Sony sposa DVD-R/RW e DVD+R/RW

La casa giapponese punta a risolvere la confusione sul mercato dei formati DVD riscrivibili con un drive multiformato in grado di supportare entrambi gli standard in competizione

Tokyo (Giappone) - Sony sta per lanciare sul mercato quello che definisce il primo masterizzatore DVD in grado di supportare entrambi gli standard riscrivibili oggi più interessanti per il mercato: DVD-R/RW e DVD+R/RW. I due formati, da lungo tempo in competizione fra loro, sono stati da più parti accusati di essere una grossa fonte di confusione per i consumatori e di frenare un mercato che, nonostante le ricche promesse, può ancora essere considerato allo stato larvale.

Chi oggi intende acquistare un masterizzatore di DVD riscrivibili deve necessariamente scegliere fra un'unità che supporta lo standard DVD-R/RW, promosso dal DVD-Forum, ed un'unità che supporta lo standard DVD+R/RW, creato da Sony, Philips, HP e Ricoh. Sebbene entrambi gli standard dichiarino di mantenere la compatibilità in lettura con i drive DVD ed i DVD player sul mercato, nella realtà i problemi non mancano. Questo stato di cose, secondo molti analisti, ha fino ad oggi generato un profondo senso di frustrazione nei consumatori e ha finito per soffocare quello che, anni or sono, prometteva di divenire uno dei più grossi business nel settore dello storage.

Accettando di pagare al DVD-forum le licenze per l'utilizzo del formato DVD-R/RW nel suo imminente drive DVD, Sony sembra intenzionata ad offrire una soluzione che renda possibile, per gli utenti, leggere e scrivere DVD senza preoccuparsi troppo del formato utilizzato.
Secondo molti esperti la vera soluzione alla deleteria guerra fra standard potrà però essere risolta solo con un ampio accordo fra produttori e DVD-Forum che permetta la convergenza di tutta l'industria verso un unico standard.
TAG: hw
8 Commenti alla Notizia Sony sposa DVD-R/RW e DVD+R/RW
Ordina
  • Hanno aspettato troppo, ormai il DVD sta per diventare obsoleto. Con HD da 180GB adesso un dvd vale poco piu' di un cd. Per me possono tenerselo, aspetto laserblue un "CD" fino a 1000Giga!
    E costera' meno.

    saluti a tutti.
    non+autenticato
  • si esatto, anch'io aspetto aspetto, ho sentito che nel 2020 ci sara' di molto meglio e che costera' molto meno

    intanto tengo duro con i floppy da 720 bucati per usarli a 1.44 con lo Stacker (per chi sa di cosa sto parlando)

    non+autenticato
  • - Scritto da: Burp
    > si esatto, anch'io aspetto aspetto, ho
    > sentito che nel 2020 ci sara' di molto
    > meglio e che costera' molto meno

    Condivido!Sorride

    > intanto tengo duro con i floppy da 720
    > bucati per usarli a 1.44 con lo Stacker (per
    > chi sa di cosa sto parlando)

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    Che m'hai ricordato!!!Sorride
    non+autenticato
  • Parlate voi, hahah. Sono stato un Thai ed ho comprato un dvd+ e -RW di una marca che non viene venduta qui e solo per ?240, hahah.
    Sono tornato solo per dirvelo, ciao besughi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MindZ
    > Parlate voi, hahah. Sono stato un Thai ed ho
    > comprato un dvd+ e -RW di una marca che non
    > viene venduta qui e solo per ?240, hahah.
    > Sono tornato solo per dirvelo, ciao besughi!

    Mi sa che in thailandi ti sei preso anche qualcos'altro...

    :)
    non+autenticato
  • Vuol semplicemente dire che lo standard +RW non decolla.
    Lo standard -RW, nato principalmente da Pioneer è stato avversato da Sony, Philips e HP.
    Le prime due principalmente perchè, avendo diritti sul formato CD volevano imporre uno standard loro sui DVD, per continuare ad arricchirsi sulle loyalty che avrebbero pagato i DVD maker.
    Quando uscì il formato DVD-RW, a 4.7 GB (all'inizio era stato caldeggiato a 3.0 GB) Sony e Philips videro che gli stavano per rubare il mercato sotto gli occhi e cambiarono il loro prodotto (piu indietro in fase di sviluppo), il DVD+RW in modo che anch'esso passasse da 3.0 a 4.7 GB.
    Quando è uscito il DVD+RW il mercato era pieno di DVD-RW e a tuttoggi stenta a decollare.
    Con un DVD-R che costa meno di un DVD+R e piu o meno le stesse caratteristiche (in effetti cambiano bazzecole nel formato che e comunque sempre backward compatible con i DVD pressed) e i DVD-RW che costano poco piu dei DVD+RW (per quello che vale, visto che pochissima gente fà uso massiccio dei riscrivibili DVD) il consorzio +RW ha avuto qualche problema.
    Come sfortunato possessore di un Philips 1208 posso solo fare i riscrivibili perchè i geni del consorzio +RW hanno lanciato i +R in un secondo tempo ed hanno cambiato alla fine la specifica dei supporti con la conclusione che i supporti non possono essere utilizzati sui lettori di prima generazione (allora pagati 600-700 euro).
    A questo aggiungiamo la diffusione dei supporti non propriamente eccelsa... si vede che la Sony ha pensato di uniformare i 2 standard... per ora... in modo da dare respiro e diffusione ai +RW, sperando che in un futuro scalzino i -RW (tra l'altro mi risulta che la stragrande maggioranza di DVD-RW sia fatta da DVR-A03, DVR-A04 e DVR-104, tutti fatti da Pioneer (beh, praticamente tutti i lettori di prima generazione +RW sono dei rebadged Ricoh)).
    Più che la guerra dei formati la chiamerei la guerra dei cloni visto che stiamo combattendo fra 2 cose che sono pressocchè identiche.
    non+autenticato
  • ormai i prezzi scendono un masterizzatore DVD-r costa circa ? 390 e un DVD+R ? 450 (www.piccinoilprezzo.it), ma il problema che rimane è se i supporti DVD-r costano circa ?2 quelli DVD+R sono sempre intorno ai ?4.. un poò tantino per una qualità non molto diversa da quella dei CD.
    non+autenticato


  • - Scritto da: jacob
    > ormai i prezzi scendono un masterizzatore
    > DVD-r costa circa ? 390 e un DVD+R ? 450
    > (www.piccinoilprezzo.it), ma il problema che
    > rimane è se i supporti DVD-r costano circa
    > ?2 quelli DVD+R sono sempre intorno ai ?4..
    > un poò tantino per una qualità non molto
    > diversa da quella dei CD.

    ...ma tanto è la stessa storia di sempre:
    sony e philips, da trent'anni, cercano di imporre i loro standard.
    Non possiamo impedire questa libertà, e neanche lamentarcene: se il DVD-R costa 2 euro invece che 5, è solo grazie a philips e sony !!!
    non+autenticato