Il supercomputing ora parla cinese

Legend Group, il più celebre produttore cinese, ha annunciato il più veloce supercomputer cinese e spera di entrare tra i big del settore nel mondo

Roma - Salto in avanti per Legend Group, celebre azienda cinese da anni impegnata a portare in Cina produzioni tecnologiche spesso realizzate con importanti partner occidentali. Questa volta, però, Legend ha voluto fare tutto da sola e ha presentato quello che viene considerato il più veloce supercomputer cinese.

Stando all'azienda, il nuovo supercomputer Deepcomp 1800 è 24esimo nella classifica delle macchine più veloci del mondo, seconda soltanto a prodotti americani e giapponesi, in particolare IBM, HP-Compaq e NEC. DeepComp 1800 è capace di 1000 GIGAFlops ed è composto da 20 elementi che occupano uno spazio di circa 30 metri.

Legend, che viene gestita dall'Accademia delle scienze cinese, sembra dunque avere ora l'intenzione di aggredire con le proprie tecnologie anche i mercati esteri. "Legend - ha infatti "bellicosamente" dichiarato il chairman Liu Chuanzhi - non sarà mai un'impresa qualunque che insegue le aziende straniere mangiando polvere. Legend deve entrare sui mercati internazionali e possedere sufficiente forza tecnologica".
TAG: hw
4 Commenti alla Notizia Il supercomputing ora parla cinese
Ordina