Il PC da 300 dollari snobba Linux

Wal-Mart presenta un PC low-cost che, a differenza di altri super-economici, preferisce Windows Vista a Linux. Il sistema rimpiazza invece MS Office con OpenOffice. Chi vuole Linux può però rifarsi con Zombu PC

Freemont (USA) - Non tutti i PC ultra economici usano Linux e corteggiano i mercati emergenti. L'esempio più recente è dato dal nuovo Impact GC3502 dell'americana Everex, un sistema desktop che il gigante del retail Wal-Mart vende ad un prezzo di 289 dollari (monitor escluso), il più basso nel suo catalogo di personal computer.

Sul PC entry-level di Everex gira l'edizione Home Basic di Windows Vista e, al posto di Office o Works, si trova preinstallata la celebre suite per l'ufficio open source OpenOffice 2.2. Per contenere al massimo i costi dell'hardware, il produttore americano ha popolato il proprio PC midi tower con una CPU VIA C7-D a 1,5 GHz,un chipset grafico integrato VIA Chrome9 con memoria condivisa, un hard disk SATA da 80 GB, ed il minimo indispensabile per lavorare e svagarsi: lettore CD/DVD, modem 56K, adattatore di rete Ethernet 10/100 e 1GB di memoria DDR2-533.

Everex afferma che il GC3502 "è ideale per studenti e consumatori mainstream" che desiderano guardare DVD, navigare su Internet, scrivere email e... "giocare ai più recenti videogame". Quest'ultima affermazione è parecchio azzardata, visto che con un processore C7 e un chipset grafico integrato si può ambire al massimo a rispolverare giochi di qualche annetto fa. Senz'altro più azzeccata, da parte di Everex, la scelta di sottolineare l'efficienza energetica del processore di VIA, capace di consumare un massimo di 20 watt.
L'altro pregio del GC3502 è quello di non contenere il cosiddetto "bloatware", ossia quella miriade di demo e applicazioni in prova con cui i produttori generalmente infarciscono i PC consumer, specie quelli più economici.

"Nel progettare un sistema eco-friendly come il GC3602 il nostro principale obiettivo era quello di costruire un PC senza compromessi che potesse soddisfare le esigenze del mercato nel periodo della riapertura delle scuole", ha dichiarato Eugene Chang, product manager di Everex. "Siamo riusciti ad includere nel nostro PC tutte le applicazioni di cui ha tipicamente bisogno uno studente senza ricorrere a frivole versioni trial e senza incrementare il prezzo del prodotto del 30%". Un incremento di prezzo, quello citato dal produttore, riferito all'eventualità in cui avesse optato per MS Office.

Tra i personal computer che più competono con il GC3502 c'è il Dimension E521 di Dell, che per 200 dollari in più offre un monitor LCD da 19 pollici e un processore Athlon 64 X2, decisamente più performante del C7.

Ma anche nel mondo Linux le cose si muovono, grazie a Zombu PC, un computer desktop con dimensioni analoghe a quelle del Mac mini che può essere acquistato per 99 dollari insieme ad un abbonamento biennale a servizi come spazio di storage remoto, backup automatici, aggiornamenti software e servizio di assistenza. L'abbonamento mensile varia fra i 13 e 20 dollari a seconda della capacità di storage desiderata (25-100 GB). Il prezzo del PC lievita a 199 dollari se si desidera usufruire di un abbonamento annuale e a 249 dollari se non si desidera acquistare alcun servizio accessorio.

Il modello adottato dalla società californiana Zombu è simile a quello che si è fatto strada nel mondo della telefonia cellulare, ma con una differenza sostanziale: l'hardware non viene fornito in comodato d'uso, ma è da subito di proprietà dell'utente, che ne può dunque disporre come meglio crede. Per maggiori informazioni è possibile consultare questa FAQ.
198 Commenti alla Notizia Il PC da 300 dollari snobba Linux
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)