Dario Bonacina

Modena, Polizia contro i cellulari al volante

Parte una campagna contro l'uso del telefonino in auto senza auricolare o vivavoce. Per chi viola questa regola, meno cinque punti dalla patente e 70 euro dal portafoglio

Modena - Prima di arrivare ad utilizzare sistemi di rilevazione automatica che scovino gli automobilisti che telefonano senza vivavoce o auricolare, la Polizia Municipale di Modena ha varato questa settimana una campagna contro tale pessima abitudine, che sta dando già alcuni risultati.

Il notiziario UltimoMiglio.news di ADUC segnala che i 69 controlli stradali mirati, effettuati nel primo giorno, hanno portato gli agenti ad elevare 22 sanzioni ad altrettanti conducenti indisciplinati, colti a parlare con il telefonino in mano mentre guidavano: "Stando ai primi dati scaturiti dai controlli stradali, il 32 per cento degli automobilisti modenesi viaggia con il telefonino incollato all'orecchio. Una percentuale preoccupante - osserva il comandante della Polizia Municipale modenese Fabio Leonelli - perché questo utilizzo indiscriminato fa diminuire l'attenzione alla guida, creando pericolo per il conducente ma anche per gli altri utenti della strada".

"I conducenti devono capire che si tratta di una violazione al Codice della Strada che prevede una sanzione di 70 euro e la decurtazione di cinque punti dal permesso di guida" ha concluso l'ufficiale.
La campagna intensiva, con controlli specifici, è solo all'inizio ed è destinata ad interessare tutto il Paese. Sul sito della Polizia di Stato, nella sezione dedicata alle F.A.Q., è reperibile un semplice memorandum sulle norme che regolano l'uso del telefono cellulare in auto.

Dario Bonacina
30 Commenti alla Notizia Modena, Polizia contro i cellulari al volante
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)