Luca Annunziata

Il Pinguino vuol bene all'ambiente

Promuovere nuovi standard per diminuire il consumo energetico derivante da Linux e dunque l'impatto ambientale. Ci lavora Linux Foundation, tra applicazioni e computer a basso costo

Roma - Linux Foundation, risultato della fusione di OSDL e FSG, ha annunciato l'intenzione di promuovere nuove iniziative per ridurre il consumo energetico legato all'uso del più celebre sistema operativo open source. Una riunione preliminare è prevista la prossima settimana ad Ottawa, per stabilire le linee guida per lo sviluppo.

Green Linux, così viene indicato al momento il progetto, è tra i principali risultati del Linux Foundation Collaboration Summit, tenutosi la scorsa settimana presso le strutture di Google a Mountain View. All'evento hanno partecipato oltre 200 sviluppatori e lavoratori dell'universo open source, compresi dipendenti di IBM, Novell e Red Hat.

Tra gli altri argomenti discussi alla conferenza figurano il neonato Linux Driver Project, che aspira a fornire una base comune di driver hardware al momento mancante, l'accesso facilitato per i disabili seguendo lo standard iAccessible2, nonché nuovi meccanismi per semplificare la nascita e la realizzazione di soluzioni pensate espressamente per il pinguino.
Lo scopo di Linux Foundation è promuovere standard per lo sviluppo e la crescita del sistema operativo creato da Linus Torvalds, per renderlo una alternativa solida e credibile a Windows. L'associazione riunisce quasi tutti i principali attori del panorama commerciale legato a Linux: oltre ai nomi già citati, spiccano marchi blasonati come Fujitsu, HP, Oracle e Intel.

Proprio quest'ultima ha da poco presentato un nuovo applicativo, denominato PowerTOP, che permette agli utenti Linux di monitorare le applicazioni avviate sulle proprie macchine e regolare quelle chiamate al processore che maggiormente influiscono sul consumo energetico, poiché richiedono calcoli più complicati.

Il software Intel è ben lungi dall'essere perfetto, ma ha già mostrato doti interessanti: su alcuni portatili è stato in grado di allungare la durata delle batterie di circa un'ora. Un guadagno non da poco, che si basa esclusivamente su soluzioni software: anche questa per alcuni versi una novità.

Potenzialmente Linux si presta alla realizzazione di soluzioni a basso consumo energetico: un esempio è costituito da Zonbu, una specie di thin-client equipaggiato con un processore da 1.2 GHz senza ventola e un hard disk flash da 4 gigabyte. Con poco meno di 75 euro (il prezzo ufficiale è di 99 dollari) ci si porta a casa una soluzione pronta all'uso per navigare, chattare, gestire la posta elettronica e persino equipaggiata con OpenOffice.

Il pinguino è un vero amico dell'ambiente? Già consente di diminuire il numero di aggiornamenti necessari ai propri computer per continuare a lavorare, e permette anche di recuperare vecchi PC e reimpiegarli con successo nelle scuole. Con questo nuovo corso promette di diventare un must anche per i notebook: non resta che aspettare le contromosse della concorrenza.

Luca Annunziata
43 Commenti alla Notizia Il Pinguino vuol bene all'ambiente
Ordina
  • vero che ti fai du par de palle a fare il pendolare, ma io consiglio di fare un taglio totale. Lavora li in campagna (anche nel mondo IT), e se non c'è inventatelo.

    Andare a vivere in campagna c'è solo da guadagnarci e nulla da perdere.

    Dici che fare il pendolare è noioso?
    Io vivo dall'altra parte della città rispetto al posto dove lavoro, e impiego 1h e 33min ad arrivarci. Non sono attualemte un pendolare? Eppure lavoro nella stessa cittá.

    Se mettiamo sul piatto della bilancia i pro e contro (tutti), una famiglia media con figli si renderebbe conto che dovrebbe scappare dalla cittá e vivere in campagna.

    Ovvio che intervengono sempre dei fattori frenanti, come amici, parenti, lavoro, abitudini, ecc.
    ...e fare un passo del genere non è precisamente facile da fare. Ma ti assicuro che il guadagno in vita e salute è fortissimo.


    cmq il mio è solo un personalissimo punto di vista, ogniuno scelga come occupare la sua vita come meglio crede (ammesso che abbia il tempo di pensare in città).

    ciao
    max
    non+autenticato
  • Si, io sto per andare a vivere in una zona rurale qui in europa, dove per motivi motivi economici (e non ideologici) dovró installare un impianto ibrido solare+eolico+termico dal costo di 20.000 euro abbondanti.

    Giá avevo pensato di usare escusivamente computer portatili con alimentatore dal consumo minore di 60 watt.

    Ma certo che questa iniziativa, favorirá molto lo sviluppo di soluzioni low power... utilissime nelle vaste zone rurali in europa e nel mondo.

    consiglio gratis: abbandonate la cittá e andate a vivere in paesi con meno di 5000 abitanti. Si vive meglio e più a lungo.

    ciao,
    max
    non+autenticato
  • si vive meglio per certi versi... ma rinunci anche a tante "commodity"... poi se lavori in città... è più lo stress di fare il pendolare che il beneficio di vivere in campagna... poi vivrai più a lungo ma... "du palle!"
    MeX
    16897
  • Dai un'occhiata a questa stranezza:
    http://www.youtube.com/watch?v=yh_-DUKQ4Uw
    http://www.youtube.com/watch?v=lgXiEE6_Nqw
    si chiama riscaldatore con rotore a cavitazione.

    Lo usa perfino la stazione dei pompieri di Albany:
    http://www.youtube.com/watch?v=V0M2GnQluJk

    Il suo funzionamento è ancora abbastanza misterioso, parrebbe che la compressione ed espansione repentina delle molecole d'acqua all'interno delle cavità del rullo la faccia scaldare a temperature altissime riuscendo a fare quello che normalmente richiede un boiler o una caldaia a gas con un motore elettrico ed 1/10 della potenza impiegata dal boiler/caldaia.

    Nel secondo video infatti te ne mostro uno piccolo fatto in casa con un motore di pompa o di autoclave.

    Il rotore come vedi ha tante fossette un po' come un cartone portauova ed è di un diametro di poco inferiore a quello del cilindro di metallo in cui viene chiuso.

    L'acqua così ha poco spazio tra cilindro e rotore ma le sue molecole possono espandersi nelle cavità.
    non+autenticato
  • Viva Linux !!!!!!
    Per chi non avesse ancora avuto l'occasione di provarlo lo faccia subito. Per provarlo non c'è bisogno di cancellare Windows, basta scaricare gratuitamente dalla rete una copia che si avvia dal lettore CD.
    Offre innumerevoli vantaggi e funziona benissimo anche su computer che vengono considerati oggi obsoleti (permettendo un discreto risparmio sia energetico che per l'acquisto di un nuovo PC).
    Per chi possiede Windows Xp vi ricordo che comunque un pò di energia si può risparmiare, basta attivare l'opzione di risparmio energetico.
    http://www.metacafe.com/watch/649449/save_the_plan.../
    non+autenticato
  • Per chi possiede Windows Xp vi ricordo che comunque un pò di energia si può risparmiare, basta spengere il computer e le periferiche.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alberto Rossi
    > Viva Linux !!!!!!
    > Per chi non avesse ancora avuto l'occasione di
    > provarlo lo faccia subito. Per provarlo non c'è
    > bisogno di cancellare Windows, basta scaricare
    > gratuitamente dalla rete una copia che si avvia
    > dal lettore
    > CD.
    > Offre innumerevoli vantaggi e funziona benissimo
    > anche su computer che vengono considerati oggi
    > obsoleti (permettendo un discreto risparmio sia
    > energetico che per l'acquisto di un nuovo
    > PC).
    > Per chi possiede Windows Xp vi ricordo che
    > comunque un pò di energia si può risparmiare,
    > basta attivare l'opzione di risparmio
    > energetico.
    > http://www.metacafe.com/watch/649449/save_the_plan

    beato fanatismo Sorride
    non+autenticato
  • > Per chi non avesse ancora avuto l'occasione di
    > provarlo lo faccia subito. Per provarlo non c'è
    > bisogno di cancellare Windows, basta scaricare
    > gratuitamente dalla rete una copia che si avvia
    > dal lettore CD.

    bisogna riconoscerlo, le distro live sono una cosa bella.

    > Offre innumerevoli vantaggi e funziona benissimo
    > anche su computer che vengono considerati oggi
    > obsoleti (permettendo un discreto risparmio sia
    > energetico che per l'acquisto di un nuovo
    > PC).

    qui dipende tutto dalla distro, alcune sono molto piu' pesanti di XP, vero che configurandole adeguatamente, ma l'utente medio e comunque anche windows configurato in un certo modo....
    Altro problema sono i programmi, anche se l'OS e' otimmizatoe per richiedere solo un 8088, ma poi i programma medi che trovi in giro richiedono un PentiumXXX a 16ghz
    E piu' passa il tempo e piu' in media i programmi diventano bulimici.


    ciao
  • torvalds non ha creato il "sistema operativo" linux; ha scritto linux che non e' un sistema operativo ma solo il kernel di un sistema operativo

    un sistema operativo e' composto da molte altre parti, oltre al kernel, per essere definito tale
    non+autenticato
  • Tecnicamente hai ragione ma nulla fa pensare che Linux ci sarebbe senza Linus.. quindi in molti sensi ha ragione lui
    non+autenticato
  • - Scritto da: AndreaZ
    > torvalds non ha creato il "sistema operativo"
    > linux; ha scritto linux che non e' un sistema
    > operativo ma solo il kernel di un sistema
    > operativo
    >
    > un sistema operativo e' composto da molte altre
    > parti, oltre al kernel, per essere definito
    > tale

    Stavo per scriverlo anche io... poi ho letto questo.
    E' tanto difficile dare a Cesare quel che è di Cesare?

    Se non fosse stato per gli sforzie di Richard Stallman, Linux (per quanto parte importantissima dell'OS) sarebbe morto in culla. Forse è il caso di non dimenticare che si dovrebbe SEMPRE parlare di GNU/Linux e non solo di "Linux" (che è solo il kernel)

    Bella
    non+autenticato
  • "Tecnicamente hai ragione ma nulla fa pensare che Linux ci sarebbe senza Linus"

    non fa una piega, dato che appunto torvalds ha scritto il _kernel_ linux e non il _sistema operativo_ linux (che non esiste; esiste invece il sistema operativo gnu/linux)

    il fatto che poi torvalds abbia fatto la cosa giusta al momento giusto siamo pienamente d'accordo

    e ricordo che quando e' uscito linux la gnu aveva gia' scritto hurd che e' il "loro" kernel... e poi sappiamo come e' finita

    "quindi in molti sensi ha ragione lui"
    assolutamente no!!! da tutti i punti di vista/sensi
    non+autenticato
  • - Scritto da: AndreaZ
    > torvalds non ha creato il "sistema operativo"
    > linux; ha scritto linux che non e' un sistema
    > operativo ma solo il kernel di un sistema
    > operativo
    >
    > un sistema operativo e' composto da molte altre
    > parti, oltre al kernel, per essere definito
    > tale

    Grazie per la segnalazione.Sorride

    La tua definizione è tecnicamente corretta. Nulla da obiettare.

    Mi domando però se le distribuzioni come Debian o Slackware (che sono a tutti gli effetti un "sistema operativo" visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc) esisterebbero oggi senza il lavoro di Torvalds.Occhiolino

    Alla prossima!

    Luca
  • @annunziata:
    "Mi domando però se le distribuzioni come Debian o Slackware (che sono a tutti gli effetti un "sistema operativo" visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc) esisterebbero oggi senza il lavoro di Torvalds."

    altro errore: debian e slackware (come mandriva, ubuntu, gentoo, archlinux, suse, ecc ecc) non sono sistemi operativi ma, come hai detto tu, distribuzioni; cioe' un sistema operativo con un sacco di altro software _distribuito_ assieme

    riguardo al fatto che esisterebbero o meno senza linux, secondo me si'; hurd lo stavano gia' facendo quando e' uscito linux... oltretutto almeno come concezione hurd e' migliore di linux... che poi le persone abbiamo "fatto vincere" linux questo e' un altro paio di maniche e di cui sinceramente non so/immagino il motivo
    non+autenticato
  • @annunziata:

    dimenticavo: se tu potessi correggere l'articolo...
    non+autenticato
  • la disputa del nome GNU/Linux è ormai nota da oltre 15 anni, e credo siano stati spesi fiumi di parole a riguardo, senza neanche pensare che ormai la parola linux è entrata nel gergo comune non solo informatico (oltre a essere molto più corta di GNU/Linux) per quanto riguarda il resto della discussione vorrei solo far notare 2 punti fondamentali:
    1) con i se e i ma non si fa la storia dell'informatica (ahimè l'esempio lo abbiamo davanti agli occhi tutti i giorni : se nel 1981 IBM non avesse contattato microsoft!!)
    2) hurd... sono 15 anni che è instabile!! d'altronde la bravura (a mio avviso) di Linus è stata nella scelta conservativa di costruire un kernel monolitico ma molto molto più stabile di un microkernel
    Consapevole che la disputa non termina certamente con le mie parole vi saluto...
    non+autenticato
  • >hurd lo stavano gia' facendo quando e' uscito linux... >oltretutto almeno come concezione hurd e' migliore di >linux... che poi le persone abbiamo "fatto vincere" linux >questo e' un altro paio di maniche e di cui sinceramente non >so/immagino il motivo

    Ritengo che tu abbia una concezione piuttosto personale delle cose,
    Innanzitutto cominciamo col dire che Hurd dopo tutti questi anni e' ancora li per una PALESE LEAK SUL RICONOSCIMENTO delle periferiche (nemmeno riusciva a riconoscere il cdrom)
    e' in fase sperimentale dal 1990! Dicamo che 17 anni sono tantini per un sistema operativo ancora in fase sperimentale non trovi?
    Secondo: il solito complottismo italiota qui non c'entra niente.
    Comunque per la tua felicita' puoi usare la versione HURD sviluppata su live cd
    http://www.superunprivileged.org/hurd/live-cd/ con ricchi 74 mega gzippate
    ah This LiveCD does not support USB devices, PCMCIA cards or sound cards
    Se poi vogliamo essere sofisti sulle parole: Nessuno ha voluto far vincere niente a nessuno
    Lo sviluppo di un kernel e del conseguente sistema operativo non e' una partita di calcetto.
    Se ritieni che questa sia un'ingustizia esiste il gruppo hurd italia, lavoraci su e tra qualche annetto potrai dare giudizi su "chi vince, chi pareggia e chi perde" e sicuramente avrai una visione piu' chiara delle problematiche dello sviluppo di HURD
    @annunziata.
    Non ti curar ma guarda e passa: Dare delle definizioni da wikipedia ci sono capaci tutti, capire come funzionano da dentro le cose non E' proprio da tutti

    >almeno come concezione...

    PS come concezione di che? ROTFL! come concenzione di giuoco la nazionale di calcio italiana non mi piace...
    Diciamo che per poter esprimere un giudizio su qualcosa a riguardo bisogna essere a conoscenza di determinate architetture che su wikipedia sfortunatamente sono solo riassunteSorride

    CIAO
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 giugno 2007 17.38
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 giugno 2007 17.49
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: porcacchia
    > Ritengo che tu abbia una concezione piuttosto
    > personale delle
    > cose,
    > Innanzitutto cominciamo col dire che Hurd dopo
    > tutti questi anni e' ancora li per una PALESE
    > LEAK SUL RICONOSCIMENTO delle periferiche
    > (nemmeno riusciva a riconoscere il
    > cdrom)
    > e' in fase sperimentale dal 1990! Dicamo che 17
    > anni sono tantini per un sistema operativo ancora
    > in fase sperimentale non
    > trovi?

    non ho mai detto che hurd funziona(va)... ho semplicemente detto che gia' esisteva quando e' uscito linux

    con questo intendevo che molto probabilmente se non usciva linux avrebbero portato avanti hurd

    > Secondo: il solito complottismo italiota qui non
    > c'entra
    > niente.

    nessun complottismo... non hai capito...

    volevo soltanto dire che gli sviluppatori hanno preferito linux per qualche motivo (che non conosco e senza complottismi di nessun tipo); ed e' per questo che hurd ad oggi continua a non funzionare dato che e' stato "dimenticato"

    in fondo anche linux quando e' stato partorito non era stabile e "non funzionava"

    > @annunziata.
    > Non ti curar ma guarda e passa: Dare delle
    > definizioni da wikipedia ci sono capaci tutti,
    > capire come funzionano da dentro le cose non E'
    > proprio da
    > tutti

    hai proprio sbagliato persona

    > >almeno come concezione...
    >
    > PS come concezione di che? ROTFL! come
    > concenzione di giuoco la nazionale di calcio
    > italiana non mi
    > piace...
    > Diciamo che per poter esprimere un giudizio su
    > qualcosa a riguardo bisogna essere a conoscenza
    > di determinate architetture che su wikipedia
    > sfortunatamente sono solo riassunte

    vedi sopra
    non+autenticato
  • - Scritto da: annunziata
    " Mi domando però se le distribuzioni come Debian o Slackware (che sono a tutti gli effetti un "sistema operativo" visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc) esisterebbero oggi senza il lavoro di Torvalds.Occhiolino "


    Le varie distribuzioni sono a tutti gli effetti dei sistemi operativi.
    Se Linus non avesse accidentalmente ranzato via la partizione del suo HD (di fatto a quanto si evince dalla sua auto biografia è andata così), oggi Linux forse non esisterebbe.

    Slackware è la prima distro GNU/Linux (se non consideriamo la ormai defunta SLS). Ho usato GNU apposta. Perché come detto proprio da te ("visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc"), la maggior parte delle applicazioni in bundle erano proprio GNU, anzi, nella prima versione di Slack in cui non esisteva nulla di grafico ma era un bel sistema UNIX senza fronzoli, l'unica cosa che ci girava sopra era un kernel ed una bash.

    La bash, scritta dietro progetto GNU, con tutte le sue binutils sempre GNU, con il suo compilatore... sempre GNU A bocca aperta

    Non si vuole togliere nulla a nessuno, Linus Torvalds è un grande, mi sta parecchio simpatico, ma ho un gran rispetto per il lavoro che sta dietro il progetto GNU, per le persone che sono passate più volte per pazzi visionari e che hanno permesso a tutti noi oggi di usufruire di software liberamente, tentelo presente questo. Non per vezzo del momento, non per parole mie, ma perché quel che è giusto è giusto...

    SalutiOcchiolino Fan Linux


    PS: ho sbagliato thread nel postare il mio intervento prima, la gestione del forum è un po' fuori dagli schemi. Prego i moderatori di eliminare il mio intervento dal thread "Ci mancava "linux ambientalista" , tsk!" Grazie
    non+autenticato
  • E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente, solidale, verde" .. ehhh!
    non+autenticato
  • Che male c'è? se consuma meno è meglio per tutti dato che, come sempre, nessuno viene a chiedere soldi per fare in modo che consumi meno.
    Sono contento che si stiano attivando, alla fine un'ora in più di autonomia è una cosa non da poco lavorando esclusivamente sul software
  • Mi sembra che questo atteggiamento sia abbastanza sciocco.
    C'è spesso un imbarazzante fraintendimento tra un argomento e le sue presunte derive politiche.
    Dunque un aspetto pratico quale quello elencato nell'articolo, trattandosi di gnu/linux, diviene noglobal '68ine sinistroide. Come se il liberismo, la destra di sciocchezze ambientaliste non ne potesse sentire.
    Come se l'utenza di gnu/linux si rifacesse unicamente a noglobal (chissà ome poi con una comunità mondiale che peraltro è ben interessata anche al denaro) 68ini (la mia citazione preferita, veramente arguto).
    Impresentabile pensiero ridotto a sciocchezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su
    > Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente,
    > solidale, verde" ..
    > ehhh!

    Attaccare senza proporre niente. Per partito preso e stereotipando tutto , accomunando cose di cui hai solo sentito parlare e probabilmente non hai neanche mai capito.
    Commento utile al forum, veramente, ehhhhh i cervelli della destra .... siete i migliori nemici di voi stessi.
    La storia insegna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su
    > Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente,
    > solidale, verde" ..
    > ehhh!

    Ma sei vero?
    d
    160
  • - Scritto da: chojin
    > E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su
    > Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente,
    > solidale, verde" ..
    > ehhh!

    quoto... quoto tutto

    tra l'altro si sa... la generazione che oggi ha il potere è proprio quella che ha fatto il sessantotto, capace ancora oggi di "incantare" i giovani più "teneri", come il nostro amico Annunziata Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su
    > Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente,
    > solidale, verde" ..
    > ehhh!


    E già la tutela dell'ambiente... Un tema di nessuna attualità... Che genio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > E vai di cavolate noglobal '68ine sinistroide su
    > Linux. E magna magna sulle idiozie "ambiente,
    > solidale, verde" ..
    > ehhh!


    sono un felice elettore di destra e un felice utente linux... non vedo dove sia il problema? Anzi se qualcuno ci trova qualche problema, credo non abbia capito niente sia del mondo politico (pieno di voltagabbana e girotondini) sia del mondo informatico (che appartiene sempre meno ai duri e puri)
    Saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: annunziata
    " Mi domando però se le distribuzioni come Debian o Slackware (che sono a tutti gli effetti un "sistema operativo" visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc) esisterebbero oggi senza il lavoro di Torvalds.Occhiolino "


    Le varie distribuzioni sono a tutti gli effetti dei sistemi operativi.
    Se Linus non avesse accidentalmente ranzato via la partizione del suo HD (di fatto a quanto si evince dalla sua auto biografia è andata così), oggi Linux forse non esisterebbe.

    Slackware è la prima distro GNU/Linux (se non consideriamo la ormai defunta SLS). Ho usato GNU apposta. Perché come detto proprio da te ("visto che incorporano GUI, demoni, applicazioni ecc"), la maggior parte delle applicazioni in bundle erano proprio GNU, anzi, nella prima versione di Slack in cui non esisteva nulla di grafico ma era un bel sistema UNIX senza fronzoli, l'unica cosa che ci girava sopra era un kernel ed una bash.

    La bash, scritta dietro progetto GNU, con tutte le sue binutils sempre GNU, con il suo compilatore... sempre GNU A bocca aperta

    Non si vuole togliere nulla a nessuno, Linus Torvalds è un grande, mi sta parecchio simpatico, ma ho un gran rispetto per il lavoro che sta dietro il progetto GNU, per le persone che sono passate più volte per pazzi visionari e che hanno permesso a tutti noi oggi di usufruire di software liberamente, tentelo presente questo. Non per vezzo del momento, non per parole mie, ma perché quel che è giusto è giusto...

    Saluti OcchiolinoFan Linux
    non+autenticato