Il VoIP targato BG

Una nuova infrastruttura integrata voce-dati consentirÓ alla Provincia di Bergamo di modernizzarsi e predisporsi per nuovi servizi di comunicazione

Bergamo - La Provincia di Bergamo avrà presto una propria infrastruttura di telefonia VoIP. A curare la progettazione, l'installazione e la messa in esercizio delle nuove applicazioni di comunicazione sarà Dimension Data.

La Provincia di Bergamo - intesa come istituzione - si compone di sei sedi sul territorio del capoluogo, con circa 700 dipendenti, e dodici sedi sul territorio provinciale, con circa 80 dipendenti. "Come molti degli enti pubblici e privati - spiega una nota - disponeva di una rete dati a bassa velocità di connessione, differenti reti telefoniche e altrettanti centralini dislocati nelle singole sedi". Due "mondi" completamente separati (un'infrastruttura telefonica e una rete dati), "con un conseguente raddoppio dei costi di gestione e manutenzione".

L'obiettivo è dunque dotarsi di un'infrastruttura interoperabile sul fronte voce-dati. Iniziato nel 2004, il progetto condotto con Dimension Data è stato suddiviso in quattro fasi: adeguamento delle architetture voce e dati per centralizzare i servizi, aumento del livello di sicurezza e di affidabilità, potenziamento della rete locale LAN e messa in opera dell'applicazione di telefonia vera e propria, con la soluzione Call Manager di Cisco.
La nuova architettura, si legge nella nota, consentirà alla Provincia di Bergamo di attivare nuovi servizi come videotelefonate, videoconferenze, servizi fax integrati al sistema di posta elettronica e al nuovo sistema telefonico, mobile office, telelavoro, videosorveglianza. Ma permetterà anche di attivare un progetto per il disaster recovery e di continuare con il processo di consolidamento dei server. E darà modo alla Provincia di Bergamo di supportare eventuali applicazioni quali la web TV, la multicanalità e l'attivazione di Call Center per il cittadino.