DTT, entro luglio la gara

Annuncio del garante

Roma - Si avvicina uno dei momenti caldi nella storia della televisione digitale terrestre italiana. Lo ha confermato il presidente dell'Autorità TLC, Corrado Calabrò, ribadendo che entro l'estate, precisamente entro la fine di luglio, saranno finalmente pubblicate le gare che porteranno all'assegnazione di un importante quote dalle capacità dei multiplex dei tre maggiori player: RAI, Telecom Italia Media e Mediaset.

In particolare sarà assegnato tramite banda il 40 per cento della capacità trasmissiva, in modo tale, questa l'idea, di aprire il più possibile il DTT alla concorrenza e ai nuovi operatori (alle gare potranno partecipare gli indipendenti che intendono focalizzarsi su produrre nuovi contenuti per il DTT).

"Entro luglio - ha dichiarato Calabrò - dovremmo farcela". Come noto, la scarsezza di contenuti di grande richiamo sul DTT viene considerata una delle prime cause del suo lento diffondersi tra le famiglie italiane.
1 Commenti alla Notizia DTT, entro luglio la gara
Ordina
  • La TV digitale terrestre doveva essere una svolta
    come lo è stato per il satellitare, ma è andato,
    tutto a PUTTANE grazie alla Pay Per View, unico
    vero punto dove tutti i partecipanti si sono
    cimentati, dando banda ridicola ai canali di base
    con compressione e risoluzioni da fare impallidire
    anche il più taccagno dei taccagni....

    UN COMMODORE 64 è un HDTV al confronto!!

    Copertura da schivo, visto che in moltissime zone
    la RAI si prende a metà delle sue reti !!

    Un quantitativo di reti che sono 1/25esimo della
    normale trasmissione analogica il resto sono tutti
    pacchetti PREMIUM !!!

    VERGOGNA !!!!