Opti denuncia AMD e altri sette chipmaker

Il piccolo costruttore californiano sostiene che otto produttori di chipset e controller abbiano violato due brevetti relativi ad un bus per computer compatibile con ISA

Palo Alto (USA) - Il produttore californiano di microcontroller OPTi ha fatto causa ad otto chipmaker, tra i quali figurano colossi come AMD, STMicro, Broadcom e VIA, accusandoli di violazione di due suoi brevetti relativi ad un bus per computer.

I brevetti chiamati in causa da OPTi sono il numero 5.944.807 e il numero 6.098.141, entrambi intitolati Compact ISA (CISA), e descrivono un'interfaccia di I/O compatibile con il vecchio bus Industry Standard Architecture (ISA) di IBM.

OPTi afferma che la tecnologia CISA è tipicamente utilizzata nei dispositivi di memoria flash, nei moduli Trusted Platform e nei controller embedded (USB, IDE, audio ecc.).
L'azienda ha chiesto un procedimento giudiziario con giuria e un risarcimento danni ancora da quantificare. Tra le altre aziende citate in giudizio vi sono Renesas, Atmel, Silicon Storage e Standard Microsystems.

Il testo della denuncia è stato pubblicato qui da The Inquirer.
TAG: opti, brevetti, usa
3 Commenti alla Notizia Opti denuncia AMD e altri sette chipmaker
Ordina