L'IPTV di Microsoft si aggiorna e cambia nome

Il gigante di Redmond presenta una nuova versione della propria piattaforma IPTV, ora chiamata Mediaroom, che promette agli utenti più funzionalità e condivisione di contenuti nonché più flessibilità per i provider

Chicago (USA) - A chi avesse dimenticato che Microsoft non è solo Windows, Office e Xbox, BigM ha inteso rammentare il proprio impegno nel settore della televisione via Internet, la cosiddetta IPTV. Lo ha fatto presentando alla fiera NXTcomm di Chicago un nuovo aggiornamento al proprio software di TV via rete che, per l'occasione, è stato ribattezzato Mediaroom.

Secondo Microsoft, il nuovo nome riflette "l'ampia gamma di nuove esperienze di intrattenimento connesso" fornite dalla rinnovata piattaforma, tra le quali la possibilità di condividere contenuti come musica e foto tra più PC; la modalità di visione dei programmi dynamic picture-in-picture, che permette agli utenti di vedere contemporaneamente più canali (fino a 16), programmi e angolazioni di inquadratura su un solo schermo; e il supporto alla televisione digitale terrestre (DTT), che permette ai service provider di offrire servizi IPTV integrati ai programmi DTT.

Mediaroom fornisce inoltre un più ampio supporto alle applicazioni e ai servizi web-based, una caratteristica che i provider di contenuti possono sfruttare per fornire portali dinamici di video-on-demand, giochi e servizi di TV interattiva. Tali applicazioni e servizi possono essere sviluppati con il nuovo toolkit Mediaroom Application Development.
La piattaforma IPTV di Microsoft si basa sulla tecnologia Windows Media, utilizzata per la codifica e la protezione dei contenuti, e sul sistema operativo Windows CE, impiegato all'interno delle set-top box compatibili. La pay-TV via Internet proposta dal colosso americano supporta la trasmissione di canali con risoluzione standard e alta, programmi on-demand, riprese video digitali e guide ai programmi interattive.

Microsoft ha fatto il suo ingresso nel settore della IPTV piuttosto di recente, ma conta già fra i suoi clienti colossi del calibro di Cisco, Motorola, Philips, AT&T, Bell Canada e Telecom Italia.
5 Commenti alla Notizia L'IPTV di Microsoft si aggiorna e cambia nome
Ordina
  • Non funzionerà mai almeno finchè le case non avranno connessioni da 10Gbps o oltre.
    non+autenticato
  • questi cambiano nome alle cose, le presentano, le smentiscono, le testano per un periodo ristretto poi le ritirano per troppi bug, le rimaneggiano, le condiscono in salsa dmr, poi le pubblicano, le infarciscono di pubblicità, gli cambiano interfaccia (dimenticandosi una mezza dozzina di icone dai precedenti versioni/prototipi), ne fanno fare gli articoloni, chiamano "rivoluzione" ogni prodotto e mezzo, salvo poi dover togliere 3/4 delle feature promesse perchè non fanno in tempo a testarle, spendono e spandono soldi in improbabili centri ricerca foraggiati da loro (dove il massimo che si può ricercare con quei sistemi è di farli condividere il più possibili gli standard già esistenti), si scagliano contro chi le cose le fa senza tanta pubblicità e senza tante promesse...

    insomma, fanno FUD

    Angioletto
  • - Scritto da: anonimo01
    > questi cambiano nome alle cose, le presentano, le
    > smentiscono, le testano per un periodo ristretto
    > poi le ritirano per troppi bug, le rimaneggiano,
    > le condiscono in salsa dmr, poi le pubblicano, le
    > infarciscono di pubblicità, gli cambiano
    > interfaccia (dimenticandosi una mezza dozzina di
    > icone dai precedenti versioni/prototipi), ne
    > fanno fare gli articoloni, chiamano "rivoluzione"
    > ogni prodotto e mezzo, salvo poi dover togliere
    > 3/4 delle feature promesse perchè non fanno in
    > tempo a testarle, spendono e spandono soldi in
    > improbabili centri ricerca foraggiati da loro
    > (dove il massimo che si può ricercare con quei
    > sistemi è di farli condividere il più possibili
    > gli standard già esistenti), si scagliano contro
    > chi le cose le fa senza tanta pubblicità e senza
    > tante
    > promesse...
    >
    > insomma, fanno FUD
    >
    > Angioletto

    mi sa che hai le idee un po' confuse, di contro però sei perfettamente alla moda Occhiolino
    non+autenticato
  • Questo perché dimenticano sempre di mettere i tasti ctrl+alt+canc in tutti i dispositivi che progettano!
    Comunque la iptv di mamma m$ in italia è ancora lontana dall'essere presentata
  • di questo passo non la presenteranno mai.
    oppure ci riusciranno, in ritardo rispetto agli altri,e avranno tolto una decina di feature ma in compenso inserito un centinaio di drm.

    insomma come da tradizione m$ Indiavolato