HP imita Dell e dà il benservito a Office

Tempi grami per MS Office che in due settimane si è visto buttato fuori prima da alcune linee di PC di Dell e ora dai PC Pavilion di HP. Che sia ora di tagliare i prezzi?

Ottawa (Canada) - Lo schiacciante dominio che da molti anni Microsoft può vantare sul mercato delle suite per l'ufficio potrebbe ora subire un violento scossone che, se certo non avrà l'immediato effetto di abbatterlo, potrebbe aprire alla sua base le prime, insidiose incrinature. La minaccia al quasi-monopolio di MS Office proviene da un accordo appena stipulato fra HP e Corel che prevede l'adozione, sulla linea di PC Pavilion di HP, dei software WordPerfect Office 10 e Quattro Pro 10 al posto di MS Works e di Office XP.

Sebbene l'accordo interesserà, almeno per il momento, solo il mercato nordamericano, la sua portata è senza dubbio molto ampia se si pensa che HP, dopo la fusione con Compaq, è divenuto il più grosso produttore al mondo di PC e detiene, in Nord America, una quota di mercato che sfiora il 50% dell'intero segmento retailer.

"Abbiamo scelto Corel sulla base della sua reputazione guadagnata nello sviluppo di software di qualità in grado di essere più potente, affidabile e facile da usare", ha affermato Tom Anderson, worldwide marketing manager della divisione home products di HP. "Con gli strumenti di WordPerfect Office installati sugli home PC HP Pavilion i nostri clienti potranno avvalersi di prodotti eccezionali che soddisferanno tutte le loro necessità individuali".
Il campanello d'allarme per Microsoft era già suonato non più di una settimana prima, quando Dell ha annunciato un accordo con Corel, di cui era già partner, per ampliare l'adozione di WordPerfect Office e di Quattro Pro a tutta la sua linea di PC Dimension e Inspiron.

Corel sostiene che le ultime versioni dei propri applicativi per l'ufficio, vale a dire l'elaboratore di testi WordPerfect 10 e il foglio di calcolo Quattro Pro 10, sono pienamente compatibili con i documenti generati da Office, incluso XP.

HP sta considerando di rimpiazzare i prodotti per l'ufficio di Microsoft anche sull'altra sua popolare linea di PC, i Presario. Questa operazione le consentirà di risparmiare decine di dollari per ogni copia, una somma che se moltiplicata per l'intera base di PC venduti si traduce in un considerevole risparmio.

Per quanto ampie possano essere le proporzioni di questi accordi, Office può ancora contare su di un bacino d'utenza enorme, che supera i 300 milioni di clienti. Appare in ogni caso chiaro che anche in questo campo, come in quello dei sistemi operativi, Microsoft dovrà in futuro perseguire politiche più concorrenziali e varare strategie atte a contrastare l'avanzata di software a basso costo, come StarOffice e Corel Office, o addirittura totalmente gratuiti, come OpenOffice.
TAG: mercato
8 Commenti alla Notizia HP imita Dell e dà il benservito a Office
Ordina
  • ditemi se il ragionamento fila:

    mi butto fuori corel sui miei computer cosi la gente che non ama ms dice che sono fico, faccio notizia e mi puntano i riflettori sopra .. e magari microsoft un domani mi sborsa qualche soldino "in beneficenza" perche' io reinstalli office sui miei pc ..

    e' gia' successa una cosa del genere con un governo che dopo aver minacciato di adottare linux si e' visto arrivare da ms grandi offerte a prezzi speciali se sceglievan i loro prodotti..

    altro si che falsi ideali o buoni propositi del tipo "corel fa prodotti migliori" .. li tutto gira in funzione di un tasto della tastiera: $

    bye
    non+autenticato

  • sicuro, l'articolo parte col dire che hp ha il 50% del mercato e questo fa pensare a chissà cosa.

    però non dice che questo 50 e' occupato in gran parte dai pc per ufficio e negli home solo dalla compaq e che la serie pavillon di hp probabilmente verrà ritirata dal mercato, come tutte le altre serie hp dopo la fusione con compaq.

    quindi la storia sa un pò di pc in magazzino e per sbolognarli un pò velocemente ci vuole una trovata commerciale, tipo corel office preinstallato..

    alla ms sta bene, tanto gli utenti home notoriamente non acquistano ms office, se ce l'hanno e' piratato. va anche bene entrare nella fascia home a basso costo con un prodotto che in buona parte è suo, vista la sua quota di azioni in corel

    poi basta un bel comunicato stampa che PI riporta generosamente come notiziona..

    l'effetto immediato (come di vede nei primi commenti alla notizia) è l'entusiasmo degli ignari utenti che appena vedono qualcosa pro o contro MS si entusiasmano

    che bello il marketingSorride
    non+autenticato
  • M$ possiede buona parte del pacchetto azionario
    di Corel.
    non+autenticato
  • forse hanno comprato anche i redattori di PI. ti fanno credere che corel è concorrente a ms, così gli anti ms son contenti ed il billone ha sempre i boresellino pieno..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Amon
    > forse hanno comprato anche i redattori di
    > PI. ti fanno credere che corel è concorrente
    > a ms, così gli anti ms son contenti ed il
    > billone ha sempre i boresellino pieno..

    mi sa che te non hai capito cos'e' office e che il punto non e' il successo di corel...
    non+autenticato

  • > mi sa che te non hai capito cos'e' office e

    l'office nemmeno l'ho citato, però puoi sempre pensare che non so cosa sia office se ti fa piacereSorride

    > che il punto non e' il successo di corel...

    corel l'ho citata, ma il punto del mio commento è che l'articolo si azzarda a prevedere cosa MS dovrà fare in futuro per fare concorrenza ad una ditta che in buona parte le appartiene.

    non+autenticato
  • vedreai che quando MS office non lo usera + nessuno lo integreranno gratis in windoz (rigorosamente NON disinstallabile) cosi torneranno a usarlo tutti!

    deeeheeeheeSorride
    non+autenticato
  • Anche secondo me... già ora lo uso e mi trovo bene. Unica pecca è il prezzo. Ecco per Windows XP Pro io pagherei 150 euro mentre per OfficeXP 60/70 euro.
    non+autenticato