Airbus pronta a far volare i cellulari

Semaforo verde per il costruttore di aeroplani che presto metterà a disposizione dei passeggeri la connettività mobile

Roma - Il letargo dei telefonini a bordo degli aerei (e la pace, derivante dal silenzio delle suonerie) sta per finire: Airbus annuncia di essere la prima compagnia al mondo ad avere ottenuto il via libera da parte delle autorità europee per l'utilizzo di telefoni cellulari a bordo di un aeromobile.

Il 18 giugno, spiega l'azienda in una nota, la EASA - European Aviation Safety Agency ha approvato il sistema che si basa su tecnologia GSM sviluppata da Airbus. La certificazione fa seguito ad una serie di test di compatibilità condotti da Airbus all'inizio dell'anno per verificare la compatibilità del sistema di GSM con la strumentazione di bordo.

Il semaforo verde concesso ad Airbus aprirà le porte (e i portelli degli aeroplani), entro i prossimi mesi, all'introduzione del servizio OnAir, che permetterà ai passeggeri di utilizzare cellulari e smartphone nelle tratte europee, per chiamate telefoniche, email ed SMS. "L'equipaggio - spiega ancora la nota - potrà facilmente gestire il servizio con la possibilità di decidere per
l'opzione "voice-off", che consente solo l'invio di email e SMS.
Sarà OnAir, joint venture tra Airbus e SITA, a fornire i servizi di connettività, che inizialmente saranno resi disponibili sugli aeroplani Airbus a corridoio singolo per voli a breve raggio in Europa Occidentale. "La certificazione - ha spiegato Rainer von Borstel, Senior Vice President Cabin & Cargo Customisation di Airbus - ci permetterà in futuro di offrire servizi di telefonia cellulare e internet su tutti i tipi di aeromobili Airbus".