PCI Express 3.0 in cerca d'identitÓ

Il bus di futura generazione non esiste neppure ancora sotto forma di abbozzo, ma i progettisti sono giÓ chiamati a scelte difficili, come decidere se sacrificare o meno la compatibilitÓ con la versione 1.1

Roma - Mentre si affacciano sul mercato i primi chipset per PC in grado di supportare la giovane specifica PCI Express 2.0, PCI-SIG sta già lavorando sulla versione 3.0 della propria tecnologia di bus: l'obiettivo è ultimare la specifica entro la seconda metà del 2009.

Se PCI Express 2.0 ha raddoppiato la larghezza di banda del predecessore, portandola a 5 Gbit al secondo, non è così scontato che ciò avverrà anche con la versione 3.0: gli ingegneri stanno infatti ancora dibattendo se portare il futuro bus a 8 o 10 Gbps, e questo soprattutto per motivi di compatibilità con il passato. Spingere PCI Express 3.0 a 10 Gbps potrebbe infatti costringere i progettisti a sacrificare la compatibilità con la versione 1.1: ciò significherebbe che, tra pochi anni, le attuali schede PCI Express 1.x non saranno più in grado di funzionare con i nuovi PC.

D'altra parte molti, all'interno di PCI-SIG, sostengono che un aggiornamento da 5 a 8 Gbps avrebbe poco senso, e mancherebbe per altro di soddisfare le esigenze dei produttori di schede grafiche, schede di rete e di altri tipi di periferica sempre più affamati di banda passante.
La tecnologia PCI Express di prossima generazione adotterà anche un nuovo protocollo di trasporto dati che dovrebbe ridurre le attuali latenze e ottimizzare la velocità dei trasferimenti. La velocità reale, infatti, non è mai pari a quella teorica, e questo soprattutto a causa dell'overhead introdotto dal protocollo e dal processo di codifica dei dati. L'attuale PCI Express 2.0, ad esempio, riesce a sfruttare generalmente solo il 70% della larghezza di banda teorica di 5 Gbps.

PCI-SIG continuerà inoltre a lavorare su una specifica per l'implementazione dell'I/O virtualization, già parzialmente implementato nella specifica 2.0: questa tecnologia permette di migliorare notevolmente la condivisione delle periferiche PCI Express fra più macchine virtuali e incrementarne le performance.

Entro la fine dell'anno dovrebbe inoltre essere completata un'estensione per PCI Express 2.0 che permetterà di connettere al bus schede grafiche con consumi superiori a 150 watt.

PCI-SIG è un consorzio formato da alcuni colossi del settore elettronico e informatico, tra i quali figurano Intel, IBM, Microsoft, Nvidia, AMD, HP e LSI.
8 Commenti alla Notizia PCI Express 3.0 in cerca d'identitÓ
Ordina
  • Ma la modifica del protocollo in se introduce delle incompatibilita' con l' attuale bus o e' solo l' allargamento a 10GB il problema?
    non+autenticato
  • Eheheh constato, con immenso disappunto, che i costruttori di schede video si ostinano a progettare schede grafiche che hanno consumi elettrici davvero eccessivi ed addirittura chiedono un'estensione di PCI Express 2.0 per permettergli di produrre schede che consumano più di 150W. NON CI SIAMO! Arrabbiato
    Al di là delle considerazioni ambientali (maggiori emissioni di andride carbonica derivanti dal sempre maggiore consumo energetico delle schede grafiche), io non ho voglia di ricevere bollette elettriche stratosferiche giusto per qualche giochino!!!
    Direi che ATI e Nvidia stanno mostrando un bel po' di arroganza in questi anni, fregandosene dell'ambiente e delle tasche dei loro clienti: credono che giocare sia così importante per la vita di una persona?
    Questo può forse essere vero per un bambino, ma la stragrande maggioranza degli utenti di pc non sono bambini... sono adulti che non hanno nemmeno l'esigenza di giocare.
    E la bolletta elettrica la pagano comunque i genitori dei bambini per cui l'importanza del giocare rimane comunque sempre molto inferiore a quella del prezzo della bolletta.
    Il primo parametro che io guardo in un nuovo pc è il consumo energetico, perché da questo dipende:
    1) il rispetto dell'ambiente.
    2) il costo dell'elettricità usata.
    3) il calore dissipato, cioè la velocità rotazionale (=rumorosià) delle ventole.

    Non mi pare che le mie siano solo paranoie ambientalista, ma sono preoccupazioni molto concrete di ordine economico anche.
    non+autenticato
  • Che valgono niente se confrontati con quello che i clienti ATi e nVidia sono disposti a spendere per avere la scheda più cool...
    non+autenticato
  • > Che valgono niente se confrontati con quello che
    > i clienti ATi e nVidia sono disposti a spendere
    > per avere la scheda più cool...
    Non valgono niente? Beh insomma nel lungo periodo la differenza la fa eccome. Ripeto: solo i bambini e ai figli di papà possono fregarsene della bolletta elettrica e volere la scheda più cool, tutti gli altri non direi... non per loro cultura eh, ma per semplici questioni di portafoglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Che valgono niente se confrontati con quello che
    > i clienti ATi e nVidia sono disposti a spendere
    > per avere la scheda più
    > cool...

    Questo non ha a che fare con i clienti, ha
    a che fare con i produttori che (in teoria)
    dovrebbero comprendere qualcosina riguardo
    gli aspetti tecnici.

    Invece di veicolare i 150Watt tramite
    il bus a quel punto conviene prevedere
    un connettore per la corrente a 220V
    ed un modulo di espansione sufficientemente
    grosso da avere un alimentatore tutto suo.

    Dico questo perche quei 150Watt extra
    in corrente continua e basso voltaggio
    comportano costi aggiuntivi a livello
    di scheda madre e di alimentatore
    per tutti, anche per quelli che
    non compreranno mai simili schede video.




    non+autenticato
  • Mai sentito parlare di celle fotovoltaiche? O produttori di energia alternativi per usi domestici?

    non esiste solo l'ENEL o solo il Petrolio per l'energia...

    quando ce lo mettiamo nella zucca?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Mai sentito parlare di celle fotovoltaiche? O
    > produttori di energia alternativi per usi
    > domestici?
    >
    > non esiste solo l'ENEL o solo il Petrolio per
    > l'energia...
    >
    > quando ce lo mettiamo nella zucca?

    Dici che i pc che monteranno questo pci 3 avranno i pannelli fotovoltaici sul case ?
    non+autenticato
  • > Mai sentito parlare di celle fotovoltaiche? O
    > produttori di energia alternativi per usi
    > domestici?
    >
    > non esiste solo l'ENEL o solo il Petrolio per
    > l'energia...
    >
    > quando ce lo mettiamo nella zucca?
    E cosa c'entra? Mettere dei pannelli fotovoltaici solo per qualche giochino mi sembra uno spreco ugualmente.
    non+autenticato