Alfonso Maruccia

Transformers, pizzicati nei cinema 5 bootlegger

Registravano il film con cam e cellulari. Ora rischiano galera e multe. Esultano i rappresentanti di categoria che mettono però alla gogna Google: troppo facile trovare film pirata con il motore di ricerca

Los Angeles - Il blockbuster-revival hollywoodiano sui robottoni trasformabili, il pirotecnico e spettacolare film Transformers che ha confermato le qualità di action-maker del regista Michael Bay sta sbancando i botteghini di mezzo mondo e ha finora guadagnato 246 milioni di dollari, sui 150 milioni scarsi impiegati per la realizzazione. Questo ad ogni modo non significa che i cops cinematografici abbiano abbassato la guarda nei confronti di chi si diletta a realizzare copie pirata della prima ora, portandosi nelle sale dove viene proiettato il film una mini-camera o un cellulare.

Agenti, diligente personale dei theater americani e persino assistenti alla proiezione sono sempre pronti, come nel caso di Spider-Man 3, a cogliere con le mani nel sacco i contraffattori, nel pieno rispetto della volontà degli studios, di MPAA e delle altre organizzazioni di settore. Nel caso di Transformers, che non è piaciuto a soulxtc di Zeropaid ma ha galvanizzato e non poco il sottoscritto, i pirati pizzicati a ridosso del 4 luglio sono stati cinque in diverse zone degli Stati Uniti.

Il primo è stato scremato nel Bronx, New York, appena prima del giorno della festa nazionale americana: il personale dell'American Theater ha individuato un cam-dotato durante la proiezione, e il suddetto dovrà ora scontrarsi con le norme contro i bootleg da cinema recentemente inasprite, rischiando 6 mesi di prigione e multe fino a 5.000 dollari.
Il 4 luglio è stata la volta di El Centro, California: il responsabile di proiezione dell'Ultra Star Cinema ha individuato il pirata con un cellulare Nokia in modalità "cattura". La polizia è stata subito allertata e il contravventore arrestato: per lui si prevedono fino ad un anno di galera e fino a 2.500 dollari di multa.

E casi analoghi ci sono stati al Marcus Cinema nei pressi di Chicago (ancora una cellulare), all'AMC Universal Theater di Orlando e all'AMC Discovery Mills 18 Theatre in Lawrenceville, Georgia. In quest'ultima occasione è stato un agente dello Sceriffo di Contea fuori servizio a procedere all'arresto, confiscando oltre ad una mini-cam Sony quasi un'oncia di marijuana. Oltre ad una multa fino 1000 dollari e un anno di galera, il pirata non rischia per questo pene aggiuntive visto che in Georgia il trasporto di una simile quantità di cannabis - per giunta da parte di un incensurato - implica solo l'obbligo di scontare un periodo di libertà vigilata senza alcuna ulteriore sanzione.

"Questi arresti servono da monito a chi pensa di rubare film con una camcorder o un cellulare - spara senza salve Dan Glickman, CEO e grand commiss di MPAA - Rubare film dal grande schermo è un crimine e voi sarete arrestati e perseguiti col massimo delle possibilità offerte dalla legge". Ci va giù pesante anche John Fithian, padrino a capo dell'organizzazione National Association of Theatre Owners (NATO) che loda l'impegno degli impiegati e dei responsabili delle sale cinematografiche per aver contribuito ad assicurare alla legge tali pericolosi criminali. "Ti troveremo e ti faremo arrestare" ripete il dirigente come un mantra minaccioso nei confronti di quanti anche solo pensino di fare un bootleg da immettere sul P2P.

Ma per quanto la pirateria a mezzo camcorder sia un fenomeno che preoccupa gli studios, non di meno viene temuta quella che usa come vettori Internet e i portali di videosharing più popolari. Il gruppo National Legal and Policy Center si domanda se Google non si comporti in modo sin troppo soft nei confronti della distribuzione di lungometraggi su Google Video e YouTube, al punto da chiedere provocatoriamente "Google promuove la pirateria audiovisiva?".

Puntate di serial televisivi, film di primo grido come "Blood Diamond" e "Spider-Man 3" possono essere fruiti dagli utenti nella loro interezza per mezzo di GoogleTube, denuncia l'associazione, lamentando l'assenza sui siti di Mountain View dei filtri automatici già impiegati da player concorrenti come MySpace.

BigG, dal canto suo, sostiene come sempre che la responsabilità dell'infrazione è di chi immette i contenuti, e che è sempre possibile per i proprietari dei suddetti comunicare l'illecito alla società a mezzo DMCA per ottenere una risposta tempestiva da parte dei video-censori deputati al taglio delle clip incriminate.

Alfonso Maruccia
29 Commenti alla Notizia Transformers, pizzicati nei cinema 5 bootlegger
Ordina
  • adesso non venitemi a dire che si vede bene...
    io lo trovo senza senso vedere un film in mono frusciante, BLU, e con le ombre che si muovono davanti...
  • da quando non ho il p2p sul computer (causa mancanza adsl nella zona dove sto ora) non ho tutte le musichette di sottofondo mentre sto sul pc

    in questo modo non so neppure chi fa musica ora (ma le poche volte che apro su mtv mi fa solo schifo) ne sento radio deejay, radio italia network (dai tempi in cui c'era vitamina h) e altre radio

    in breve, causa assenza p2p, non mi interesso ne della musica ne di ascoltare le radio (e sentire i loro spot,quindi un danno per le radio)

    allo stesso modo i film, non mi interessa più andare al cinema se non ho nemmeno un anteprima abbastanza completa di cosa fanno.

    ecco quel che succede a non liberalizzare il p2p (che ripeto, da me manca causa telecom e adsl mancante, non per altri motivi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: NORDEST
    > da quando non ho il p2p sul computer (causa
    > mancanza adsl nella zona dove sto ora)


    non hai ? Non usi il P2P vorrai dire, che esisteva e veniva usato (come internet stessa) anche quando la banda larga non c'era.

    < non ho
    > tutte le musichette di sottofondo mentre sto sul
    > pc

    Winamp?A bocca aperta

    > in questo modo non so neppure chi fa musica ora
    > (ma le poche volte che apro su mtv mi fa solo
    > schifo) ne sento radio deejay, radio italia
    > network (dai tempi in cui c'era vitamina h) e
    > altre
    > radio

    una radio da 5 euro ti risolverebbe il problema, ma se navighi (visto che scrivi) ci sono migliaia di siti di musica sui quali puoi leggere le novita', sentire musica, etc (molte radio vanno ancora a 56k, webradio eh)

    > in breve, causa assenza p2p, non mi interesso ne
    > della musica ne di ascoltare le radio (e sentire
    > i loro spot,quindi un danno per le
    > radio)


    mmh
    mi sembra che tu stia dando una giustificazione alla tua pigrizia, ora non e' che chi non ha l ADSL smette di sapere cosa succede fuori dal mondo.

    E' una tua scelta, che non ha niente a che vedere con la mancanza dell ADSL (e non dell assenza del P2P, che e' un concetto assurdoA bocca aperta

    > allo stesso modo i film, non mi interessa più
    > andare al cinema se non ho nemmeno un anteprima
    > abbastanza completa di cosa
    > fanno.

    E scaricati i trailer !!!A bocca aperta

    Io ne scarico a dozzine ogni mese, vivo in campagna da anni, non ho l'adsl (ma ho internet).

    con un download manager ed una connessione flat (12 euro al mese, meno di un ADSL) sai quante anteprime e radio web ti ascolti?

    > ecco quel che succede a non liberalizzare il p2p
    > (che ripeto, da me manca causa telecom e adsl
    > mancante, non per altri
    > motivi)

    non usare il P2P e' una tua scelta, e ti assicuro che ho visto muli di citta', con costose adsl, scaricare a 7k. Come con un modem. Ma il mulo e' mulo, e piano piano arriva ovunque.. anche sul tuo pc, che non usa il p2p per tua scelta.

    ;)

    IMHO

    Luca\S
  • - Scritto da: lucaschiavoni
    >
    > non hai ? Non usi il P2P vorrai dire, che
    > esisteva e veniva usato (come internet stessa)
    > anche quando la banda larga non c'era.

    Ma se quando è uscita la ADSL BBB Telecom, Napster manco c'era...
  • quando avevo l'adsl usavo internet e sotto con muli e altro a oltranza, le pagine si aprivano lo stesso in tempo ragionevole

    ora con il 56k se uso il mulo non uso le pagine www, e se uso il pc ho da fare altro (esempio consultare pagine di documentazione online, il gazzettino online, siti utili) e non sto tutto il tempo a usare solo emule per scaricare.

    quindi senza adsl a causa della telecom o uso il web (e pure li va male quando scarico pdf grossi) o uso emule. quindi preferisco lavorare e non stare ore per una musichetta o la connessione che salta spesso e devo riavviare il collegamento.

    quindi con sto cessone a 56k ho smesso dopo poco di usare muli mute antsp2p eccetera, le pagine devono caricarsi alla svelta e non aspettare ore per scaricare nel contemporaneo la musichetta.

    a proposito, le web radio se le metto in sottofondo e apro una pagina vanno a salti, le radio citate prima almeno secondo me fanno musichette che non conosco perche non posso scaricarmele e risentirle. ora ascolto radio80 che almeno fa musichette che conoscevo.

    lo stesso i film, boldi de sica e compagni non so piu cosa fanno, aspetto che li fanno in tv dopo qualche anno e basta, se mi piacciono continuo a seguire il film, altrimenti cambio canale e non ci ho rimesso 1 euro
    non+autenticato
  • E' bello, non costa molto e si fa una bella serata, ho persino la tentazione di tornare vedere qualche film "casualmente" già visto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuseppe Rossi
    > E' bello, non costa molto e si fa una bella
    > serata,

    7+ Euro ti fanno sorbire 20-30 minuti di pubblicita'... No grazie... (oltre al puzzo dei popo corn... ma che ci mettono sopra??? A bocca aperta )
    non+autenticato
  • 6 Euro dalle mie parti, e senza pubblicità. Io con il P2P ci scarico anche mia nonna, ma i Transformers me li sono goduti al multisala con gran soddisfazione! Con la lingua fuori
  • Ma c'e' ancora un mercato per le riprese amatoriali al cinema, addirittura con un cellulare? Ma chi le guarda?
    Avete mai provato a vedere un film di questo tipo? audio pessimo nel 99% dei casi (rimbomba non si capisce niente) video a volte anche decente ma ovviamente lontano anni luce da un buon DVD rip. Specie un film ricco di effetti speciali come fai a vederlo in questo modo e' una tortura, maglio aspettare l'uscita del DVD (e dei rip) o andare a vederlo al cinema.
  • Fossi in te proverei ad usare un po' più la testa.
    Ti faccio un esempio pratico: "John Tucker Must Die", film in uscita a breve nelle sale italiane; il sottoscritto l'ha visto la scorsa estate negli Stati Uniti AL CINEMA.
    Ora ti chiedo: se un povero cristo vuole vedere un film per il quale è prevista il passaggio in Italia un anno dopo l'uscita negli States che altre alternative ha nel prendere un volo transoceanico?
    non+autenticato
  • - Scritto da: VaCCi

    [CUT]

    > Ora ti chiedo: se un povero cristo vuole vedere
    > un film per il quale è prevista il passaggio in
    > Italia un anno dopo l'uscita negli States che
    > altre alternative ha nel prendere un volo
    > transoceanico?

    Aspettare? Non stiamo parlando di un farmaco anti AIDS...
    Di un film puoi farne benissimo a meno.
  • e parliamone dei farmaci anti-aids e degli stati ugniti che mettono il veto.....
  • - Scritto da: Reolix
    > e parliamone dei farmaci anti-aids e degli stati
    > ugniti che mettono il
    > veto.....

    Si vabbè...come se qui fossimo messi meglio...
    non+autenticato
  • Rip del DVD statunitense con sottotitoli?
  • già m'immagino quale pessima qualità possa avere un simile bootlegg... conoscendo le qualità di ripresa di un normale cellulare stiamo freschi.

    e poi mi chiedo io, come si fa a guardarsi un bootlegg? cioè, la qualità è pessima e si vede che è stato ripreso amatorialmente... bah..

    capisco un dvd-rip (ovviamente fatto bene e con i parametri giusti), ma un bootlegg... è 'na roba inguardabile.
  • Sempre meglio che bruciare 7€+spese per guardare una merda di film come trans-formers

    :D
    m00f
    445
  • - Scritto da: m00f
    > Sempre meglio che bruciare 7€+spese per guardare
    > una merda di film come
    > trans-formers
    >
    >A bocca aperta

    Colpevole!
    cosa vuoi... sono un 30enne e i Trans erano parte della mia vita da piccino e pensavo che questo film portasse un messaggio...
    Invece mi é toccato sorbirmi una vera e propria americanata come non se ne vedevano dai tempi di Armaggeddon.
  • Infatti anceh a me i cartoni piacevano tantissimo ma il film è una vera e propria boiata
    :(
    m00f
    445
  • > Colpevole!
    > cosa vuoi... sono un 30enne e i Trans erano parte
    > della mia vita da piccino e pensavo che questo
    > film portasse un
    > messaggio...
    > Invece mi é toccato sorbirmi una vera e propria
    > americanata come non se ne vedevano dai tempi di
    > Armaggeddon.

    Ehm...forse conviene usare il titolo per esteso "transformers"..perchè dire che i "trans" erano parte della tua vita...è un pò..come dire...equivoco.
    A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Scherzo, ovviamente.
    Gio.
    non+autenticato
  • Non andrei al cinema manco se meritasse.
  • - Scritto da: m00f
    > Sempre meglio che bruciare 7€+spese per guardare
    > una merda di film come
    > trans-formers
    >
    >A bocca aperta

    A me è piaciuto invece, una americanata certo, ma sicuramente divertente da vedere e fatto parecchio bene... potevano fare mooolto peggio, eppoi i transformers sono un pezzo della mia infanzia!
    Alla fine 5 euro spesi bene

    Penso che perseguire chi fa sti bootleg sia una stupidaggine, vista la qualità infima chi guarda un bootleg non sarebbe mai andato al cinema a vedere quel film
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 luglio 2007 11.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: m00f
    > Sempre meglio che bruciare 7€+spese per guardare
    > una merda di film come
    > trans-formers
    >

    Piu' che il film (non l'ho visto), il problema IMHO sono i 7 euro per guardarlo sto benedetto film... sorbendoti 20-30 minuti di pubblicita'.
    Il film potra' anche essere bello, ma fino a quando non levano la pubblicita' boicotto il cinema (oppure se mi fanno vedere la pubblicita', entro gratis...)
    non+autenticato
  • esatto! quello è uno dei problemi maggiori del cinema
    mezz'ora di pubblicità a 120dB sono un incubo
    non+autenticato
  • conoscendo le qualità di
    > ripresa di un normale cellulare stiamo
    > freschi.

    Puoi riprenderlo anche con la miglore videocamera digitale in commercio ma la qualità rimarrà sempre pessima....
    Sono sempre più convinto che chi guarda questi screeeners non ne capisca proprio niente di qualità audio/video e non abbia neanche rispetto per il proprio tempo...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)