Greenpeace promuove Apple

L'organizzazione ambientalista che aveva bocciato l'atteggiamento ambientale della Mela ora ci ripensa

Roma - Ci sono volute aspre polemiche e un rinnovato ulteriore impegno di Apple verso la riduzione dell'impatto ambientale della consumer electronics per spingere l'associazione ambientalista Greenpeace a "rivedere" lo status della Mela nella classifica "verde" dei produttori IT, la Green Electronics Guide.

Greenpeace, che solo pochi mesi fa aveva messo in croce Apple, ora ha deciso di riposizionare la Mela allo stesso livello di HP e appena davanti a Panasonic. Pur trovandosi ancora dietro a colossi come Acer, Samsung o Dell, la Guide sembra premiare gli sforzi di Apple, peraltro da anni impegnata nel promuovere un corretto smaltimento dei dispositivi elettronici.

Nella Guide, disponibile qui in PDF, a rivelarsi la società IT "più verde" di tutte è Nokia, promossa per l'attenzione posta in fase di costruzione e l'informativa ai clienti, sebbene ancora appesantita da una complessa politica di riciclaggio.