I bimbi americani sono iperconnessi

Cresce stabilmente l'utenza Internet statunitense e cresce anche la diffusione dell'accesso tra gli under18. Quasi un bambino su due ha accesso al computer e alla Rete. Mentre il 56 per cento degli adulti americani è online

New York (USA) - Sono molti, moltissimi i bambini americani che hanno accesso al computer e ad Internet, addirittura il 45 per cento (30 milioni di individui), molto più di quanto accade negli altri paesi dove l'accesso è peraltro diffuso.

I dati arrivano da uno studio di Pew Internet and American Life, autorevole società di rilevazione. Uno studio nel quale si afferma anche che il 56 per cento della popolazione adulta americana dispone di un accesso alla Rete (104 milioni di persone). Un dato che conferma il recente rapporto di Nielsen//NetRatings, che dava la diffusione dell'accesso al 60 per cento nel totale della popolazione statunitense.

Il dato più interessante è quello secondo cui nel corso dei primi sei mesi del 2000 gli utenti sono aumentati del 16 per cento e soprattutto quello secondo cui chi oggi è online, passa su Internet più tempo facendo più cose e utilizzando più mezzi che la Rete mette a disposizione.
Rimane comunque forte e ben presente il digital divide, la disparità tra chi gode di accesso e chi no, nonostante si sia abbassato, negli USA, il reddito dell'utente medio di Internet.
TAG: mondo