Ballmer: non molleremo

Il presidente Microsoft in un articolo sottolinea che l'azienda non ha intenzione di scendere a compromessi sulla propria strategia di sviluppo

New York (USA) - Steve Ballmer ha affidato ad una lettera sul Wall Street Journal la propria posizione che evidenzia quanto Microsoft, azienda di cui Ŕ presidente, sia disposta a lottare contro la pre-sentenza di venerdý scorso.

Ballmer ha ancora una volta ribadito che "rimaniamo fermi nel tentare di risolvere questo procedimento in un modo equo e responsabile" ma ha aggiunto che "non scenderemo a compromessi nÚ acceteremo la richiesta del governo secondo cui Microsoft dovrebbe essenzialmente smettere di ascoltare il mercato e di innovare i propri prodotti".

Con la sua lettera Ballmer sembra voler ribadire che la libertÓ di azione sui propri software rimane al centro per Microsoft e che su questo l'azienda procederÓ, se necessario, anche sul piano legale per difendersi.
Come si ricorderÓ venerdý scorso il giudice Thomas Penfield Jackson aveva dichiarato il proprio orientamento nel processo antitrust contro Microsoft sostenendo che l'azienda "ha utilizzato il proprio dominio sul mercato per danneggiare i consumatori e bloccare l'innovazione".
TAG: microsoft