Vodafone, un piano senza scatto alla risposta

La nuova offerta dell'operatore prevede una divisione in fasce orarie. Pių chiarezza per i consumatori?

Milano - Non scatta lo scatto, con il nuovo piano tariffario Tempo Libero di Vodafone. Che si chiama così perché prevede una tariffa differenziata per fasce orarie, in cui sono previsti prezzi più alti durante gli orari considerati "lavorativi", ossia dalle 8 alle 18 nei giorni feriali.

Tempo Libero propone ai clienti che effettuano almeno una ricarica al mese (di qualsiasi importo) la possibilità di effettuare telefonate a tutti i numeri nazionali alla tariffa di 15 centesimi di euro al minuto, senza scatto alla risposta, nella fascia oraria che va dalle 18 alle 8 e 24 ore su 24 il sabato, la domenica e nei giorni festivi. La tariffa per le altre fasce orarie (ossia dal lunerdì al venerdì dalle 8 alle 18) ammonta a 25 centesimi al minuto verso tutti i numeri nazionali.

È quindi possibile che il piano Tempo Libero non sia apprezzato da chi esercita la propria attività professionale in orari differenti, ad esempio chi lavora con turni serali o notturni. In ogni caso, per fruire di questo piano è necessario effettuare almeno una ricarica ogni mese. In caso contrario, verrà applicata una tariffa pari a 25 centesimi di euro al minuto per tutte le chiamate nazionali, senza distinzione di orario.
Vodafone Tempo Libero ha una tariffazione basata sugli effettivi secondi di conversazione. Il costo per l'invio di ogni SMS è di 15 centesimi.
3 Commenti alla Notizia Vodafone, un piano senza scatto alla risposta
Ordina