Dario Bonacina

Alice 20 Mega, ok dal TAR

Rigettato il ricorso con cui era stata richiesta la sospensione dell'offerta. Il tribunale amministrativo la giudica infatti replicabile

Roma - L'offerta Alice 20 Mega di Telecom Italia ha conosciuto, fin dalla sua nascita, un autentico tira e molla giudiziario e regolatorio, giunto all'ennesima puntata con la decisione del TAR del Lazio, ufficializzata la scorsa settimana, che ne ha ritenuto legittima la commercializzazione.

La terza sezione ter del Tribunale Amministrativo ha infatti respinto la richiesta di sospensione dell'offerta presentata da AIIP e alcune telco (tra cui Wind-Infostrada), motivando tale decisione con l'osservazione: "Sono presenti sul mercato altre offerte che consentono agli operatori alternativi di replicare l'offerta retail di Telecom Alice 20 Mega".

Il via libera del tribunale arriva poco dopo l'annuncio di Telecom Italia di un upgrade della soluzione di connettività Alice, che - ove possibile, ossia centrali permettendo - aggiornerà le connessioni a 4 Mega in profili a 20 Mega, che necessiteranno però di apparati di tipo ADSL 2+.
L'esperto di TLC Stefano Quintarelli, nel suo blog, sottolinea il parallelismo tra le vicende commerciali e regolatorie di Alice 20 Mega con quelle dell'offerta Alice Home TV (le componenti di accesso delle sue soluzioni sono le medesime), che il TAR aveva deciso di sospendere, in contrasto con l'autorizzazione concessa dall'Authority TLC, ritenendo che la stessa Autorità ne avesse autorizzato il lancio perché "i termini del procedimento relativo all'approvazione (ora avvenuta, ndr) della disciplina del nuovo servizio bitstream si stavano allungando eccessivamente, altri operatori del settore avevano iniziato la commercializzazione del servizio ADSL ad alta velocità, l'operatore dominante rischiava di perdere quote di mercato all'interno di un settore altamente concorrenziale".

Dario Bonacina
1 Commenti alla Notizia Alice 20 Mega, ok dal TAR
Ordina