Spot radiofonici, eBay vs. Google

Con le nuove acquisizioni e i nuovi servizi lo scontro frontale è inevitabile

Roma - Il duello per il mercato radiofonico è il nuovo terreno di scontro per eBay e Google: se BigG già da tempo ha iniziato a lavorare per proporsi come intermediario alle emittenti radiofoniche e raccogliere inserzioni con una filosofia ispirata al suo AdSense, eBay non intende stare a guardare e ha appena annunciato l'espansione del suo sistema di aste pubblicitarie MediaMarketPlace per includere anche gli spot radiofonici.

Tutto ciò avviene mediante acquisizioni incrociate di società specializzate, che portano dentro tecnologie e portfolio di inserzionisti. I numeri in ballo sono alti, a partire da quelli delle radio: migliaia le emittenti americane coinvolte, dati che non potranno che aumentare in futuro. Tra le due offerte le differenze sono poche ma sostanziali: Google, a differenza di eBay, dà anche una mano a "costruire" lo spot, un elemento considerato cruciale per il successo nel settore.

Secondo il Wall Street Journal il valore complessivo del mercato pubblicitario radiofonico negli USA è di 20 miliardi di dollari.
Link
WSJ
NYTimes