Nuove regole, Wind più debole

L'ammissione arriva dall'amministratore delegato della società che controlla l'operatore

Milano - Suscitano interesse ma certo non sorpresa le parole pronunciate a Milano da Naguib Sawiris, amministratore delegato della società egiziana Orascom, che controlla Wind: "Le nuove regole sulle tariffe telefoniche - ha spiegato riferendosi all'abolizione dei costi di ricarica e alle altre novità introdotte negli ultimi mesi - hanno indebolito Wind".

Parole che possono creare timori sul fronte occupazionale. A questo proposito, Sawiris ha spiegato che "cerchiamo di non perdere dipendenti. Quando un'azienda è più debole, questo rischio esiste".

Sawiris ha oggi avuto occasione di incontrare il presidente del Consiglio Romano Prodi ma, a quanto riferito dallo stesso dirigente Orascom, non si è parlato di Wind.
29 Commenti alla Notizia Nuove regole, Wind più debole
Ordina
  • Io sono un cliente Wind, utilizzo la carta SOLO per utilizzare la promozione "noi due" con un altro numero (con 3 euro/mese ti danno 400 minuti verso un numero wind... prima erano 500).

    Senza avvertirmi e senza chiedere il mio consenso mi hanno
    spostato di piano telefonico, passando dal comodo WIND10 (10cent tutti i numeri) a WIND12.

    Visto come si comportano io ricarico la carta del giusto credito per rinnovare la promozione e non uso il telefono per altre chiamate.

    A breve disattiverò segreteria telefonica e auotoricarica (che tengo a ricordare che il servizio "Pieno Wind" ha un costo di 4 (quattro) euro/mese anche se non si ricevono chiamate nel mese solare)

    Ebbi anche la folle idea di attivare 3. Mai acquisto fu dei peggiori: call center a pagamento, chiami più volte e tutte le volte (a pagamento) ti dicono una cosa diversa. L'auto ricarica funziona quando vuole lei... bene arrivederci a 3.

    Attualmente ho attive una carta vodafone con prefisso 347 uno dei più vecchi con piano "Italy Ricaricabile" (ottimo). Una carta vodafone, attiva solo perchè mi hanno regalto 400 euro di chiamate verso in numeri vodafone italia, la sopracitata carta wind (con le modalità descritte) e una carta tim che uso SOLO in ferie per navigare con il mio notebook...

    :D
    non+autenticato
  • ... ma non trovi assurdo che si debbano avere tante schede diverse in funzione dell'utilizzo e del piano tariffario, che è comunque spropositato rispetto al servizio che offrono? (far viaggiare bit nell'etere).

    Purtroppo in Italia stroncheranno, grazie al loro potere economico e (quindi) politico (perché la corruzione e la commistione economico/politica in Italia ha raggiunto l'apoteosi), l'arrivo del WiMax, che li spazzerebbe via con l'uragano VoIP.

    Bisognerebbe trovare la forza per rendere, tutti insieme, libere le comunicazioni nel nostro Paese, o il nostro futuro sarà drammaticamente segnato.
    non+autenticato
  • Sono tutte scuse per licenziare dipendenti o lasciare a casa co.co.co.! Se Wind vuole stare sul mercato DEVE offrire prezzi e servizi MIGLIORI DEGLI ALTRI operatori. Non serve ad una mazza vedere 3 deficenti in tv che pubblicizzano una tariffa! Quei soldi insieme a tanti altri Wind li DEVE INVESTIRE per agevolare i clienti che ha e questi poi trovandosi bene porteranno altri clienti e tutto ciò spendendo 0 per pubblicità! La pubblicità la fa il cliente!!! Questo ancora le compagnie telefoniche NON LO HANNO CAPITO! Il cliente non lo devono fottere con inciuci e clausole in caratteri assicurativi!!!
    non+autenticato
  • siamo in un libero mercato? se l'azienda non sa gestire le proprie risorse che chiuda!!

    O il libero mercato solo quando fa comodo ai soliti noti?

    Guardatevi sul sito di Report Rai chi è Orescom il padrone di wind!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Incav
    > Guardatevi sul sito di Report Rai chi è Orescom
    > il padrone di wind!

    Un egiziano strano strano?

    Ficoso
    non+autenticato
  • NAGUIB SAWIRIS – Presidente Wind
    Non dobbiamo mai dimenticare che i nostri affari sono legati al valore del nostro titolo. Se io voglio creare valore in Italia, vado in Italia, se lo voglio fare in Grecia, vado in Grecia. L’Italia è stata una scelta più facile: ho visto l’azienda, ho visto il management e mi sono detto: se loro fanno questi numeri con questo tipo di management figurarsi cosa potrei fare io.
    non+autenticato
  • Già! siamo in un libero mercato...
    allora perchè il governo si è sbattuto tanto per salvare TIM???
    Siamo in un libero mercato... se TIM è in vendita perchè non può venire la AT&T o una qualsiasi altra ad acquistarla, visto che nessun italiano la voleva acquistare???
    Forse siamo in un libero mercato per chi conviene a chi è al governo?
    non+autenticato
  • se fossimo in un libero mercato onesto le multe per la pubblicità ingannevole non sarebbero irrisorie
    non+autenticato
  • Se una azienda non tiene il mercato che fallisca pure!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > Se una azienda non tiene il mercato che fallisca
    > pure!
    Non è il mercato il problema.
    Il problema è che le compagnie fissano dei prezzi sulla base del mercato.
    Peccato che poi arriva uno e gli dice che deve abbassare i prezzi per forza.
    Ci sono due casi:
    A) o i prezzi (o la quota di mercato) che la compagnia aveva erano tanto alti da non rischiare nulla riducendo i costi di ricarica (Vodafone che è internazionale, Tim che è il leader di mercato).
    B) i prezzi erano tanto bassi che togliere i costi di ricarica ha comportato il portare i conti in rosso. Conti in rosso significa che nei prossimi anni, proprio per restare nel mercato dovranno aumentare i prezzi delle tariffe e diminuire i costi (= licenziamenti e riduzione degli investimenti).

    Anche tim ha annunciato che ridurrà gli investimenti per colpa della riduzione dei ricavi.
    Per Vodafone vale lo stesso discorso, ma essendo un'impresa internazionalizzata può compensare le perdite in Italia coi guadagni all'estero.

    Tre è ancora in una fase di entrata nel mercato, ha dietro un gruppo Coreano piuttosto solido, è tutto da vedere cosa farà.
    non+autenticato
  • Spendessero meno in pubblicita' martellanti da mane a sera dando milionate di soldi a quei tre insopporatabili "comici" e puntassero piu' sulla qualita' del servizio forse....dico forse...andrebbero meglio...
    Senza contare la presa per il **** che hanno attuato ai danni dei loro clienti...aumentando del 20% la tariffazione e signorilmente avvertendo per sms.....che serieta'.
    E poi si lamentano....
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 luglio 2007 07.27
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: martinmystere
    > Spendessero meno in pubblicita' martellanti
    Vodafone fa MOLTA più pubblicità, non è questo il problema.

    > puntassero piu' sulla
    > qualita' del servizio
    Ma se con un decreto gli hanno tolto i costi di ricarica, tanto che la Wind ora si trova in rosso...mi dici che investimenti vuoi che faccia?
    Sii più oggettivo.


    > Senza contare la presa per il **** che hanno
    > attuato ai danni dei loro clienti...aumentando
    > del 20% la tariffazione e signorilmente
    > avvertendo per sms.....che serieta'.
    Nell'era della digitalizzazione avrebbero dovuto chiamare qualche milioni di persone con una telefonata??? Molto più semplice con un sms. Non mi pare sbagliato.
    Hai voluto che togliessero i costi di ricarica, ora tocca avere tariffe più alte. Tim mi pare sia l'unica che non ha aumentato i costi. Vodanone ha cambiato immediatamente tutti i nuovi piani tariffari e pure tre si sta adeguando verso l'alto.

    Come dire che Bersani ha fatto sparire i costi di ricarica per far aumentare i costi delle chiamate. Praticamente inutile.
    non+autenticato
  • ...o ai vari Totti, Gattuso, De Sica, Littizzetto e ex veline che spaccano le p***e tutti i giorni a tutte le ore!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)