Toshiba sposa HD DVD-R e hard disk

Il colosso giapponese sta per lanciare in patria due videorecorder capaci di registrare i programmi TV, inclusi quelli in alta definizione, sia sul capiente hard disk interno che su supporti HD DVD-R

Tokyo - Verso la fine del mese Toshiba introdurrà sul mercato giapponese due nuovi videoregistratori digitali (DVR), l'RD-A600 e l'RD-A300, che combinano le funzionalità di registrazione su hard disk con quelle di registrazione e riproduzione di dischi HD DVD.

I due sistemi, eredi del mastodontico RD-A1, si differenziano tra loro per la capacità dell'hard disk integrato: di 600 GB nell'RD-A600 e di 300 GB nell'RD-A300. Entrambi includono un masterizzatore HD DVD, un decoder per la TV digitale terrestre ed uno per quella satellitare (utilizzabili anche per registrare due programmi contemporaneamente), la capacità di inviare flussi video HDTV verso altri dispositivi che supportano il sistema di protezione DTCP-IP, l'upscaling dei DVD alla risoluzione di 1080p, e il supporto al trasferimento di video da o verso altri recorder dotati di porta i.LINK (IEEE1394).

Il drive ottico integrato può essere utilizzato per scrivere su un disco HD DVD-R o su un DVD-R/-RW/RAM i programmi TV trasmessi in quel momento o i video registrati su hard disk. L'unità supporta sia i dischi HD DVD a singolo layer, da 15 GB, che quelli a doppio layer, con capacità doppia.
Rispetto all'RD-A1, i due nuovi DVR di Toshiba misurano e pesano praticamente la metà: nonostante questo, le loro proporzioni rimangono sensibilmente più grandi rispetto a quelle di un tipico DVR DVD.

Toshiba stima che l'A600 costerà intorno ai 1.645 dollari, mentre l'A300 costerà circa 1.232 dollari. Al momento l'azienda non ha però svelato quando e a che prezzo i suoi DVR raggiungeranno i mercati occidentali. Le specifiche techiche dei due videoregistratori sono reperibili qui.
20 Commenti alla Notizia Toshiba sposa HD DVD-R e hard disk
Ordina
  • Registrazione su hard disk.....utilizzabile per registrare due programmi contemporaneamente....include masterizzatore HD DVD...scusate ma fanno tanto per dire che è illegale scaricare o registrare opere protette da diritto d'autore...a cosa servirebbe questo?ah dimenticavo a fare il film del compleanno e a registrarlo in hd dvd. In un articolo di oggi leggevo di accuse agli sviluppatori di software p2p per potenziale uso illecito..allora mi viene da pensare....questi prodotti, come del resto dvd recorder masterizzatori etc, non posso essere pensati per scopi "disonesti"?
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Ci sono sistemi di protezione che impediscono di copiarsi il film da dvd a dvd recorder credo si chiami Macrovision....
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • e il prezzo sarà dimezzato.

    E poi non è ancora chiaro come andrà a finire la "battaglia" tra HD e Blu-ray...

    E molto più saggio aspettare qualche mese.
  • - Scritto da: Pejone
    > e il prezzo sarà dimezzato.
    >
    > E poi non è ancora chiaro come andrà a finire la
    > "battaglia" tra HD e
    > Blu-ray...
    >
    > E molto più saggio aspettare qualche mese.

    HD-DVD è morto e sepolto, per quanto Toshiba e Microsoft continuino a comprarsi articoli su ogni testata giornalistica per fare propaganda anti-Sony.
    Il Blu-Ray è ciò che vogliono i consumatori che per fortuna non si sono lasciati abbindolare dalle cavolate e preferiscono ovviamente il formato con maggiore capienza, il Blu-Ray appunto che ha 10GB in più su strato singolo e 20GB in più su strato doppio rispetto all' HD-DVD.
    non+autenticato
  • quotando Chojin:
    Il Blu-Ray è ciò che vogliono i consumatori che per fortuna non si sono lasciati abbindolare dalle cavolate e preferiscono ovviamente il formato con maggiore capienza, il Blu-Ray appunto che ha 10GB in più su strato singolo e 20GB in più su strato doppio rispetto all' HD-DVD.

    Infatti, è quello che penso anch'io...
    Ma che interessi ha Microsoft nel fare propaganda anti Sony??
    Capisco Toshiba in quanto concorrente, ma il microsoffice.....
  • Il dunmer Pejone vergò col fuoco sulla viva carne di uno schiavo khajiit tali parole:
    >Ma che interessi ha Microsoft nel fare propaganda anti Sony??
    >Capisco Toshiba in quanto concorrente, ma il microsoffice...

    BD per MS ha la imperdonabile colpa di essere il lettore di serie sulle PS3, quindi cerca di colpire BD per colpire PS3 e Sony e favorire sé stessa e in particolare XBox360, che ha l'HD-DVD solo opzionale, è vero, ma in ogni caso trae vantaggio dalle difficoltà di PS3.
    BD ha anche la colpa di essere il parto di un consorzio molto ampio su cui MS ha influenza quasi nulla, mentre è il membro più influente del consorzio HD-DVD.
    In sintesi: giochi di potere e soldi.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 giugno 2007 01.25
    -----------------------------------------------------------
  • Veramente, una volta che i consumatori vedono la qualità dei film dei due supporti, non hanno motivo di preoccuparsi di quale sia il più capiente.
    Per fortuna la concorrenza continua, e i consumatori che pagano ringraziano.
    non+autenticato
  • Anonimo: certo, come no.. infatti HD-DVD con meno spazio ha la stessa qualità secondo te, eh ? Perchè infatti il bitrate nella codifica video non conta.. noo! E non occupa più spazio se aumenti il bitrate medio.. noo, per carità ! Ehhh!
    non+autenticato
  • Il bitrate è inutile se la compressione video è cattiva di suo, infatti il confronto tra buoni Blu Ray da 50 GB registrati in Mpeg2 non regge il confronto con HD DVD registrati in VC1, perfino su Happy Feet, registrato mi sembra un un solo layer da 15 GB.

    Insomma in questo caso il bitrate non è molto influente come al contrario lo è il codec.

    E comunque, come ho detto prima, quando un utente confronta su schermi buoni due dischi con un codec video buono, non si preoccupa del bitrate teorico, ma dell'immagine, che per ora è stata quasi sempre a favore dell'HD DVD, e non vedo perchè sarebbe un problema ora che molti Blu Ray da 25 GB sono compressi in VC1 o Mpeg4.

    E se proprio ci fossero problemi di spazio, basta togliere dall'HD DVD con il film gli extra per trovarne tanti, tanto ai film 30 GB non stanno stretti, basta vederli.
    non+autenticato
  • Informarsi no?
    I produttori che appoggiano BD ci hanno messo del loro rilasciando una prima ondata di film codificati coi piedi, ma se leggi le specifiche dei due formati, vengono supportati le stesse codifiche.
    La capacità conta, perché un film di più di 2 ore e 1/2, risoluzione full HD, codificato a 20 Mbit/s, può ancora stare su un BD a singolo strato, ma richiede un HD-DVD a doppio strato, quindi, ammesso e non concesso che il "salto" e i problemi di focalizzazione del laser per leggere i dual layer siano un problema del passato (verisssimo su player nuovi, ma quando il player invecchia potrebbero aumentare i problemi), resta il fatto che molti film lunghi avranno costi di produzione inferiori su BD, un supporto doppio strato costa più del doppio di un singolo strato.
    non+autenticato
  • Ma informati tu.
    Proprio perchè i due formati hanno le stesse codifiche abbiamo la certezza che un film con un codec decente ci sta comodo su 25 o 30 GB. E, se li guardi, te ne freghi della capienza, quel che conta è la qualità del film, che per l'appunto su l'HD DVD non manca o mancherà.
    E comunque le due ore e mezza sono un po' a caso, ci sono film su dischi DVD/HD DVD che pur avendo solo 15 GB di spazio in HD lo usano bene e il risultato è migliore di quanto non credi.

    Il problema del "salto" è quasi inesistente anche con i Players da 40€ attuali, con i players HD DVD o Blu Ray manco a parlarne.

    Quanto al prezzo, sappi che in PRODUZIONE il supporto a doppio strato costa meno del doppio di uno a singolo strato, sono i produttori di dischi registrabili che si fanno pagare la maggior comodità. Inoltre adattare un impianto che produce DVD in HD DVD costa relativamente poco (e tutti i film oramai sono prodotti su DVD a doppio strato), mentre il Blu Ray per differenze sostanziali in fabbricazione richiede rincari elevati.
    Ma in realtà questo non cambia nulla, i prezzi al dettaglio, sia nei film sia nei supporti vergini, è scelta da distributori e venditori, e se controllassi i film sapresti che i dischi hanno gli stessi prezzi e nessuno dei tuoi presunti rincari sulle edizioni su dischi a doppio strato.
    non+autenticato
  • Anonimo: "17 giugno 2007, 18.48
    Ma informati tu.
    Proprio perchè i due formati hanno le stesse codifiche abbiamo la certezza che un film con un codec decente ci sta comodo su 25 o 30 GB. E, se li guardi, te ne freghi della capienza, quel che conta è la qualità del film, che per l'appunto su l'HD DVD non manca o mancherà.
    E comunque le due ore e mezza sono un po' a caso, ci sono film su dischi DVD/HD DVD che pur avendo solo 15 GB di spazio in HD lo usano bene e il risultato è migliore di quanto non credi."

    ?? Ma che dici ? "lo usano bene" ? Non c'entra nulla, puoi inventarti quello che vuoi ma il codec non è magia, se hai meno spazio devi ridurre il bitrate per farci entrare il filmato, anche utilizzando H.264 MPEG-4 AVC ed un film da 130 minuti ad esempio su un Blu-Ray 25GB avrà 10GB in più rispetto ad un HD-DVD singolo strato.. praticamente si può ottenere un bitrate medio quasi doppio sullo stesso film, e più aumenta il bitrate più il segnale originale resta integro=minore compressione e quindi di conseguenza la qualità è più alta.
    Ti rendi solo ridicolo a voler insistere sul fatto che per te le dimensioni non contano.. dimostri solo di non avere la più pallida idea di cosa stai parlando, ma la cosa assurda è che insisti pur non avendo alcuna logica in quello che dici.
    Non dico studiarsi da progettista queste cose, ma almeno qualche spiegazione in rete sul concetto di bitrate e compressione audio/video e compressione dati in genere potresti anche leggertela visto che hai le idee totalmente confuse.
    non+autenticato
  • "Anonimo"

    Ovviamente tu conosci i costi di produzione vero? te li ha
    detti tuo cuggino o sei l'ennesimo che posta dopo aver letto wikipedia?

    Detto questo, mi spiace constatare che ancora la gente parla senza cognizione di causa.. Casino Royal appena uscito in BD ha un bitrate medio di 25mbit/s SOLO per il video.. e 5mbit/s per l'audio.. parlo di medio xche ha picchi anche a 33mbit/s
    (chiunque ha una ps3 e il film puo' tranquillamente constatare che ho ragione cliccando su SELECT durante la riproduzione).. ecco quel film non ci starebbe MAI su un hd-dvd.. a meno di diminuire la qualita' o gli extra..

    Proposito, e' notizia di oggi che in australia il 90.8% dei film HD venduti e' su BD... ennesimo esempio che non c'e' una guerra dei formati.. c'e' solo una major, la universal, che tende a voler distribuire i film in quello che si prefigura ormai come un suo formato proprietario..
    non+autenticato
  • con le protezioni implementate su dischi/trasmissioni la praticità e le funzioni di questo dispositivo verranno usate al 10%, trasformandolo in un volgare videoregistratore, che ha di innovativo l'essere giusto un po + capiente degli altri.
    sh4d
    455
  • Nonostante le protezioni le copie legali in rete domestica sono possibili con l'HD DVD, e perfino il consorzio ACCS si è mosso per rendere compatibile il suo DRM con questa necessità del formato.

    E comunque se i produttori di dischi vogliono possono non mettere DRM sugli HD DVD, non è obbligatorio.

    Per quel prezzo, comunque, è meglio aspettare.
    non+autenticato
  • Sì, vabbè.. in rete domestica per cosa ? Per i filmini privati dalla videocamera visto che tutto il resto sarà blindato DRM e non registrabile ?
    non+autenticato
  • Non hai letto quello che ho scritto?
    I film li potrai copiare su disco fisso rete domestica anche con il permesso legalissimo di funzioni apposite dell'ACCS, per l'HD DVD, per il quale non è nemmeno obbligatorio usare DRM, e alcuni produttori stanno provando a non usarlo.
    non+autenticato