Warner, tutti i videoclip online e gratuiti

Un network di siti dedicati consentirà di fruire in streaming gratuito di un enorme catalogo di video musicali. YouTube ed AppleTV, intanto, diramano gli inviti per le nozze

Roma - Il vento del cambiamento nell'industria musicale si sta trasformando in un turbine più violento: l'americana Warner, una delle grandi sorelle della musica industriale, ha annunciato che metterà a disposizione in rete il proprio catalogo di video musicali, accessibile gratuitamente.

Il modello è quello più ovvio: pubblicità in cambio di streaming. Ma è anche un nuovo paradigma per un'azienda che ha fin qui stentato a trovare il bandolo della matassa digitale.

La strada scelta, spiega il Guardian, è quella di un accordo con un'azienda specializzata nella televisione online, "Premium TV", che già si occupa dei siti di alcune importanti società calcistiche, come il Chelsea e il Newcastle United. L'intesa prevede la realizzazione di una serie di siti di video che potranno essere "navigati" per artista, genere musicale o etichetta.
Il catalogo Warner, che comprende grossi nomi come Led Zeppelin, Doors o REM, verrà presentato agli utenti assieme ad una buona dose di pubblicità, destinata nelle speranze di Warner a giustificare il "sacrificio" di pubblicare online una quantità di materiale fin qui negato agli utenti Internet, almeno a quelli che si rivolgono a piattaforme legali per la fruizione dei contenuti. Warner prevede anche di vendere i video per il download, sebbene ancora non vi siano dettagli su prezzi ed eventuali sistemi DRM di protezione.

Va da sé che la scelta di Warner si deve all'enorme popolarità dei videoclip di numerosissimi autori acquisita sui grandi portali del video sharing: ancora oggi su YouTube è questione di un attimo accedere a moltissimi video musicali degli autori più disparati, segno certo del forte interesse degli utenti Internet per questo genere di contenuti, fruibili senza sborsare mezz'euro.

E proprio Google-YouTube nelle scorse ore ha firmato un accordo con Apple: l'idea è quella di portare su Apple TV una selezione di video YouTube. A partire da metà giugno, Apple TV manderà in streaming wireless i video direttamente da YouTube e li riprodurrà sulla TV widescreen dei suoi utenti. Attraverso l'interfaccia di Apple TV e via telecomando si potranno cercare e guardare "con facilità", promette Apple, i video gratuiti pubblicati da YouTube. Entro l'autunno dovrebbe essere reso disponibile l'accesso a tutti i video del videoportalone di Google.
6 Commenti alla Notizia Warner, tutti i videoclip online e gratuiti
Ordina
  • ...no, dico.. questi lucrano come Google/YouTube con Apple (peggio di Warner direi!) su schifose copie per lo streaming a bassissimo bitrate e qualità...
    No.. dico... ma bisogna essere cretini per spender soldi su Apple TV per guardare i video YouTube che fanno più schifo di un video MPEG-1 VideoCD su TFT o Plasma HDTV...... ma che diavolo di senso ha ??

    Boicottate queste truffe ! Fanno miliardi su roba di qualità infame !
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...no, dico.. questi lucrano come Google/YouTube
    > con Apple (peggio di Warner direi!) su schifose
    > copie per lo streaming a bassissimo bitrate e
    > qualità...
    >
    > No.. dico... ma bisogna essere cretini per
    > spender soldi su Apple TV per guardare i video
    > YouTube che fanno più schifo di un video MPEG-1
    > VideoCD su TFT o Plasma HDTV...... ma che diavolo
    > di senso ha
    > ??
    >
    > Boicottate queste truffe ! Fanno miliardi su roba
    > di qualità infame
    > !
    A breve sarà convertito l'intero catalogo in h.264
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...no, dico.. questi lucrano come Google/YouTube
    > > con Apple (peggio di Warner direi!) su schifose
    > > copie per lo streaming a bassissimo bitrate e
    > > qualità...
    > >
    > > No.. dico... ma bisogna essere cretini per
    > > spender soldi su Apple TV per guardare i video
    > > YouTube che fanno più schifo di un video MPEG-1
    > > VideoCD su TFT o Plasma HDTV...... ma che
    > diavolo
    > > di senso ha
    > > ??
    > >
    > > Boicottate queste truffe ! Fanno miliardi su
    > roba
    > > di qualità infame
    > > !
    > A breve sarà convertito l'intero catalogo in h.264

    H.264 dice nulla visto il bassissimo bitrate e la risoluzione. O pensi che ti mettano online per lo streaming flussi H.264 in formato 720p o 1080p come su HD-DVD e BluRay ?
    Di certo non metteranno su videoclip che occupano tipo 2GB cadauno in H.264 ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > ...no, dico.. questi lucrano come
    > Google/YouTube
    > > > con Apple (peggio di Warner direi!) su
    > schifose
    > > > copie per lo streaming a bassissimo bitrate e
    > > > qualità...
    > > >
    > > > No.. dico... ma bisogna essere cretini per
    > > > spender soldi su Apple TV per guardare i video
    > > > YouTube che fanno più schifo di un video
    > MPEG-1
    > > > VideoCD su TFT o Plasma HDTV...... ma che
    > > diavolo
    > > > di senso ha
    > > > ??
    > > >
    > > > Boicottate queste truffe ! Fanno miliardi su
    > > roba
    > > > di qualità infame
    > > > !
    > > A breve sarà convertito l'intero catalogo in
    > h.264
    >
    > H.264 dice nulla visto il bassissimo bitrate e la
    > risoluzione. O pensi che ti mettano online per lo
    > streaming flussi H.264 in formato 720p o 1080p
    > come su HD-DVD e BluRay ?
    >
    > Di certo non metteranno su videoclip che occupano
    > tipo 2GB cadauno in H.264 ...

    E non parliamo poi di eventuali riconversioni dei filmati mandati dagli utenti su YouTube e quindi con un sorgente già pessimo a bassissima qualità limitata da 100MB ed al massimo codec xvid/divx MPEG-4 ASP... riconvertirli in MPEG-4 AVC H.264 non aumenterebbe i dettagli..anzi!
    non+autenticato
  • Se è questo il prezzo da pagare per poter fruire di certi contenuti, per una volta possiamo proprio dire "ben venga la pubblicità!".

    E mi auguro che questo sistema possa portare quanti più introiti possibili alla Warner di modo che resti a lungo fruibile tutto il catalogo....