Brevetti, FSF Europe critica Microsoft

Sulle recenti prese di posizione del big di Redmond in materia di open source reagisce la divisione europea di FSF

Roma - Le tensioni tra comunità open source e Microsoft generate dalle analisi diffuse dal big di Redmond secondo cui Linux violerebbe centinaia di brevetti sono sfociate nelle scorse ore anche in una presa di posizione di Free Software Foundation Europe.

In una nota, FSF Europe parla di "affermazioni finora non dimostrate" con cui "Microsoft cerca di monetizzare sul lavoro di tutte le imprese e gli sviluppatori che si guadagnano da vivere con il Software Libero".

"Microsoft ha costruito un impero in cui essa trae beneficio da ogni transazione. Può sostenere o distruggere imprese a suo piacimento, e ogni abitante di questo mondo deve pagare pegno della propria obbedienza a intervalli regolari" spiega Georg Greve, presidente della FSFE. "Ora che stanno perdendo quote di mercato in un'economia libera basata sul Software Libero, tentano di imporre il proprio dazio sul lavoro degli altri".
"Questo è un buon esempio dell'impatto dei brevetti software. L'effetto principale di questi brevetti non è l'innovazione, ma la monopolizzazione e l'istituzione di una "licenza di far causa", o almeno di calunniare", commenta Shane Coughlan, coordinatore delle attività legali della FSFE. "Sfortunatamente Novell ha dato una falsa credibilità a queste pretese ridicole, stipulando un accordo con Microsoft e accettando di pagarla in cambio della sua promessa di non fare causa ai clienti Novell".

L'avvocato della FSFE Carlo Piana continua: "Capisco perché Microsoft insiste sull'accordo con Novell, ma non è un esempio affidabile. Se si esamina la storia recente degli accordi tra le due imprese, Microsoft non sembra essere dalla parte di chi vende qualcosa. Due anni fa Microsoft ha convinto Novell a ritirare il proprio sostegno alla causa antitrust della Commissione Europea contro Microsoft, in cambio di una compensazione monetaria. Nell'accordo più recente, apparentemente il denaro è andato nella stessa direzione: pagare quasi un miliardo di dollari in due anni a chi viola i propri brevetti è un modo abbastanza strano di mostrare affidabilità nel proprio portafoglio di brevetti".

Secondo Greve: "Le imprese clienti che scelgono Novell sulla base di questo accordo stanno sprecando i soldi dei propri azionisti. Non c'è sostanza dietro i brevetti rivendicati, e non c'è alcun bisogno di pagare qualcosa a Microsoft per usare un sistema con cui Microsoft non ha mai avuto nulla a che fare".

"Se c'è una lezione da imparare da questa vicenda, è che Microsoft è disperata e non sa come tenere testa al Software Libero con l'innovazione", continua Greve. "Questa è una buona dimostrazione del successo commerciale del Software Libero, che non solo è estremamente stabile dal punto di vista tecnologico, ma lo è anche da quello legale. Per gli analisti finanziari intelligenti, questo è il momento di investire nel Software Libero".
5 Commenti alla Notizia Brevetti, FSF Europe critica Microsoft
Ordina
  • "...e ogni abitante di questo mondo deve pagare pegno della propria obbedienza a intervalli regolari."

    Addirittura... e se qualche abitante non porta doni al dio Moloch che gli succede ?
    Arrivano gli uomini in nero, lo fanno sparire e danno la colpa agli alieni ?
    Scende Ballmer dal cielo travestito da fratello grasso di cupido e lo bersaglia con arco e frecce ?

    "Se c'è una lezione da imparare da questa vicenda, è che Microsoft è disperata e non sa come tenere testa al Software Libero con l'innovazione"

    Detto da gente che ha clonato tutto il clonabile da ogni sistema operativo chiuso, aperto, vivo o morto che sia viene da solo commentare: "Da che pulpito viene la predica"
    non+autenticato
  • > Detto da gente che ha clonato tutto il clonabile
    > da ogni sistema operativo chiuso, aperto, vivo o
    > morto che sia viene da solo commentare: "Da che
    > pulpito viene la
    > predica"

    Oltretutto se microsoft è così disperata sarebbe possibile avere il link su ebay dove a Redmond stanno mettendo all'asta le sedie ? Sarei interessato alla poltrona di Bill se è veramente fatta di pelle umana di tanti bambini morti di tubercolosi perchè i loro governi sono stati costretti a spendersi i soldi in licenze piuttosto che medicine (come tempo fa qualcuno scriveva...)
    non+autenticato
  • > Detto da gente che ha clonato tutto il clonabile
    > da ogni sistema operativo chiuso, aperto, vivo o
    > morto che sia viene da solo commentare: "Da che
    > pulpito viene la
    > predica"

    Interessante: neanche Microsoft si è mai permessa di fare affermazioni del genere, mi pare un bel modo di "essere più realista del re."
    DPY
    380
  • Beh arrivare a chiedere soldi per brevetti fantasma non è completa disperazione?
    Abbassarsi ad una tale impopolarità pur di batter un po' di cassa non è accattonaggio?

    Micro$oft è un gigante che abbisogna ogni mese di miliardi $$$ per mantenere soprattutto la sua macchina legale e quella di marketing, da dove li prende se il suo mercato principale sono solo due prodotti (Windows e Office) che ora iniziano a vacillare e vendono sempre meno?


    Poi riguardo all'accusa di copiare al software libero è una stronzata bella e buona.
    Ricordo che la maggior parte delle vere innovazioni specie in protocolli di rete e servizi arriva proprio dal software libero o dalle università che hanno poi fatto rilasciare con licenza BSD.
    non+autenticato
  • Dipende dalla compagnia... ad esempio non si può dire una cosa del genere al 100% Microsoft fa ste mosse perchè ha un monopolio è ti trovi installato il suo sistema operativo nei pc assemblati e Notebook (ci sono alcune eccezioni per fortuna), questo mercato di OEM garantisce a microsoft delle continue entrate, che gli permettono di stare in perdita in altri settori senza capitolare.

    Oh notato che Microsoft a tirato fuori la storia dei brevetti propio quando Dell a detto che metteva ubuntu in alcune linee dei suoi prodotti, mi sembra strana questa cosa. Se sapeva che i maggiori software Open source violavano i suoi brevetti, perchè non gli ha fatto causa prima? Che questi fantomatici Brevetti non esistano oppure sono cosi blandi che in tribunale verebberò annulati subito?

    Microsoft a fatto sta mossa quando si è visto che uno dei maggiori produttori di PC assemblati e notebook, a deciso di dare un'alternativa. Se tocci il mercato delle OEM, microsoft comincia ad avere paura.
    Sgabbio
    26178