TRE: ecco le prime novità tariffarie

L'operatore comunica le variazioni che apporterà ai suoi piani tariffari. Tutti i dettagli

Milano - Il termine "rimodulazione", impopolare per i consumatori in quanto applicato alle tariffe di telefonia mobile, si è guadagnato gli onori della cronaca in seguito all'abolizione dei costi di ricarica prevista dal pacchetto Bersani. Il provvedimento è una delle principali motivazioni che hanno portato gli operatori a correre ai ripari in conseguenza del mancato introito delle ricariche. Ed è alla base anche delle rimodulazioni tariffarie decise da TRE.

Quest'estate, infatti, l'offerta dell'operatore presenterà numerose novità, che nel corso di questi giorni sta comunicando ai propri utenti. La più eclatante appare essere, appunto, la rimodulazione di alcuni vecchi profili tariffari prepagati, che avrà luogo a partire dal mese di settembre. "I clienti interessati alle variazioni - spiega TRE - saranno avvisati con almeno 30 giorni di anticipo via SMS e attraverso la stampa nazionale. Dal 22 luglio, tutte le informazioni sulle variazioni tariffarie saranno disponibili attraverso il 133, sul sito internet www.tre.it e nell'area Clienti 133 del Portale di TRE".

Fin da subito è invece possibile conoscere i nuovi piani tariffari Super0 e Super10, che vanno ad aggiungersi al già noto piano Super5 - disponibile da giugno - il profilo che permette di chiamare tutti i numeri fissi e mobili nazionali e videochiamare i numeri TRE a 5 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta, ma con "scatti" di tre minuti. Il contributo mensile di 3 euro non sarà addebitato, fino a settembre, a chi diventa cliente TRE entro il 31 luglio e non dovrà essere pagato da chi riceve almeno 90 minuti di chiamate al mese.
Super0 è un'offerta per clienti prepagati che consente di chiamare e videochiamare tutti i clienti TRE e chiamare tutti i numeri di rete fissa a zero centesimi al minuto, pagando uno scatto alla risposta di 16 centesimi. Le chiamate verso gli altri operatori mobili hanno invece un costo di 15 centesimi al minuto. Super10, invece, si rivolge a chi riceve molte chiamate e messaggi, perché prevede un meccanismo di autoricarica: i clienti TRE potranno ricaricare il proprio credito con un bonus di 10 centesimi per ogni minuto di chiamata e 5 centesimi per ogni messaggio ricevuti da altri operatori. Il bonus accumulato con autoricarica potrà essere speso entro la fine del mese solare successivo all'erogazione, onde evitare abusi legati ad autoricariche milionarie.

Il cambio di piano tariffario verso Super0, Super5 e Super10, fino al 30 settembre 2007, non prevede costi aggiuntivi.

Il quadro delle nuove tariffe delinea, per TRE, una sorta di metamorfosi: l'operatore passa da uno status di startup, o di "matricola del mercato", allo stato di operatore "maturo" (confermato anche dall'Authority TLC, alla cui regolamentazione tariffaria la compagnia telefonica sarà assoggettata da gennaio) con un bouquet di offerte destinato a chi fa uso del telefono, e non è certo adatto a chi abbraccia un'offerta low-cost, come erano le soluzioni proposte da TRE fino ad oggi. Delle ultime novita, sicuramente, avranno di che lamentarsi anche coloro che avevano trovato il modo di moltiplicare ad libitum gli effetti dei meccanismi di autoricarica, rivendendo su eBay USIM di TRE eBay dotate di un credito ammontante a migliaia di euro.

Infine, un ultimo ritocco tariffario a beneficio di chi usa il telefonino per Internet: nell'opzione Naviga3, da questo mese, passa da 50 MB a 100 MB il traffico dati giornaliero incluso nel canone mensile di 9 euro.
TAG: tre, tariffe
4 Commenti alla Notizia TRE: ecco le prime novità tariffarie
Ordina