semmai quelli dei pedofili.. Dove stà scritto che debbano essere solo i bambini a prenderlo in quel posto..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    >
    > - Scritto da: medioman
    > >
    > > Come il deus ex Machina aiutava i drammaturgi
    > > greci nella costruzione narrativa della
    > tragedia,
    > > la categoria Metafisica dei terroristi aiuta i
    > > governi (e non solo) nel perioglioso maare del
    > > mantenimento del potere. Se sbaglio non e' colpa
    > > mia, anzi io non sbaglio, sono i terroristi che
    > > ti fanno credere che io sbagli.
    >
    > Quelli della "categoria metafisica" in USA
    > hanno nome, cognome e indirizzo liberamente
    > consultabile da chiunque.. Dal tuo ragionamento
    > si evince che è tempo di fare lo stesso anche in
    > Italia.. Così tutti potranno toccare
    > concretamente con
    > mano..

    Perdona il rincoglionimento ma ho difficolta' ad interpretarti Sorride
    Esistono le pagine bianche dei terroristi? O forse pensavi ad alcuni specifici residenti di arlington road?

  • > Perdona il rincoglionimento ma ho difficolta' ad
    > interpretarti
    > Sorride
    > Esistono le pagine bianche dei terroristi? O
    > forse pensavi ad alcuni specifici residenti di
    > arlington
    > road?

    Beh sì, esistono i database federali sia dei terroristi che dei sex offenders.. Come pensi abbia fatto MySpace ad individuare i profili dei suddetti ?

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    >
    > Beh sì, esistono i database federali sia dei
    > terroristi che dei sex offenders.. Come pensi
    > abbia fatto MySpace ad individuare i profili dei
    > suddetti
    > ?

    La notizia e' che il Pentagono per togliersi dall'impiccio di una figuraccia scarica la presponsabilita' dell'accaduto su "fantomatici" terroristi. Il punto in questione e' come un governo, e le sue propagini, usino il terrorismo quale capro espiatorio per non dover dare conto a nessuno del proprio operato, o per bypassare qualunque genere di magagna. Non esiste nessuna prova di quanto affermato, ne e' realistico pensare che al qaida si metta a giocare con il sito personale di un ragazzino.
    Se qualcuno ha effettivamente tirato questo brutto scherzo al figlio della giornalista dubito che si tratti di terroriti, al piu' di qualche attivista radicale, ma francamente non ci credo. Peraltro i siti con posizioni analoghe
    non sono certo rari, e non direi che il razzismo sia un fatto sporadico ne in USA, ne da noi, a maggior ragione tra quei ragazzi che sono stati mandati a combattere in medioriente in condizioni allucinanti, e sulla base di una menzogna colossale. Quello di usare la categoria metafisica del terrorismo per affossare i critici e' un evoluzione scientifica del sistema di comunicazione del potere, basta pensare ai titoli dell'osservatore romano l'indomani delle esternazioni (per qualcuno sproloquio) del conduttore del concerto del primo maggio.
  • E mentre con una mano cancella una pagina oscena, con l'altra News Corp. consegna i nomi dei "predatori" a mezzo Internet a procuratori di 8 stati americani. Una questione calda, visto che MySpace si era inizialmente opposta a fornire i nomi adducendo le necessità imposte dalla legge federale Electronic Communications Privacy Act. Ora le amministrazioni locali di giustizia dei singoli stati coinvolti potranno avere un quadro di chi, tra i pedofili già schedati dal pubblico registro, si è convertito alla via telematica per perpetrare azioni illecite sfruttando MySpace. La speranza, evidentemente, è che i dati forniti ai procuratori siano esatti.

    http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1992049&m_i...

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E mentre con una mano cancella una pagina
    > oscena, con l'altra News Corp. consegna i nomi
    > dei "predatori" a mezzo Internet a procuratori di
    > 8 stati americani.

    Qual'e' la definizione di predatore sessuale?
    Devo approfondire la notizia, ma qualcosa mi dice che basti fare il cascamorto in chat per finire nelle liste nere di MySpace (scherzo ma non troppo)

  • - Scritto da: medioman
    >
    > - Scritto da:
    > > E mentre con una mano cancella una pagina
    > > oscena, con l'altra News Corp. consegna i nomi
    > > dei "predatori" a mezzo Internet a procuratori
    > di
    > > 8 stati americani.

    > Qual'e' la definizione di predatore sessuale?
    > Devo approfondire la notizia, ma qualcosa mi dice
    > che basti fare il cascamorto in chat per finire
    > nelle liste nere di MySpace (scherzo ma non
    > troppo)

    Dalla precedente news:

    Roma - Impantanato nello scandalo dei predatori sessuali online, il portale di social networking di News Corp. ha risposto negativamente alla richiesta dei procuratori generali di North Carolina, Connecticut, Georgia, Idaho, Mississippi, New Hampshire, Ohio e Pennsylvania, che hanno espressamente richiesto la comunicazione dei profili appartenenti a noti criminali registrati nel sito.


    Al mio paese per "noti criminali" si intende gente processata e condannata..
  • Cio non significa che l'accunt era criminale anche dopoIndiavolato
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Cio non significa che l'accunt era criminale
    > anche dopo
    >Indiavolato

    L'account di certo no, al massimo chi lo utilizza..
  • >
    > Qual'e' la definizione di predatore sessuale?


    E' facilissimo scoprirlo credimi.
    Basta che ti crei un account in qualche sito di incontri, ci metti una bella foto di ragazza, non nuda ma sexy e piacente.
    Scrivi nel profilo che ti piacerebbe fare nuove amicizie.
    Aspetti un paio di giorni e ti scriveranno DECINE di segajoli VERI che ti vogliono conoscere ecc ecc.......
    Bada bene: il tuo è un annuncio falso, ma chi ti scrive è DAVVERO intenzionato a predarti!

    Una mia amica ha fatto questa ricerca all'università, e ha scoperto che ci sono decine e decine di maschi adulti che scrivono SISTEMATICAMENTE le stesse cose a decine e decine di ragazze su chat, siti di incontri ecc...

    Il passo successivo è quello di farsi dare l'indirizzo msn, email o addirittura il cellulare!
    Pensa che un tizio comunicava CONTEMPORANEAMENTE su msn con 4 ragazze a cui diceva le stesse fregnacce e queste (almeno apparentemente) ci credevano.

    Credimi i predatori sessuali esistono eccome!

    non+autenticato