Nuove censure contro i Blackberry

Potenti uffici mobili da taschino, non piacciono alle autorità francesi: possono portare alla sottrazione di informazioni riservate. Sono messi al bando negli uffici governativi

Parigi - I Blackberry non potranno più essere utilizzati negli uffici governativi dai dipendenti dello stato francese. Il motivo, raccontato dal quotidiano Le Monde è da ricercare nello speciale alert diramato dai servizi segreti, secondo cui l'interfacciamento di Blackberry con server che si trovano nel Regno Unito e negli Stati Uniti può rappresentare un rischio per la sicurezza nazionale.

In altre parole, come sottolinea BBC, l'intelligence transalpina teme che informazioni delicate possano finire "in mani straniere" senza alcuna possibilità di controllo da parte di Parigi. Non che il divieto sia gradito ai funzionari, molti dei quali pare utilizzino comunque i propri Blackberry in ufficio.

Ma la cosa non è gradita per niente soprattutto a RIM, la casa madre dei Blackberry, canadese, che ha fatto rispettosamente notare l'alto livello della cifratura che protegge i dati dei clienti e che come proprio le qualità di sicurezza di questo sistema ne abbiano garantito la diffusione in molti paesi.
Difficile dire cosa accadrà. Il Financial Times sottolinea come la messa al bando dei Blackberry non sia gradita a tutti nelle stanze del potere parigino e vi sarebbero funzionari governativi che si sarebbero lamentati del fatto che l'intelligence non abbia consigliato alternative.
6 Commenti alla Notizia Nuove censure contro i Blackberry
Ordina